Cipria compatta: caratteristiche e buon utilizzo
Scopri l'Ebook

Cipria compatta: caratteristiche e buon utilizzo

1 mag

La cipria compatta è uno dei cosmetici sicuramente più amati dalle donne: ha diversi utilizzi e le sue caratteristiche la rendono davvero unica per determinati scopi.

caratteristiche della cipria compatta

 

Il fatto che sia polvere pressata e non libera conferisce a questo tipo di cipria delle particolarità specifiche.

♦  Coprenza: le particelle di polvere sono unite strettamente le une alle altre e questo determina il fatto che se utilizzi la cipria compatta avrai sicuramente un effetto più coprente rispetto a quella in polvere. Sul viso si comporta come se stendessi uno strato unico che va a camuffare meglio le piccole imperfezioni.

♦  Finitura:  anche il risultato finale è da tenere in considerazione. Soprattutto se applicata con la spugnetta, la cipria compatta ti regala una pelle dall’aspetto più vellutato, facendoti apparire un po’ in stile “bambola di porcellana”. Questo però non è sempre un risultato positivo: di giorno, ad esempio, sarebbe meglio evitare di applicare la cipria compatta con la spugnetta, perché risulta più evidente alla luce naturale. Preferisci il pennello per un risultato meno pesante.

♦  Praticità: quando sei fuori non puoi avere con te tutti i pennelli adatti e di certo trasportare un vasetto pieno di polvere libera può essere un rischio per la tua borsetta che potrebbe rimanere macchiata se l’astuccio si rompesse accidentalmente. Per questo motivo la cipria compatta è l’ideale quando sei fuori casa e vuoi effettuare un ritocco veloce al make up. L’astuccio è provvisto di specchietto e dentro quasi sempre trovi anche la spugnetta in lattice: basta strofinarla con leggeri movimenti e tamponare il viso sulle zone che vedi più lucide.

 

 

Gli utilizzi della cipria compatta

La cipria compatta può avere diversi utilizzi. La sua speciale formula, infatti, ne permette un utilizzo davvero ampio nel campo del make up. Vediamone alcuni esempi.

♦  Crea una base per viso e occhi: chi ha una bella pelle e non ha necessariamente bisogno di coprire il viso con del fondotinta può benissimo rivolgersi alla cipria compatta. Crea una base leggerissima, quasi invisibile, ma che allo stesso tempo rende il tuo incarnato più uniforme e sano. Ma oltre che per il viso la cipria compatta è un ottima base per il trucco degli occhi: stesa sulle palpebre, infatti, ti da la possibilità di poter sfumare con molta più facilità i colori che applichi sopra. Lo stesso vale quando passi la cipria sul viso e dopo applichi il fard: vedrai che si mescolerà meglio alla tua pelle senza creare antiestetiche chiazze sulle guance.

♦  Fissa il trucco e le correzioni: quando correggi piccoli difetti su viso e occhi con il correttore è sempre meglio fissare la correzione prima di passare al fondotinta. Questo puoi farlo grazie alla cipria compatta, anche se in questo caso sarebbe meglio utilizzare quella in polvere per non rischiare di eccedere con le dosi. Anche quando si tratta di fissare l’intero trucco del viso dopo aver applicato il fondotinta in realtà è più giusto usare una cipria in polvere, ma in mancanza di questa puoi sempre usare la cipria compatta. Preferisci in questo caso l’applicazione con il pennello anziché quella con la spugnetta, perché il prodotto si sfuma meglio sulla pelle.

♦  Rende meno visibili i pori: come vedremo più avanti, le ciprie finissime di ottima qualità ti aiutano a rendere meno visibili i pori dilatati sul viso. Questo non era vero fino a qualche tempo fa, quando le ciprie erano decisamente più grossolane e non solo davano quel brutto “effetto farina” sulla pelle, ma mettevano molto in evidenza alcuni difetti del viso. Più avanti vedremo come scegliere bene la cipria compatta in base alle sue qualità.

♦  Come un’illuminante: la cipria compatta possono contenere pigmenti particolari che la rendono a volte utile per essere utilizzata come un’illuminante. Naturalmente c’è differenza tra un’illuminante vero e proprio e una cipria compatta illuminante: la cipria compatta, infatti, solitamente ha una percentuale di pigmenti illuminanti minori rispetto a quelli contenuti in un illuminante,  ma può benissimo essere utilizzata come tale se vuoi un effetto molto naturale che dia luminosità al viso senza essere eccessivamente vistoso. Puoi quindi applicarlo su precise zone, oppure stenderlo su tutto il volto.

 

 

Qualità della cipria compatta

Scegliere una cipria compatta che sia di buona qualità è essenziale per ottenere un risultato che dia non solo un effetto molto naturale sul viso, ma che non metta in evidenza i piccoli difetti sul tuo viso, primo fra tutti i pori dilatati. L’accostamento tra cipria compatta, ma anche in polvere, e pori dilatati è sempre stato alquanto problematico: l’ingrediente principale è solitamente il talco, unito a diversi siliconi che danno a primo impatto una bellissima sensazione vellutata sulla pelle, ma hanno il difetto di chiudere i pori. Questi, restando ostruiti troppo a lungo, per far respirare la pelle tendono ad aprirsi e così peggiorano la situazione specialmente se soffri già di pori dilatati. Il risultato è quindi una pelle non più omogenea e lucida in diversi punti del viso. Una cipria compatta di buona qualità si riconosce dalla grana finissima: cerca la scritta “micronizzata” sulla confezione e non puoi sbagliarti. Se nono stante questo noti ancora che qualcosa sul tuo viso non va allora utilizza la polvere o amido di riso, che non ostruisce i pori.

