Fondotinta: il migliore ed il peggiore mai provati!
Scopri l'Ebook

Fondotinta: il migliore ed il peggiore mai provati!

24 giu

Andare alla ricerca di un buon fondotinta, che risponda a tutte le caratteristiche che cerchi (coprenza, idratazione, anti-lucido, ecc) può trasformarsi in una vera e propria caccia al tesoro che normalmente dura anni, se non decenni. Come se non bastasse, la pelle tende a cambiare di stagione in stagione, costringendoti a ricercare ogni volta una formulazione che si adatti al periodo dell’anno.

migliore e peggiore fondotinta mai provati

Oggi ti racconto come si è svolta la mia ricerca e quali sono i fondotinta che fino ad oggi hanno meritato l’appellativo di fondotinta migliore e di fondotinta peggiore!

 

Primi tentativi

All’inizio, come credo un po’ tutte, ho cominciato ad utilizzare fondotinta di qualità medio-bassa (quelli che si trovano al supermercato per intenderci). E’ inutile dire che non mi sono trovata per niente bene: coprivano poco e per di più sbagliavo a scegliere la formulazione, perché avendo una pelle grassa avrei dovuto acquistare quelli compatti ed invece mi fiondavo puntualmente su quelli cremosi che rendevano il mio viso lucido dopo pochissimo tempo.

 

Problemi di pelle

L’utilizzo di creme e fondotinta non adatte hanno portato la mia pelle, già di base problematica (couperose, acne, pori dilatati) a causa anche dell’età, a peggiorare notevolmente. Così, pensando di migliorare la situazione, mi sono rivolta ai fondotinta di profumeria o negozio (Shiseido, Lancome, Clarins, Kiko) ed infine a quelli di farmacia, dove mi è stato consigliato il Dermablend per coprire le imperfezioni. Per un po’ ho continuato ad utilizzare questi prodotti: la resa era decisamente migliore rispetto ai precedenti, ma la mia pelle non era migliorata poi così tanto.

 

La scoperta della giusta formulazione!

Finalmente, dopo qualche anno ho capito che il fondotinta in crema non andava bene per me! Allora ne ho provato uno di Pascal Firenze, casa cosmetica che si trova in vendita nei centri estetici: è stato proprio con questo fondotinta che ho potuto realizzare una base che durasse a lungo senza colare!

 

La scelta dell’eco-bio

Ma le scoperte, si sa, si fanno a piccoli passi: dopo aver azzeccato la giusta formulazione ho capito anche che alla base dei miei problemi di pelle, che ancora persistevano, c’erano anche gli ingredienti dei prodotti che utilizzavo. Dato che in molte parlavano bene dei cosmetici eco bio e di quanto avessero migliorato l’aspetto della loro pelle, ho deciso di provare: il risultato è stato eccezionale ed anche io ti confermo, come ho già fatto in altre occasioni, che i prodotti naturali migliorano davvero la pelle!

 

Il peggiore ed il migliore!

Tra tutti i fondotinta che ho provato fino ad ora, escludendo i primissimi dei quali sbagliavo anche il colore, devo indicare come peggiore (almeno per me) il Dermablend di Vichy: molto coprente ma assolutamente inadatto per una pelle mista/grassa come la mia. L’ho utilizzato un paio di volte e poi irrimediabilmente abbandonato. Per quanto riguarda il migliore ho invece un pari merito, ovvero uno naturale ed uno decisamente no. Prima che passassi ai cosmetici naturali il mio preferito in assoluto è stato il Lifting Color di Pascal Firenze: un fondotinta compatto assolutamente fantastico! Adesso mi sono letteralmente innamorata del fondotinta in polvere High Coverage di Neve Cosmetics, anche se ne devo ancora provare altri per fare bene il confronto!

 

Adesso tocca a te! Qual è il fondotinta peggiore e quale quello migliore che hai mai provato?

