Applicazione tonico viso: si vaporizza o si tampona?
Scopri l'Ebook

Applicazione tonico viso: si vaporizza o si tampona?

26 ott

L’applicazione del tonico per il viso è da sempre stato uno dei grandi punti di domanda della cosmesi. Il perché credo risieda nel fatto che molto spesso non faccia parte della nostra routine di bellezza e questo è assolutamente un male! A chi mi chiede delucidazioni sul tonico viso, dico sempre che una volta provato non torni indietro! Il tonico viso nasce per mantenere l’equilibrio del pH della pelle e darle, appunto, tonicità. Ma oggi esistono tantissime tipologie di tonico viso in commercio, ognuna delle quali svolge, oltre a quelle citate, altre funzioni: esiste infatti il tonico astringente, riequilibrante, antiacne, antiage e così via, che vanno a potenziare moltissimo l’efficacia di sieri e creme viso.

beauty, skin care and people concept - smiling young woman applying lotion to cotton disc for washing her face at bathroom; Shutterstock ID 388715125; PO: today.com

Una volta aver compreso l’importanza di utilizzare un buon tonico per il viso il problema che ci si pone è quello dell’applicazione, anche perché le case cosmetiche ci propongono il tonico per il viso con spray ma anche senza. Per cui il dubbio sorge spontaneo: il tonico per il viso va applicato con il dischetto di cotone o va vaporizzato direttamente sul viso?

 

Applicazione corretta del tonico per il viso

Per rispondere alla domanda appena fatta bisogna fare un’importante distinzione tra un semplice tonico ed un tonico con funzioni specifiche, come quelle citate poc’anzi (astringente, riequilibrante, antiacne, antiage, ecc).

Se hai acquistato un tonico viso che svolge semplicemente la funzione di tonificare la pelle allora puoi vaporizzarlo su tutto il viso ed attendere che si asciughi.

applicazione-tonico

Ovviamente questa operazione va eseguita sempre ad occhi chiusi, tenendo lo spray alla distanza di 20 cm circa per evitare di far finire sulla pelle una quantità eccessiva di prodotto che comprometterebbe gli step successivi.

Se invece il tuo tonico viso svolge funzioni “curative”, allora devi affidarti necessariamente ad un dischetto di cotone. Questo per tre semplici ragioni: la prima, banale, è che vaporizzando il prodotto direttamente sul viso si tende (a volte) a consumare più prodotto. Secondariamente questo genere di tonico per il viso hanno spesso al loro interno sostanze attive e funzionali che potrebbero dare fastidio agli occhi, nonostante si tengano chiusi.

applicazione-tonico-curativo

Ultima motivazione, ma fondamentale, riguarda l’efficacia: se tamponi il prodotto con un dischetto di cotone direttamente sulla pelle questo avrà sicuramente più efficacia di una semplice vaporizzata sul viso: il tonico verrà più a stretto contatto con l’epidermide ed il suo effetto curativo sarà maggiore.

 

Idrolati e affini

Non solo tonico: la funzione tonica nella beauty routine può anche essere sostituita da altri prodotti, quali idrolati, acque profumate e acque termali. Come comportarsi in questi casi? Questi prodotti non svolgono una vera e propria azione “curativa”, non hanno bisogno di penetrare per essere efficaci.

applicazione-idrolati-acqua-profumata-e-acqua-termale

Per questo motivo è sufficiente vaporizzarli direttamente sul viso. In alternativa, cosa che tra l’altro consiglio spesso, è possibile picchiettare il prodotto con le dita fin quando questo si è asciugato sulla pelle. Questo ti consente di fare anche un leggero massaggio al viso, perfetto per ravvivare la microcircolazione ed avere un colorito sempre sano.

 

Spero di aver fatto un po’ di chiarezza sull’argomento, se hai ancora qualche perplessità chiedimi pure! Inoltre ti invito a leggere questo articolo dove spiego esattamente cos’è, a cosa serve e perché usare il tonico per il viso!

 

 

 

Articoli correlati:

No comments yet

Leave a Reply