Ecco cosa mi è successo utilizzando cosmetici low cost!
Scopri l'Ebook

Ecco cosa mi è successo utilizzando cosmetici low cost!

4 giu

Solitamente non è mia abitudine fare “la guerra” a questo o a quel prodotto, ma oggi mi sento proprio in dovere di spendere qualche parola nei confronti di una precisa categoria di cosmetici, anche perché, come si può ben notare dalla foto, è una cosa che mi riguarda in prima persona!

grano di miglio per cosmetici low cost

Per farti capire meglio ti racconto brevemente come è andata e come ho capito che mai bisogna risparmiare troppo su ciò che ci spalmiamo in viso! Quello che vedi in foto è un puntino bianco che ha fatto capolino qualche giorno fa sulla palpebra del mio occhio sinistro: non mi era mai capitata una cosa del genere! Così decido di chiedere parere ad un amico dermatologo che mi rassicura dicendomi che si tratta di un grano di miglio. Io continuo a non capire, perché era la prima volta che vedevo spuntare un grano di miglio sulla mia pelle, e per di più sulla palpebra!

 

A questo punto ero molto curiosa di capire, ed ho chiesto a cosa potesse essere dovuto.

Per prima cosa mi dice che spesso dipende da una pulizia della pelle troppo superficiale: in questo modo si accumula sull’epidermide lo sporco, che occlude i pori. Questa ipotesi mi sento di escluderla tranquillamente, non solo perché sto molto attenta a rimuovere tutto il make up, sia dal viso che dagli occhi, ma anche perché la mia routine è più o meno la stessa da anni, e non c’è stato nessun cambiamento che possa aver giustificato la comparsa di questo “punto bianco”. Poi il dermatologo continua “…oppure usi prodotti cosmetici sbagliati: troppo aggressivi, troppo grassi, pieni di siliconi…” ed io, per la seconda volta, sento di dover escludere anche questa ipotesi. Gli spiego che utilizzo solo prodotti naturali, senza parabeni, siliconi e ingredienti dannosi, e che la maggior parte delle volte sono pure certificati biologici! Poi cambiamo discorso ed io torno a casa, onestamente ancora un po’ dubbiosa.

Dopo un po’ mi sovviene un dubbio: e se fosse colpa dei cosmetici utilizzati durante lo spettacolo??

Nei giorni scorsi, infatti, ho avuto modo di partecipare ad un evento al quale sono stata invitata della durata di 4 giorni, dove alcune aspiranti make up artist truccavano me ed altre ragazze che facevano da modelle.  Naturalmente i cosmetici non erano nè naturali, nè tanto meno bio, ma l’iniziativa mi sembrava molto carina ed ho partecipato ugualmente. Durante una delle serate, buttando uno sguardo sui cosmetici, mi sono accorta che si trattava di cosmetici low cost di diverse marche (per intenderci, anche matite e ombretti che si trovano solitamente nei negozietti di casalinghi!). Magari un giorno non avrebbe fatto nessuna differenza, ma 4 si!

Questo non fa che confermare la mia opinione sui cosmetici low cost! 

A mio parere c’è ben altro sul quale possiamo risparmiare, ma non su quello che ci spalmiamo sulla pelle (o su quello che mangiamo, aggiungerei!).  A me è comparso un grano di miglio, ma molte ragazze hanno anche avuto la sfortuna di soffrire di infiammazioni e rossori..e con gli occhi non si scherza!

Inoltre non mi stancherò mai di dire che anche con cosmetici naturali e bio si può scegliere di risparmiare: ad esempio optando per marche più accessibili come Lavera, Benecos o Avril.

 

A te è mai capitato di trovarti in una situazione simile?

 

 

Articoli correlati:

11 Responses to “Ecco cosa mi è successo utilizzando cosmetici low cost!”

  1. Lulu 4 giugno 2015 at 11:48 #

    E’ strana cosa, perchè ora che vedo la tua foto posso dire di aver avuto lo stesso problema anni fa, proprio in quegli anni in cui mi avvicinavo al trucco, ma sapendone poco ed essendo piccola, compravo ed usavo prodotti low cost. Fortunatamente ora ho cambiato mentalità nei confronti dei trucchi: se prima mi importava molto della quantità, ora guardo soprattutto la qualità: compro meno ma compro meglio!

  2. Claudia 12 giugno 2015 at 08:14 #

    Io non compro roba scadente, ma neanche eccessivamente costosa. Diciamo che utilizzo le marche popolari da anni e anni, ma non ho mai avuto problemi!

    Credo dipenda molto anche dal tipo di pelle e da quello che sei abituata a metterci sopra. Se utilizzi sempre prodotti molto soft e di super qualità, se poi utilizzi qualche volta prodotti più aggressivi ecco che la pelle non reagisce bene.

