3 errori frequenti nel make up
Scopri l'Ebook

3 errori frequenti nel make up

17 gen

Ogni tanto mi piace riassumere in un articolo gli errori frequenti che si commettono nel make up: sono piccoli ma preziosi consigli che ti possono aiutare a perfezionare a piccoli passi il tuo trucco!

correttore triangolo

In questo caso gli errori ai quali prestare attenzione e da non commettere più sono tre e riguardano due il correttore ed uno le sopracciglia. Sono degli errori più frequenti di quello che si pensi e ti spiegherò il perché!

 

Correttore troppo chiaro

Perché si tende a farlo: non si tratta necessariamente un errore di scelta di tonalità. Molto spesso, infatti, si acquista di proposito un correttore molto più chiaro rispetto alla propria carnagione per ottenere un effetto contouring ed illuminare il viso in zone ben definite, come ad esempio la parte che sta sotto agli occhi.

correttore troppo chiaro

Questa tecnica non è del tutto scorretta, ma si rivela tale quando il colore del correttore è troppo differente dalla naturale carnagione. In tal caso, infatti, non solo si ottiene una base make up innaturale, ma anziché coprire le occhiaie si tenderà ad accentuarle perché appariranno grigiastre. I modi per ovviare a questo errore sono due. Il primo è scegliere un correttore di appena mezzo tono più chiaro, il secondo di scegliere un correttore dello stesso colore (che coprirà meglio le occhiaie) e dopo passare sopra un correttore illuminante.

 

Sopracciglia troppo “alte”

Perché si tende a farlo: avere un arco sopraccigliare ha una forte influenza su come apparirà il viso e soprattutto lo sguardo: sarà più alto, aperto e vivace. Il problema però, sta nel fatto che a volte si esagera nell’accentuare questo tratto ed il risultato può essere quello in foto, decisamente di cattivo gusto.

arco sopraccigliare alto

Per evitare di commettere questo errore è bene seguire sempre la linea naturale delle sopracciglia, senza discostarsene troppo.

 

Correttore a puntini

Perché si tende a farlo: l’istinto è quello di coprire esclusivamente la zona interessata all’inestetismo, quindi l’occhiaia scura. Non è una cosa sbagliata se si sta utilizzando un correttore colorato (es. giallo o aranciato). Ma se si sta utilizzando un semplice correttore color carne allora sarebbe meglio non limitarsi a coprire l’occhiaia ma estendere la zona.

correttore triangolo

Disegna un triangolo, dove la base sarà proprio la palpebra inferiore. Questo serve non solo per coprire ma anche illuminare questa zona che dona immediatamente luce allo sguardo ed all’intero viso. Se utilizzando questo metodo ti accorgi che il correttore va a finire sulle rughette, evidenziandole, allora puoi adottare il piccolo stratagemma che ti mostro nell’articolo “Correttore: il trucco per non evidenziare le rughette sotto gli occhi“.

 

Quali di questi errori frequenti hai scoperto di commettere?

 

Articoli correlati:

No comments yet

Leave a Reply