E' dannoso mescolare tra loro prodotti di bellezza?
Scopri l'Ebook

E’ dannoso mescolare tra loro prodotti di bellezza?

14 set

Quante volte ti è capitato di mescolare qualche goccia di olio di ricino alla tua crema contorno occhi, oppure aggiungere degli oli essenziali alla lozione per il corpo? Solitamente si fa questo per rendere più efficace uno specifico prodotto, per potenziare insomma i suoi effetti di base. Ma non sempre è possibile: ci sono infatti alcuni casi in cui è meglio evitare di miscelare diversi prodotti tra loro. Alcuni di questi, in particolare creme, sieri e lozioni, non devono essere mescolati tra loro dato che possiedono una formulazione più complessa: di conseguenza è più difficile mescolarli senza alterare le loro caratteristiche.

consigli sui cosmetici

 

Perché è meglio non mescolare tra loro questi prodotti?

Ogni prodotto possiede un preciso grado di acidità (comunemente conosciuto come intervallo di pH) che deve necessariamente essere mantenuto stabile nel corso della vita del prodotto. Se così non fosse, infatti, il rischio sarebbe quello di avere una crema che con molta probabilità verrebbe contaminata da germi e batteri o che non manterrebbe in buono stato tutti gli ingredienti presenti al suo interno. Essi, infatti, si trovano all’interno della crema e convivono in una sorta di equilibrio, che può essere interrotto dall’aggiunta di altri componenti.

 

Il caso dei prodotti anti età

Quanto detto fino ad ora vale in special modo per i prodotti anti età che contengono sostanze che possono interferire tra loro o che addirittura possono annullare la loro efficacia se abbinanti all’interno di una stessa formulazione. Il caso più eclatante è sicuramente quella che riguarda la vitamina C ed alcuni composti che contengono rame (peptidi di rame): queste due sostanze hanno dimostrato di avere un alto potenziale anti invecchiamento, grazie alle loro particolari caratteristiche chimiche. Ma sono proprio queste caratteristiche che tuttavia rendono questi due ingredienti incompatibili tra loro, dato che annullano a vicenda i loro effetti benefici. Altro caso simile riguarda composti come il retinolo e gli acidi della frutta: se possiedi due creme che contengono questi ingredienti non mescolarle, perché il composto che ne viene fuori nei casi migliori non darebbe alcun miglioramento alla tua pelle, mentre potrebbe anche scatenate reazioni cutanee impreviste.

 

Quando il problema sono i brufoli

Anche nel caso dei prodotti destinati a combattere i brufoli ci sono delle attenzioni da dover osservare. La maggior parte di essi, infatti, contengono sostanze come l’acido salicilico, l’acido glicolico o retinolo. Se pensi di mescolare diverse creme o lozioni per ottenere un risultato ancora più efficace credendo di far scomparire prima i tuoi brufoli, sbagli. potresti, al contrario, ritrovarti ad affrontare un problema più grande di quello precedente, dato che la tua pelle potrebbe reagire male, procurandoti rossori e nel peggiore dei casi infiammazioni.

 

E le protezioni solari?

Sfatiamo subito il mito che unendo due protezioni solari l’effetto sia la somma dei numeri di spf contenuti in ciascuna di esse. Per semplificare, non è vero che mescolando una crema con spf 10 ed una con spf 20 venga fuori una protezione 30. Al massimo quello che si può ottenere è l’unione di due diverse “tipologie” di protezione, ovvero quella chimica e quella fisica: se vuoi saperne di più leggi l’articolo sulla protezione solare. E’ possibile invece applicare la crema protettiva sul viso e dopo stendere un siero antiossidante: in questo modo si crea uno schermo che aumenterà l’efficacia della tua protezione.

In definitiva è sempre meglio utilizzare i prodotti così per come sono formulati. Al massimo puoi fare piccole aggiunte di oli essenziali o altri oli, ma mai mescolare due creme insieme. Se desideri amplificare l’effetto del tuo antirughe o della tua lozione contro i brufoli è sempre meglio utilizzarli in momenti separati, magari uno al mattino ed uno alla sera.

 

 

 

Articoli correlati:

No comments yet

Leave a Reply