 

 

Articoli correlati:

13 Responses to “Fondotinta: il migliore ed il peggiore mai provati!”

  1. Cristina 24 giugno 2013 at 17:03 #

    ciao e grazie per questo post. Anch’io uso solo il minerale per la mia pelle ultrasensibile e mi ci trovo strabene, ma nonostante adori l’ecobio, specialmente per quanto riguarda la routine di pulizia e idratazione viso, non posso farne l’uso regolare che vorrei perchè la mia pelle è peggiorata di brutto, al punto da avere sfoghi simili ad acne sul viso (ho la pelle molto sensibile e delicata, che regisce per un nulla). Morale della favola: ho dovuto mio malgrado riprendere i prodotti Lichtena della farmacia che usavo, i quali hanno migliorato la situazione, anche se la voglia di tornare al bio resta sempre e infatti addiziono tali prodotti con altri più sani. Volevo dirti se in futuro farai dei post inerenti la routine di pulizia e idratazione viso con prodotti bio e quali marche senti di consigliare per le varie tipologie di pelle. Riguardo il trucco, dato che il mio problema riguarda principalmente la base, via libera a correttori, fondi et similia bio, minerali e non (anche di marche straniere, già collaudati). Grazie mille (Cristina la traduttrice)

  2. ayshemaria 24 giugno 2013 at 19:04 #

    ciaoù1 concordo con il lifting color di pascal..favoloso!!!ma anche shiseido su di me è ottimo ho quello compatto e copre benissimo,tiene a lungo e non lucida…lo adoro!! mentre assolutamente no i fondo kiko!!!

  3. Deborah 25 giugno 2013 at 10:12 #

    Ciaooo Mary :)allora, per me uno dei fondotinta peggiori è stato purtroppo il Teint Idole Ultra h24 di Lancome.. dico purtroppo perchè è costato un bel po’ di soldini :/ si,era coprente,e all’inizio mi sembrava andasse bene dopo che avevo avuto dei campioncini..però poi mi sono accorta che,sul dorso della mano dove lo posavo per poi prelevarlo con il pennello, dopo un po’ di tempo diventava..arancione!! o_o un colpo guarda,non l’ho usato più! come migliore anche io mi sto trovando abbastanza bene con quello in polvere High Coverage di Neve Cometics,solo che mi sa che devo imparare a dosarlo meglio, a volte mi sembra che mi lasci dei puntini sulla pelle..ma sicuramente sono io che ancora non lo so usare bene! 😀 poi un altro buono che sto provando è una bb cream della So Bio – anche questa naturale -. Allora, per l’estate in effetti credo ci vorrebbe quella con texture più leggera, io ho preso quella un po’ più pesante, infatti ti dico che è ottima come coprenza ma per ora la sto usando giusto se esco la sera, con la spugnetta bagnata per renderla più leggera, sembra proprio un fondotinta e non una bb cream! vediamo come andrà quando viene la stagione fredda :)

  4. Lilyth 29 giugno 2013 at 15:05 #

    Ciao!
    Io ho una pelle mista e acneica e per nascondere perfettamente tutte le macchie che mi sono rimaste sul viso, uso sempre proprio il Dermablend della Vichy! Mi ha colpito che tu dica che proprio questo fondotinta sia il meno indicato… Ma davvero non ne ho mai trovati altri che siano ipoallergenici e coprenti come quello (anche se anch’io noto che fa ingrassare la pelle quasi subito).
    C’è un altro fondotinta con una coprenza elevata? Sapresti consigliarmi una valida alternativa alla Dermablend?
    Grazie per il post.

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 2 luglio 2013 at 08:14 #

      Ciao! :) Mi trovo benissimo con quello di Neve, come ho già detto nell’articolo, perché è coprente ed in polvere e dunque è perfetto per la mia pelle grassa ^_^

  5. Mara 4 luglio 2013 at 23:05 #

    Premetto che io ho quasi 18 anni. C’è stato un periodo in cui avevo la pelle acneica, quindi il dermatologo mi aveva suggerito un fondotinta compatto della Catrice, ma sinceramente sono arrivata ad odiarlo! In generale non mi piacciono i fondotinta compatti, mi rendono la pelle unticcia e pesante. Poi sono passata ai fondotinta minerali, prima quello di neve e poi Bare minerals (con l’ultimo devo dire che mi sono trovata meglio). Non avevo mai provato un fondotinta liquido perché credevo la mia pelle non li reggesse, invece l’anno scorso ho provato l’HD della Make Up For Ever e lo adoro! Naturalmente non lo utilizzo tutti i giorni, però è davvero un buon prodotto (soldi ben spesi!). Ora, la mia pelle in ogni caso sta molto meglio, l’acne se n’è andata, ho solo qualche piccola imperfezione ogni tanto e qualche segno lasciato dall’acne, e per tutti i giorni sinceramente preferisco mettere solo correttore sulle imperfezioni e cipria. Così mi sento leggera ma anche ordinata 😉

