Il tuo fondotinta..si trasforma in correttore!
Scopri l'Ebook

Il tuo fondotinta..si trasforma in correttore!

14 apr

Un po’ tutte abbiamo esperienza con i fondotinta, vero pane quotidiano per chi si trucca e tiene molto alla base viso. In particolare, oggi, voglio parlare dei fondotinta liquidi ed in crema, che nascondono un vero e proprio segreto! Avresti detto mai che il tuo fondotinta può trasformarsi in un correttore? E tutto questo assolutamente a costo zero!

fondotinta in crema

Per capire come, facciamo un attimo un passo indietro, per capire come possa accadere questo cambiamento!

 

La formulazione del fondotinta

I fondotinta in crema, o a maggior ragione quelli liquidi, hanno una consistenza molto morbida e leggera sulla pelle. Questo è dovuto al fatto che la loro formulazione è creata inserendo sostanze idratanti che scivolano sulla pelle, ma anche sostanze volatili. Le sostanze volatili conferiscono la consistenza più o meno liquida o cremosa al prodotto, ma, come dice la parola stessa sono “volatili”, ovvero evaporano a contatto con l’aria. Per mantenere il tuo fondotinta sempre in perfetto stato è necessario chiudere la boccetta non appena si finisce di prelevare il prodotto, oppure, ancora meglio, scegliere un fondotinta che abbia l’erogatore. Nonostante questo, però, è praticamente inevitabile che il fondotinta, quando sta per finire, cambi leggermente di consistenza, diventando più denso. Questo accade soprattutto con i fondotinta in crema, già più densi di quelli liquidi.

 

Quale differenza?

La domanda da porsi prima di capire come avviene questa “trasformazione” è: cosa differenzia un fondotinta da un correttore? La differenza sta semplicemente nella concentrazione dei pigmenti. Il correttore possiede infatti una maggiore concentrazione di pigmenti (ovvero le particelle che danno il colore), motivo per il quale il correttore è decisamente più coprente di un fondotinta. Ma nel fondotinta in crema o liquido, quando le sostanze volatili di cui parlavamo prima si disperdono, lasciano il prodotto decisamente più denso rispetto a come era inizialmente. Questo comporta il fatto che i pigmenti si trovano ad essere più concentrati, perché le sostanze volatili che erano presenti prima adesso sono evaporate.

 

La trasformazione in correttore! 

A questo punto ecco il tuo correttore: a costo zero e della colorazione perfetta per la tua pelle! Quando il tuo fondotinta sta per finire, ed è quindi troppo denso per essere steso su tutto il viso, prelevane una piccola quantità con un pennello che riesca ad arrivare fino in fondo alla boccetta e utilizzalo proprio come fosse un correttore! Così non sprechi prodotto ed hai un cosmetico in più senza spendere altri soldi! Unica ma importantissima raccomandazione: assicurarsi che il fondotinta non sia scaduto! In quel caso non ti rimarrà altro che gettarlo via per non rischiare brutte infezioni e comparsa di imperfezioni!

 

 

Articoli correlati:

2 Responses to “Il tuo fondotinta..si trasforma in correttore!”

  1. Elisa 14 aprile 2014 at 21:22 #

    Consiglio utilissimo :-)
    Tu durante l’estate utilizzi il fondotinta? Se sì, di che tipo: polvere o liquido? Io di solito non lo uso perché ho paura di sciogliermi come un ghiacciolo 😀 ho una pelle molto chiara (quindi in estate divento rossa non mora) con poche imperfezioni, cosa mi consigli di utilizzare?
    Grazie :-)

  2. Federica Di Miceli 18 dicembre 2014 at 22:34 #

    Quindi potrei anche farne asciugare anche un po’ di proposito per ottenere un correttore? Il fondotinta è risultato un po’ scadente per essere usato come fondo…

Leave a Reply