Blush minerale: applicazione naturale e utilizzo
Scopri l'Ebook

Blush minerale: applicazione naturale e utilizzo

6 ott

Con il boom dei cosmetici minerali non potevano mancare all’appello anche i blush minerali, ormai in commercio da moltissimo tempo. Spesso però si sottovaluta l’importanza dell’utilizzare un blush minerale e si acquista solo un fondotinta minerale sperando di risolvere i problemi di pelle. Ma non è così: vediamo perché!

fard minerale rosa

 

Ideale per le pelli “problematiche”

Consiglio sempre di ricorrere al trucco minerale e nello specifico ad un blush minerale a tutte le ragazze che hanno una pelle particolarmente sensibile. Con il termine sensibile non mi riferisco solo a chi soffre di couperose o facili irritazioni o allergie, ma anche a chi ha spesso problemi di punti bianchi sotto pelle, punti neri, acne, brufoli o acne rosacea e così via, tutti problemi legati ad un accumulo di sebo e sostanze poco tollerate dalla pelle presenti proprio nei cosmetici tradizionali. Nei cosmetici minerali (quelli veri, occhio alle fregature) gli ingredienti sono costituiti al 100% da polveri minerali o al massimo contengono qualche estratto vegetale. Chi è soggetta a sviluppare impurità sul viso sa benissimo che la zona che più di frequente viene colpita sono le guance: se anziché ricoprirle tutto il giorno con un blush tradizionale, questo verrebbe sostituito con uno minerale, la pelle non verrebbe più “intasata” da talco o siliconi, ma sarebbe libera di respirare. Per non parlare del fatto che, come forse sai, tutti i cosmetici minerali offrono una naturale protezione dai raggi UV: ottimo per chi soffre di acne rosacea o couperose e deve stare sempre attenta al sole.

 

Attenzione alla pelle secca

Il blush minerale ha però delle limitazioni d’uso. Può accadere, infatti, che nei casi in cui la pelle sia piuttosto secca questo prodotto, come tutti i prodotti in polvere, possano seccare ulteriormente la pelle, lasciando un brutto effetto. Allora bisogna rinunciare al blush minerale? Non è detto! Hai ben due alternative:

♦  la prima è quella di abbondare con la crema prima di applicare il blush, in modo da avere una pelle ben idratata e morbida.

♦  oppure puoi mescolare direttamente un pizzico della tua crema idratante con il blush in polvere minerale: in questo modo otterrai una sorta di blush in crema che potrai stendere sulle guance con un pennello o con le dita.

 

Come applicare il blush minerale

Solitamente chi sceglie un blush minerale lo preferisce, oltre perché non contiene ingredienti dannosi per la pelle, anche perché vuole ottenere un risultato molto naturale. Il blush minerale può essere applicato come tutti i blush, ovvero sfumando un po’ di colore sulle guance con un pennello con piccoli tocchi. Ma se vuoi veramente ottenere un effetto naturale puoi seguire questo metodo:

♦  poggia delicatamente non la punta ma il lato del pennello per il blush sul prodotto, in modo che la polvere rimanga attaccata alle setole.

♦  quindi scuoti leggermente il pennello per evitare eccessi.

♦  adesso picchietta con il lato del pennello sulle guance: in questo modo riuscirai ad imprimere meglio il blush sulla pelle che si mescolerà meglio ad essa ed avrà una durata sicuramente maggiore!

 

 

Articoli correlati:

2 Responses to “Blush minerale: applicazione naturale e utilizzo”

  1. rossella 14 ottobre 2013 at 15:15 #

    Cara Maria Carmela che blush suggerisco di facile reperibilità senza dover per forza acquistare in Internet? Che ne pensi della bare minerals? ciao Rossella

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 14 ottobre 2013 at 16:09 #

      Stavo pensando proprio a quello 😉 I prodotti sono buoni, te li consiglio!

Leave a Reply