4 Consigli per diventare una brava make up artist
Scopri l'Ebook

4 Consigli per diventare una brava make up artist

22 feb

Dopo un po’ di tempo riprendo a scrivere e lo faccio a proposito di un argomento che non è strettamente legato al make up del quale mi occupo solitamente, piuttosto del mondo che gli gira attorno.

diventare brava make up artist

Credo, con questo articolo, di esaudire la richiesta di moltissime ragazze che mi chiedono e mi hanno chiesto consigli per diventare una brava make up artist. Consigli non tanto relativi ai corsi o ai percorsi da intraprendere, quanto all’atteggiamento da avere nei confronti di questo lavoro che ha moltissimo a che fare con la fantasia, il gusto, l’estetica ma anche l’ispirazione, l’intuizione e la passione.

 

  1. Lo stile del viso: ogni singolo viso ha un proprio stile, del quale si deve necessariamente tenere conto quando si inizia a truccare. Non solo: fondamentale è ascoltare molto la cliente: magari il viso si presta ad un look da femme fatale, ma se la cliente è abituata a truccarsi poco e niente e non ama questo genere di make up, avrai fatto un buco nell’acqua. Anche perché, ti ricordo, che in questo come in altri mestieri, la reputazione che ti crei dipende direttamente dalla soddisfazione della cliente. Per questo motivo non bisogna mai forzare troppo la mano. Tutto quello che un bravo make up artist deve fare è individuare i diversi stili applicabili al viso che hai davanti e capire quale sia quello che più si avvicina al volere della cliente. Quando la cliente si fida di te e della tua professionalità, puoi anche proporre uno stile differente, che secondo te le starebbe molto bene. Il segreto per rinnovare la propria bellezza, d’altronde, è quello di non vedersi sempre uguali. Tutto questo si acquisisce con l’esperienza o con una dote innata nel “leggere” il viso.
  2. Bella, non bel trucco: molti make up artist asseriscono che la soddisfazione più grande quando truccano una celebrità è che a quest’ultima venga detto quanto sia bella e non che bel trucco abbia. Io sono proprio dello stesso avviso! Un po’ come succede con un abito, non deve essere il vestito a risaltare, quanto l’intera figura. Quando trucchi devi ricordarti di mettere sempre in primo piano il viso e non il trucco. 
  3. Non strafare: questa regola tienila sempre ben in mente soprattutto quando sei agli inizi. Non buttarti a capofitto su make up elaborati, dalle sfumature complesse o molto colorati. Tieni sempre presente che anche quando ci si inizia a truccare si parte sempre dai colori neutri e tenui. Insomma, fare brutta figura con la cliente è assolutamente da evitare! Quando ti sentirai più sicura, allora ti verrà naturale sperimentare pian piano diversi altri stili, anche quelli più complicati.
  4. Studiare, studiare, studiare: ultimo suggerimento, ma a mio avviso il più importante, è quello di non improvvisarsi make up artist. E’ vero che essere delle grandi appassionate è già una buona base di partenza, ma ti assicuro che non basta! Frequenta un buon corso o iscriviti ad una buona scuola: se fare la make up artist è davvero il tuo sogno, il modo migliore è sicuramente quello di farlo in modo serio e professionale!

 

A questo punto mi piacerebbe sapere se hai già intrapreso la carriera di make up artist, estetista o visagista, oppure se desideri farlo!

 

2 Responses to “4 Consigli per diventare una brava make up artist”

  1. amina 18 aprile 2016 at 01:28 #

    Ciao Maria!
    Giusto da qualche mese ho iniziato ad appassionarmi molto di make up e nail art, soprattutto con le tante tecniche che sto scoprendo pian piano.
    Ho 18 anni, e ancora non so cosa fare della mia vita
    Ho cambiato scuole piu volte (infatti sono ancora in 2 superiore quando dovrei essere in 4), e sta volta ho deciso si intraprendere la strada dell’estetista, principalmente nail art, anche se speravo che la scuola di trucco e unghie fosse la stessa, ma va beh, mi devo accontentare
    Il prossimo anno forse, e sottolineo forse, inizo con la scuola, sperando in bene sta volta anche se abitando in zona Milano pensavo di frequentare corsi un po’ più professionali diciamo (e molto costosi) per un diploma che valga un po’ di più
    Tu che mi consigli? Fare 3/4 anni di superiori o andare a Milano e prendermi un diploma di livello superiore?
    Spero in tue notizie presto, e sappi che ti seguo con molto piacere!
    A presto Maria

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 27 aprile 2016 at 10:06 #

      Ciao cara, queste sono decisioni davvero importanti che puoi prendere solo tu. Io posso riportarti semplicemente la mia esperienza: ho studiato sodo, ho finito l’università e poi mi sono dedicata a questa mia grande passione. E ti assicuro che studiare mi è servito molto. Spero troverai presto la tua strada, buona fortuna!

Leave a Reply