9 modi di applicare l'ombretto sugli occhi
Scopri l'Ebook

9 modi di applicare l’ombretto sugli occhi

9 dic

Quando sei davanti allo specchio e vuoi applicare l’ombretto sugli occhi avrai di certo pensato che ci sono diversi modi per stenderlo e soprattutto diverse zone sulle quali metterlo. Qui di seguito una carrellata di immagini che mostrano ben 9 modi applicare l’ombretto sugli occhi.

9 modi di applicare l'ombretto

 

Angolo esterno

Applicando l’ombretto più scuro solo sull’angolo esterno dell’occhio si ottiene un effetto leggermente “allungato”, ideale in caso di occhi tondi che hanno bisogno di mimetizzare la rotondità e privilegiare invece la forma allungata. (A questo proposito leggi l’articolo relativo al trucco per occhi tondi!).

ombretto sull'angolo esterno

Preleva l’ombretto con un pennello e inizia ad applicarlo dall’angolo più esterno, in modo che il colore più concentrato si trovi in questa zona e poi puoi andare man mano ad alleggerire il colore mentre ti sposti verso la parte centrale dell’occhio.

 

Angolo esterno sfumato

Per chi possiede invece una palpebra fissa un po’ pesante, nel senso che appare rigonfia o troppo prominente e cadente su quella mobile, il consiglio è quello di sfumare leggermente l’ombretto più scuro anche su questa parte, in modo da renderla meno sporgente.

ombretto sull'angolo esterno sfumato

Basta applicare l’ombretto sull’occhio come detto prima e successivamente, con un pennello morbido da sfumatura, portare il colore leggermente verso l’alto ed il centro.

 

Angolo interno

E’ un’applicazione dell’ombretto un po’ inusuale, dato che si tende sempre a scurire la parte esterna della palpebra e non quella interna. Ma stendere l’ombretto più scuro sull’angolo interno dell’occhio e poi sfumarlo con un colore di media intensità sul resto della palpebra aiuta moltissimo a mimetizzare gli occhi distanti.

ombretto sull'angolo interno

Il consiglio è quello di truccare prima tutto l’occhio e alla fine aggiungere questo tocco più scuro: in questo modo puoi tenere sotto controllo l’effetto e non rischiare di esagerare.

 

Angolo interno ombreggiato

Analogamente a quello che succede applicando un ombretto scuro sull’angolo interno dell’occhio, anche nel caso in cui si decide di ombreggiare anche al zona sopra si ottiene lo stesso effetto, ovvero quello di avvicinare otticamente gli occhi e farli apparire meno distanti. Tecnica consigliata soprattutto per un trucco da sera più particolare e d’effetto.

ombretto ombreggiato sull'angolo interno dell'occhio

Basta sfumare un po’ di ombretto scuro o, meglio, di media intensità, e applicarlo partendo dall’angolo interno fino all’attaccatura delle sopracciglia.

 

Angolo interno ed esterno

Se si vuole rendere invece l’occhio più tondeggiante, basta applicare l’ombretto più scuro sia sull’angolo interno sia su quello esterno, in modo da creare automaticamente un punto luce sulla parte centrale della palpebra mobile.

ombretto su angolo interno ed esterno

Ripeti gli stessi passaggi descritti per l’applicazione dell’ombretto sia sull’angolo interno che su quello esterno.

 

Codina laterale

Se gli occhi sono particolarmente sporgenti o semplicemente stai cercando un look più aggressivo per la sera, questo è perfetto. Si tratta di dover riprodurre una sorta di codina sulla parte esterna dell’occhio, che anche in questo caso contribuisce ad allungarlo e renderlo più affusolato.

ombretto con codina laterale

Scegli un pennelli piatto, con il quale puoi essere più precisa, ed inizia a tracciare la linea in basso che sarà la base della codina. In seguito parti dalla punta della linea e portala verso l’interna per formare così la codina: adesso non ti resta che riempirla e sfumare il colore sulla palpebra mobile.

 

A banana

Può sembrare un’applicazione strana, ma ti assicuro che all’interno di un make up completo anche la cosiddetta forma “a banana” può farti fare una gran figura. Con questa tecnica l’occhio sembrerà più ampio e la palpebra più lunga.

ombretto a banana

Inizia dall’angolo esterno dell’occhio e porta l’ombretto sulla palpebra fissa, fino ad arrivare sopra l’angolo interno.

 

Palpebra mobile

E’ la tipica applicazione che si fa quando si vuole realizzare un make up in stile smokey eyes, soprattutto se l’ombretto in questione è molto scuro. Si può lasciare così, oppure sfumare ulteriormente il colore sulla palpebra mobile e sotto l’occhio.

ombretto scuro palpebra mobile

Se vuoi un colore molto concentrato utilizza un pennello piatto, possibilmente ripetendo più volte l’applicazione per renderlo più scuro.

 

Zone di luce

In questo caso non parliamo più di ombretto scuri ma piuttosto di ombretti chiari, quelli per intenderci che ti aiutano a dare luminosità al trucco ed ampliare lo sguardo.

effetto perlato

I tre punti principali sono l’angolo interno, sotto le sopracciglia e centro della palpebra. Leggi l’articolo che ho scritto qualche giorno fa proprio sull’effetto perlato, dove trovi tutte le indicazioni su questi tre tipi di look!

 

 

Articoli correlati:

3 Responses to “9 modi di applicare l’ombretto sugli occhi”

  1. nicoletta 18 marzo 2013 at 13:38 #

    Ciao Maria Carmela! Io ho gli occhi leggermente sporgenti e le sopracciglia molto basse nel senso che ho molta palpebra mobile e poco spazio sotto le sopracciglia…quale tipo di trucco è piu’ adatto tra quelli che hai indicato nell’articolo? Io di solito faccio la codina esterna ben definita per allungare un po’ l’occhio che è leggermente tondeggiante e uso colori scuri (nero, viola, marrone), mi sembra di stare bene tu hai qualche altro suggerimento? Grazie!!!

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 19 marzo 2013 at 23:07 #

      Ciao! Fai benissimo Nicoletta, perché in questo modo mimetizzi l’occhio sporgente con i colori scuri e lo “allunghi” grazie alla codina :)

      • nicoletta 24 marzo 2013 at 16:20 #

        Grazie ancora!Sei bravissima e sempre molto professionale!

Leave a Reply