Cipria con la pelle arrossata: ecco come applicarla!
Scopri l'Ebook

Cipria con la pelle arrossata: ecco come applicarla!

19 giu

Applicare la cipria con la pelle arrossata è sempre un passaggio delicato: questo tipo di pelle, più di altre, tende sempre a trasparire sotto il trucco e a rendere subito evidente il rossore sul viso.

cipria con la pelle arrossata

 

No al pennello!

E’ vero, esiste il pennello per la cipria, appositamente creato per applicare questo genere di cosmetico, ma nel caso di pelle arrossata io lo sconsiglio sempre. Applicando la cipria con il pennello, infatti, anche se con movimenti delicati, si finisce sempre per “spostare” il fondotinta che hai applicato sotto, mettendo in evidenza il rossore che avevi coperto con tanta cura. Qui di seguito ti proporrò due alternative che riguardano l’utilizzo della spugnetta per la cipria. Se però non disponi di una spugnetta del genere puoi sempre adottare due metodi: il primo consiste nell’utilizzare un pennello kabuki piatto (come il Purple Flat di Neve Cosmetics, per intenderci) in modo da picchiettare la parte piatta del pennello sul viso senza interferire con il fondotinta sotto. Altra possibile alternativa, stavolta con un pennello che è più probabile che tu abbia già: tutte le spiegazioni le trovi all’articolo che ho scritto qualche tempo fa sul pennello a lingua di gatto!

 

Con la spugnetta per cipria

Utilizzare la classica spugnetta per cipria, in questi casi, è davvero la soluzione migliore. Con la spugnetta, infatti, non tenderai a tirare il prodotto sul viso, ma piuttosto a picchiettarlo, che è il vero segreto per opacizzare il viso senza rovinare la base che hai appena fatto! In questo modo ti assicuro che potrai applicare la cipria tranquillamente senza che guance, mento e fronte diventino rosse! Partiamo dalla cipria: il mio consiglio è sempre quello di utilizzarne una in polvere libera, a patto che sia molto fine e non dia quell’antiestetico effetto farina sul viso. Se non la possiedi, anche quella compatta può andar bene. Quindi poggia la spugnetta sulla cipria e scuoti con cura l’eccesso, in modo che su di essa rimanga ancorata solo un velo di prodotto: a questo punto poggia sul viso, soprattutto nelle zone dove la pelle lucidaè più presente, e tampona, imprimendo la spugnetta sulla pelle centimetro per centimetro.

 

Con la spugnetta in velluto

Se scegli invece di utilizzare la spugnetta in velluto va benissimo ugualmente, ma la tecnica cambia perché il velluto è un tessuto particolare che permette di non scuotere la spugnetta prima di applicare la cipria. Sul velluto, infatti, la cipria che prelevi tende a scivolare da sola e se la scuotessi non rimarrebbe quasi nulla sulla sua superficie. Allora bisogna procedere così: si intinge la spugnetta di velluto nella cipria, ma senza scuoterne l’eccesso. Quindi si prende la spugnetta tra le dita (pollice ed indice) vicino al bordo e si danno piccoli colpetti leggeri sulla pelle: sul viso arriverà solo la cipria necessaria ad opacizzare e fissare tutto il trucco. Se per caso, le prime volte, capita di notare qualche eccesso, il segreto è tamponare la parte incriminata con una spugnetta in lattice pulita.

 

 

Articoli correlati:

One Response to “Cipria con la pelle arrossata: ecco come applicarla!”

  1. Rossella 19 giugno 2014 at 13:38 #

    Non sapevo che la spugnetta in velluto non andasse mai “scaricata”, io lo faccio sempre, ma da oggi non lo farò più! :-)

Leave a Reply