Cipria correttiva: colori e corretta modalità di utilizzo
Scopri l'Ebook

Cipria correttiva: colori e corretta modalità di utilizzo

2 feb

La cipria correttiva è una tipologia di cipria appositamente studiata per correggere le discromie del viso. Proprio come succede con i correttori, infatti, anche la cipria può avere una colorazione diversa dalle classiche tonalità beige che siamo abituate a vedere, ed ogni colore ha una precisa funzione.

cipria correttiva colorata

 

Colori delle ciprie correttive e loro funzione

Per capire quale colore scegliere tra quelli presenti nel mercato è bene specificare l’utilizzo di ciascuna delle ciprie.

cipria verde per rossori sul viso♦  Cipria correttiva verde: il verde ha la funzione di attenuare e spegnere i rossori presenti sul viso. Scegli questo colore nel caso in cui soffrissi di couperose, acne o acne rosacea e altre tipologie di rossori piuttosto estesi sul viso.

 

 

 

cipria gialla per discromie cutanee♦  Cipria correttiva gialla: il giallo è un colore un po’ particolare per una cipria, ma anche molto versatile! Viene spesso utilizzato per dare più vitalità al viso, specialmente alle pelli molto chiare, ma è anche un ottimo rimedio contro le pelli che presentano discromie e macchie cutanee. Inoltre può benissimo sostituire un correttore nel caso di occhiaie o brufoli non molto accentuati.

cipria rosa per pelle opaca♦  Cipria correttiva rosa/lilla: è in assoluto quella da preferire nel caso in cui ci si ritrova con una pelle spenta e opaca. A questo proposito puoi leggere l’articolo relativo al make up per la pelle grigia e opaca. Se si vuole accentuare l’effetto, meglio scegliere ciprie compatte che presentino all’interno anche piccole zone chiare, che una volta miscelate insieme daranno un leggero effetto illuminante.

cipria colorata correttiva per rossori, discromie e pelle spenta♦  Cipria correttiva mista: esistono poi delle ciprie correttive che contengono al loro interno tutti questi colori. Sono utilizzati soprattutto nei casi in cui c’è bisogno di intervenire su più inestetismi contemporaneamente e l’uso di un solo prodotto non solo risulta più economico, ma permette anche di evitare di sovrapporre troppi prodotti sul viso.

 

 

Come utilizzare la cipria correttiva

Normalmente la cipria va applicata sempre dopo aver steso il fondotinta (che in questi casi deve essere necessariamente in polvere o compatto), in modo da fissarlo ed eventualmente prevenire la comparsa di zone lucide sulla pelle. Nel caso delle ciprie colorate, però non è così. La cipria colorata si comporta infatti come una sorta di primer e per questo motivo va applicata prima del fondotinta.

♦  Per tutto il viso: se hai bisogno di correggere grandi aree del viso, allora utilizza un pennello grande da cipria e comincia ad applicarla con movimenti circolari, proprio come faresti con una normale cipria. Cerca di insistere maggiormente sui punti più problematici e non dimenticare di lasciar trascorrere qualche minuto prima di applicare il fondotinta: in questo modo la cipria si adatterà al viso e potrai capire se è necessario fare qualche aggiunta o passare direttamente al fondotinta.

♦  Su punti specifici: in alcuni casi, si potrebbe ricorrere alla cipria correttiva al posto del correttore vero e proprio. L’importante, però, è utilizzare gli strumenti giusti: per zone più ristrette è meglio adoperare un pennello più piccolo, in modo tale da essere più precisa quando applichi la cipria correttiva verde attorno alle alette del naso per eliminare il rossore oppure quando stendi la cipria correttiva gialla sulle occhiaie.

 

Quando scegliere la cipria correttiva al posto del correttore

Come appena detto, a volte si può ricorrere alla cipria correttiva anziché adoperare il classico correttore o un correttore colorato: ma quali sono i casi in cui è meglio preferire l’una anziché l’altro?

♦  Grandezza della superficie da coprire: è meglio ricorrere alla cipria correttiva se la superficie da coprire è piuttosto ampia. Un normale correttore, infatti, è più adatto per zone più ristrette, come piccole macchie o brufoli.

♦  Importanza dell’inestetismo: se l‘inestetismo da coprire è importante, ad esempio occhiaie molto evidenti o acne particolarmente pronunciata, allora in questo caso è sempre meglio ricorrere ad un correttore, che a differenza di una cipria correttiva possiede una concentrazione maggiore di pigmenti e quindi possiede una più alta coprenza.

 

Qualche consiglio in più sulla cipria correttiva:

  • La cipria correttiva non è solo compatta, come nelle immagini che hai visto: è facile trovarla anche sotto forma di polvere libera oppure pressata in piccole sfere di diversi colori.

 

 

 

Articoli correlati:

6 Responses to “Cipria correttiva: colori e corretta modalità di utilizzo”

  1. Rompina 2 febbraio 2013 at 15:29 #

    Wow non sapevo dell’esistenza di questo tipo di ciprie :D!
    Sai consigliare qualche marca in particolare (dato che non mi sembra che quelle più diffuse le producano)?

    Grazie e, come sempre, complimenti :) !

  2. Rossella 3 febbraio 2013 at 21:56 #

    Anche io ignoravo l’esistenza di queste ciprie :-o! Quella verde potrebbe essere una sostituta al correttore che spesso mi trovo costretta ad usare! Si si, la voglio la voglio la voglio :-D.

  3. jessica 4 febbraio 2014 at 15:47 #

    ciao! ottimo articolo, complimenti! vorrei chiederti un consiglio: ho la pelle chiarissima e arrossisco spesso. per nascondere o camuffare almeno un pò il rossore che nasce dall’imbarazzo, posso usare una cipria del genere?(pensavo alla prima, quella verde). O sarebbe meglio un fondotinta / primer tutto verde? grazie in anticipo! (ps. eventualmente, gradirei se mi indicassi dove acquistare il prodotto e di che marca). a presto! un caro saluto!

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 5 febbraio 2014 at 10:58 #

      Ciao! Purtroppo il make up camuffa i rossori di base, quelli già presenti sul viso al momento in cui ci si trucca. Se sul tuo viso che non è arrossato applichi un prodotto dal sottotono verde potresti non avere un buon effetto. Tuttavia più che una cipria ti consiglio un fondotinta dal sottotono verde (ad esempio quello Pascal Firenze, Lifting Color per pelli con couperose, che puoi acquistare sul suo sito o nei centri estetici).

  4. Adry 12 marzo 2014 at 08:54 #

    Ciao Carmela, adoro i tuoi post, li trovo molto utili, interessanti e dinamici, e un piacere leggere xchè nn sono noiosi. Visto che grazie a te ho scoperto il makeup bio e sono diventata amante di tutto il mondo minerale, mi chiedevo se potevi consigliarmi una cipria correttiva con quelle proprietà. Ho pelle mista,sottotono olivastro e mi piacerebbe una che mi aiuti a camuffare leggermente brufoli e occhiaie. Grazie in anticipo :-D:-D

Leave a Reply