 

 

Tipi di cipria compatta

tipologie diverse di cipria compatta

In commercio puoi trovare diversi tipi di cipria compatta che puoi scegliere in base all’effetto che vuoi ottenere sul viso ma anche al tuo tipo di pelle.

♦  Opaca: una cipria compatta opaca ti permette di avere un effetto porcellana sul viso. Scegli questo tipo di cipria compatta soprattutto se hai la pelle grassa, perché opacizza subito la pelle e maschera molto bene questo problema. In questo caso scegli quella senza oli.

♦  Satinata: l’effetto satinato è a mio parere molto bello da indossare quando vuoi rendere il viso più luminoso ma in modo molto discreto. Va benissimo se hai la pelle secca, mentre per chi soffre di pelle grassa consiglio di applicarla solo di sera: al mattino, infatti, la luce del sole la rende troppo evidente. Perfetta anche per chi ha qualche ruga e vuole far splendere il viso senza sottolinearla.

♦  Illuminante: la cipria compatta illuminante contiene al suo interno pigmenti che riflettono la luce e danno molta luminosità al volto. Non va bene per chi ha la pelle grassa perché applicata su tutto il viso potrebbe accentuare l’effetto lucido della pelle. Sarebbe meglio evitarla pure se hai una pelle matura con rughe accentuate.

♦  Trasparente: è una cipria compatta incolore, perfetta per qualsiasi occasione e tipo di pelle. Opacizza e rende levigato il viso senza farsi notare. E’ di sicuro la più amata perché si stende in un attimo ed è praticamente invisibile.

♦  Con estratti: a volte puoi trovare delle sostanze che danno benefici alla tua pelle, come ad esempio proteine e vitamina E per mantenere inalterato il film protettivo della pelle, oppure estratti come quelli di amamelide e salvia che aiutano a prevenire le impurità della pelle.

♦  Correttiva: in un’unica cipria compatta trovi diversi colori, ognuno con caratteristiche ben precise e composti a formare un mosaico. Il color malva illumina la carnagione, il rosa e il lilla danno freschezza alla pelle spenta e opaca, il verde mimetizza i rossori e il bianco cattura la luce senza dare l’effetto gesso.

♦  In sfere: la cipria è compattata in sfere anziché sulle cialde e anche queste sono spesso di diversi colori per correggere i piccoli difetti del viso. Questa cipria compatta va utilizzata con un grande pennello o un piumino.

 

 

Applicazione della cipria compatta

come applicare la cipria compatta

Anche il modo di mettere la cipria compatta può darti un effetto diverso sul viso: per una finitura più coprente, ideale per la sera o per ritocchi veloci, utilizza la spugnetta o il piumino tamponandolo sul viso, mentre per il giorno è sempre meglio ricorrere ad un pennello grande dalle setole morbide che stende la cipria compatta in modo più leggero e uniforme: in questo caso devi compiere movimenti circolari. Non fare l’errore di applicarne troppa all’inizio per sperare di far durare il trucco più a lungo perché otterrai l’effetto opposto. Meglio poca e con piccoli ritocchi durante le ore successive. Se ti sei accorta di averne applicata in eccesso tampona una velina o passa un pennello a ventaglio pulito su tutto il viso.

 

 

Scelta del colore 

scelta del colore di cipria compatta

La scelta del colore è fondamentale quando si parla di cipria compatta: a meno che tu non decida di utilizzare quella trasparente devi fare molta attenzione a quello che scegli. Anzitutto non puoi utilizzare lo stesso colore di cipria compatta per tutto l’anno: in estate, quando sei abbronzata, devi cambiare necessariamente gradazione, altrimenti rischi di ottenere un colorito grigiastro molto antiestetico. Acquista sempre una cipria compatta dello stesso colore della tua pelle. Se vuoi ottenere uno stile porcellana sceglila di mezzo tono più chiaro, mentre per dare un aspetto più salutare ad un viso pallido è meglio mezzo tono più scuro.

 

 

Scopri le ultime novità su cipria e make up e aggiornati sugli ultimi tipi di cipria che puoi trovare in commercio.

 

 

Articoli correlati:

2 Responses to “Cipria compatta: caratteristiche e buon utilizzo”

  1. Sonya 20 agosto 2013 at 17:11 #

    La mia estetista mi ha categoricamente sconsigliato la cipria, basta il fondotinta e il fard, la cipria ostruisce i pori ed è tossica, non va usata!!!!

  2. Barbara 20 agosto 2013 at 17:13 #

    E’ vero, non se ne parla bene della cipria, da quando non la uso più l amia pelle respira e non ho più imperfezioni… non ne ho davvero bisogno… mi stupisce questo articolo… :-(

Leave a Reply