    Con ciò non dico che sia un bene utilizzare i trucchi che aggrediscono la pelle, ma credo anche che purtroppo, non sempre è possibile spendere cifre alte per acquistare i trucchi o altre cose simili.

    Ecco che mi trovo a cercare una via di mezzo, acquistando sempre da quelle marche “popolari” che non hanno mai aggredito ne la mia pelle, ne il portafoglio :-)

  3. Piper C 15 giugno 2015 at 18:52 #

    Se posso permettermi di essere onesta, trovo questo articolo un po’ allarmistico senza vederne il motivo. Perché demonizzare un’intera categoria di prodotti (i low cost nella fattispecie) solo per una reazione personale, per quanto effettivamente spiacevole? Per di più è solo una supposizione, che per altro si basa su fondamenti poco solidi. Probabilmente sei (mi permetto il ‘tu’) sensibile a un determinato ingrediente, ma questo non è indice di scarsa qualità di un prodotto. Per portarti un contro esempio: a me sono spuntati grani di miglio nel contorno occhi utilizzando l’olio di mandorle dolci, che è un prodotto naturale :)

    • Simonetta 20 giugno 2015 at 16:20 #

      Sono d’accordo, trovo sia un semplice sfogo del periodo, non credo proprio che qualche giorno di cosmetici siliconici o low cost possano causare questo. A me vengono qualche volta indipendentemente da quello che uso. Ti dirò che ne avevo molti con il contorno occhi della weleda alla rosa mosqueta. Forse era troppo grasso o forse è stato un caso.

    • CLEO 24 giugno 2015 at 14:14 #

      In effetti mi trovo proprio d’accordo, avranno avuto quelle marche un particolare ingrediente che ha fatto reazione all’autrice del post ma non mi pare il caso di demonizzare le marche low cost e osannare solo le bio: ci sono vie di mezzo valide, con ingredienti accettabili anche tra le marche che troviamo in profumeria a prezzi accessibili.bisogna fare attenzione certamente agli ingredienti ma nemmeno senza essere troppo fissati

    • Chicca 27 giugno 2015 at 13:46 #

      Sono d’accordo anche io in linea generale. Credo che le reazioni dipendano da ciascuno di noi. Le modelle o le donne tipo Belén dovrebbero essere dei grani di miglio viventi a quest’ora.

  4. lorena 26 giugno 2015 at 13:59 #

    Anch io trovo quest articolo esagerato..spesso i grani di miglio vengono perché si usa uno struccante troppo aggressivo oppure troppo leggero che lascia la pelle sporca;a me sono venuti quando usavo un detergente naturale pieno di oli che non struccava bene ,mi sembra era quello della Sante. In ogni caso non vengono subito ma dopo qualche giorno o settimana..Non credo proprio che che sia colpa di un trucco low cost di una sera! Ti consiglio di stare attenta ad oli naturali come l olio di mandorla che e’ molto occlusivo peggio dei siliconi..

  5. Raquel 28 giugno 2015 at 18:26 #

    Posso fare un commento forse da menefreghista?! Meno male che ti è capitato solo questo! E se avessi avuto un’allergia sul tutto il viso? Pensa che anni fa e fino ad oggi, se uso cosmetici low cost o meno, ma che siano pieni di schifezze, mi esce uno sfogo di brufoli, acne, pelle oleosa, lividi, mi si screpola il naso e labbra…e più ne hai, più ne metti! =( Una situazione deprimente.
    Non so da cosa proviene, ma se uso i prodotti della essence, deborah e kiko viso, sono spacciata. Finisco dal dermatologo di sicuro. :( Non rischio più, basta! Vivo di fondo e ombretti minerali da mesi, e sto più che bene. =)
    Penso che un caso più estremo del mio, non ho ancora sentito, ma non lo auguro a nessuno. Perché ho la faccia piena di macchie e brufoli sotto pelle ancora oggi. :(

  6. Thèrèse 28 giugno 2015 at 22:54 #

    Certo la ragazza col grano di miglio sulla palpebra deve avere ben poco cui pensare…oppure è del tipo che non si accorge del trave nell’occhio. Certo in quel caso il trucco è difficile,

  7. Vega 29 giugno 2015 at 13:17 #

    Articolo un pò, troppo allarmistico !!! Esagerato !! anchio tra gli altri, uso prodotti low cost …. eppure nn ho grani di miglio.

  8. ASJA 28 ottobre 2015 at 22:11 #

    Ciao, posso tranquillizzarti sul fatto che è un semplicissimo grano di miglio e che non dipende assolutamente dal make up! Sono palline di grasso sottocutaneo che compaiono sul viso. Vanno via da soli o se si trovano su zone meno delicate (guance naso ecc) vanno tolti con l’ago dall’estetista

Leave a Reply