  6. linda 1 ottobre 2013 at 14:19 #

    Ciao! Ho trovato per puro caso il tuo blog mentre ero alla ricerca di un fondotinta.. purtroppo non sono ancora riuscita a determinare quale tipologia sia più adatta a me.. Ho un tipo di pelle mista..ovvero tende a seccarsi molto ma al tempo stesso la zona del naso risulta leggermente più grassa. Utilizzo genericamente prodotti fluidi ma non sono mai soddisfatta del risultato poichè dopo qualche ora la pelle comincia a lucidarsi creando un effetto orribile. Al momento sto utilizzando la BB cream de la Roche Posay,che utilizzo senza cipria o altri prodotti e che trovo veramente ottima ma non più adeguata per la stagione invernale..(inoltre la sua coprenza è pari a zero ed io ho bisogno di un fondotinta che celi eventuali orrori xD)potresti consigliarmi qual’è il tipo di fondotinta più adatto alla mia pelle?
    P.s. Premetto che detergo ed idrato il viso mattina e sera con due prodotti ottimi consigliati dal mio dermatologo (LINEA “MAVI”) e che sono una fan accanita dei cosmetici venduti in farmacia privi di grassi ed oli, profumi, ecc, non comedogeni!
    Grazie in anticipo!

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 2 ottobre 2013 at 19:09 #

      Ciao! Ti consiglio di utilizzare un fondotinta compatto in crema: ti consiglio quello Lavera, da applicare con una spugnetta ed eventualmente fissare con una cipria ^_^

  7. Simonetta 13 dicembre 2013 at 22:58 #

    Ciao Maria Carmela, io amo molto il fondotinta minerale Lily Lolo, anche se con questo freddo non sono ancora riuscita a trovare una base idratante ideale. Alla sera mi ritrovo fronte e naso leggermente lucidi, ma guance e contorno occhi piuttosto secchi. Il fondo minerale tende ad evidenziare le rughette intorno agli occhi, nonostante io usi un contorno occhi. Tra i siliconici mi è piaciuto molto l’healthy mix serum di bourjois. Mi piacerebbe provare un fondo liquido ecobio, ma in questo tipo di prodotto la scelta dei colori è troppo scarsa.
    I fondi che non mi piacciono sono tutti quelli troppo coprenti, li trovo comunque innaturali, dato che una pelle perfetta è una rarità.
    Ciao!

  8. chiara 23 aprile 2014 at 19:18 #

    Ciao! Prima di tutto ti faccio i complimenti per il sito! L ho trovato per caso e me ne sono innamorata! Ho visto che in questo articolo parli dei cosmetici bio, volevo chiederti quale fondotinta bio si addice ad una pelle molto molto secca. Inoltre in questo periodo mi sto appassionando a questi tipi di prodotti e mi piacerebbe avere qualche tua dritta a riguardo! Grazie in anticipo :)

  9. Alis 19 marzo 2015 at 20:49 #

    Fra i minerali , adorooo il fondotinta Bemineral…vellutato e luminoso , sembra di non indossarlo. Ottima resa , non secca la pelle…l’effetto non è minimamente polveroso/mascheroso.
    Fantastico davvero!

    Si trovano esclusivamente online sul sito : http://www.mybeautyweek.it

  10. bassanesi 23 dicembre 2015 at 13:14 #

    Senza ombra di dubbio un eccellentepost. Navigo con attenzione il blog
    http://www.ilmiomakeup.it. Continuate in questo modo.

  11. annarita 20 maggio 2016 at 06:33 #

    salve a tutti,a oggi posso dire con certezza che i fondi della pascal Firenze sono i migliori in assoluto,per pelli acneiche ci sono i liftin color o i liftin cover,effetto naturale,
    anche i cremosi sono favolosi e consiglio anche di provare le bb creame e le cc creame.
    insomma attualmente i fondi pascal sono i migliori in assoluto.

Leave a Reply