Cosmetici fai da te: utilizza gli ingredienti con meno pesticidi
Scopri l'Ebook

Cosmetici fai da te: utilizza gli ingredienti con meno pesticidi

9 gen

Da qualche anno spopolano i cosmetici fai da te, ovvero maschere, scrub e impacchi realizzati utilizzando semplicemente ciò che troviamo in casa. La maggior parte delle volte gli ingredienti principali sono frutta e verdura, che contengono preziosi elementi nutritivi che sono utilissimi non solo al nostro organismo ma anche alla nostra pelle e ad i nostri capelli.

cosmetici fai da te con pochi pesticidi

 

I pesticidi in frutta e verdura

Oggi tutti sappiamo che nella frutta e nella verdura che mangiamo rimangono dei residui di pesticidi, dannosi per la nostra salute. Il rimedio sarebbe acquistare frutta e verdura di origine biologica, coltivata senza l’utilizzo di pesticidi chimici (o comunque in percentuali minime) e quindi più sicura. Ma non tutti possono acquistare biologico. Un modo per difendersi però c’è, ed è quello di scegliere frutta e verdura che contiene la minor quantità di pesticidi e limitare invece il consumo (o acquistare biologici) di quelli che ne contengono in quantità maggiore.

 

Frutta e verdura con la maggiore e la minore quantità di pesticidi

Vediamo quindi quali sono in realtà gli alimenti che contengono la maggiore quantità di pesticidi (secondo il report pubblicato dall’Environmental Working Group, associazione senza scopo di lucro americana che da anni studia l’impatto che i pesticidi hanno sui cibi):

1) Mele
2) Sedano
3) Peperoni
4) Pesche
5) Fragole
6) Pesche nettarine
7) Uva
8) Spinaci
9) Lattuga
10) Cetrioli

Dunque le mele sarebbero al primo posto come cibo contenete il più alto tasso di pesticidi, e via via a seguire. Se devi assemblare quindi una ricetta cosmetica casalinga, evita di introdurre all’interno questi ingredienti, dato che non fareste altro che mettere in viso, oltre i principi nutritivi, anche i pesticidi. Ma i ricercatori a questo elenco ne hanno anche affiancato un altro, ovvero quello dei cibi che presenta la minima quantità di pesticidi residui.

1) Cipolla
2) Mais
3) Ananas
4) Avocado
5) Cavolo
6) Piselli dolci
7) Asparagi
8) Mango
9) Melanzana
10) Kiwi

Questi alimenti possono benissimo essere utilizzati, oltre che come cibo, anche come ingredienti per cosmetici fai da te sicuri, dato che non contengono pesticidi in abbondanza come quelli della prima lista che abbiamo visto.

 

Le ricette fai da te con ingredienti con meno pesticidi

Con gli alimenti della seconda lista, quindi, puoi realizzare maschere, impacchi e altri cosmetici direttamente a casa tua. Qui di seguito alcune ricette di cosmetici fai da te che contengono questi ingredienti.

♦  Esfoliante corpo alla farina di mais: unire 2 parti di farina di mais con 1 parte di olio di mandorle o d’oliva e frizionarlo delicatamente su tutto il corpo a pelle umida. La pelle diventa subito morbidissima e levigata.

♦  Maschera per il viso per pelli mature all’ananas: frulla due fette di ananas con due cucchiai di miele: da tenere in posa per 15 minuti e risciacquare con acqua tiepida.

♦  Maschera per il viso per pelli secche all’avocado: prendi un avocado da tagliare e ridurre a polpa, 2 cucchiai di miele ed un cucchiaino scarso di aceto di mele. Si mescolano insieme e si tiene in posa per 10 o 15 minuti.

 

Qualche consiglio in più sui cosmetici fai da te:

  • Quando realizzate cosmetici come questi, soprattutto se decidete di integrarli con oli essenziali, testa sempre prima il prodotto su una parte delicata come l’interno del gomito, perché ognuno di noi possiede una sensibilità diversa nei confronti di alcune sostanze, naturali e non.

 

Articoli correlati:

5 Responses to “Cosmetici fai da te: utilizza gli ingredienti con meno pesticidi”

  1. lucia 9 gennaio 2013 at 17:40 #

    Ciao!
    scusa la domanda… quindi devo dedurre che se fa male fare una maschera di bellezza alla mela figuriamoci mangiarla?? O il tutto è da intendersi relativamente alla buccia?!
    grazie 😉

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 9 gennaio 2013 at 19:48 #

      Diciamo che è meglio non farla spesso ed è meglio non mangiarne in grandi quantità, dato che i pesticidi potrebbero accumularsi nel corpo. Se la sbucci elimini la parte sicuramente più contaminata, ma anche quella più ricca di nutrienti. Per questo credo che le mele siano uno di quegli alimenti che andrebbero comprati biologici :)

  2. lucia 10 gennaio 2013 at 16:19 #

    Grazie! 😉

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 11 gennaio 2013 at 11:08 #

      Di niente :)

  3. Dheyya 11 gennaio 2014 at 15:05 #

    Mi auguro con tutto il cuore che non venga assmoutalente posticiata nemmeno di un giorno la data 11 marzo 2013 e che vengano definitivamente banditi ogni tipo di test sugli animali non solo sui prodotti finiti ma anche e indistintamente sui processi di elaborazione di materie prime. Siamo esseri umani o gli esseri umani sono dei mostri?Solo i mostri non hanno anima, cuore e nemmeno la ragione. L’approvazione di questa direttiva dell’ 11 marzo 2013, senza alcun posticipo di chisse0 quale natura, apportere0 e contribuire0 al miglioramento etico di un mondo che sta cambiando ed io voglio pensare in meglio e non in peggio. Anna Maria Serrati

Leave a Reply