Fondotinta minerale o fondotinta ecobio?
Scopri l'Ebook

Fondotinta minerale o fondotinta ecobio?

29 gen

I fondotinta minerale, insieme ai fondotinta ecobio, in questi ultimi anni hanno registrato un vero e proprio boom di vendite! Il merito è tutto delle consumatrici, che sempre più consapevolmente scelgono di evitare sostanze chimiche e dannose in favore di quelle più naturali.

fondotinta minerale o fondotinta ecobio

Forse proprio a causa della loro espansione quasi in contemporanea, spesso sono molte a fare confusione tra i prodotti minerali e quelli ecobio. In questo caso, però, vorrei soffermarmi di più sulla scelta del fondotinta, perché solitamente è lo scoglio più grande che si incontra quando si decide di passare ai prodotti minerali o ecobio!

 

Dove sta la differenza?

Chiariamo anzitutto in cosa si differenziano esattamente un fondotinta minerale ed uno ecobio.

Il fondotinta minerale viene chiamato così perché è composto da minerali, ovvero polveri come l’ossido di zinco, il biossido di titanio, mica, caolino e altre sostanze che servono a dare colore, ovvero i pigmenti.

Se invece parliamo di fondotinta ecobio ci riferiamo ad un prodotto che contiene oli vegetali, estratti di piante, oli essenziali e così via, che possono essere tutti o in parte derivati da agricoltura biologica.

Come puoi ben capire, la differenza sta per lo più nella certificazione biologica: sui minerali, infatti, la legge non prevede questa certificazione, dunque non possono essere definiti ecobio. Altra cosa ancora sono i fondotinta naturali, ovvero quei fondotinta (o cosmetici in generale) che sono costituiti sempre da materiale vegetale ma che non proviene da coltivazione biologica. Non ho inserito quest’ultima categoria nella lista perché ormai quasi tutte le case cosmetiche che producono fondotinta naturali preferiscono utilizzare materie prime biologiche, in modo da dare un valore aggiunto al prodotto. Impropriamente, fondotinta minerali, ecobio e naturali, possono essere definiti genericamente tutti naturali (i minerali così come i vegetali sono materie che si trovano in natura), ma solo quando li si vuole differenziare dai prodotti classici che contengono sostanze chimiche di sintesi.

 

Meglio un fondotinta minerale se..

Dopo questa carrellata di definizioni che spero ti abbiano chiarito le idee e non confuse (se hai qualche dubbio non esitare a chiedermi chiarimenti!), passiamo alla questione pratica della scelta del fondotinta.  E’ decisamente meglio scegliere un fondotinta minerale se:

♦  hai la pelle grassa: moltissime sono le ragazze che risolvono il problema del fondotinta che cola e della pelle che diventa lucida dopo qualche ora aver applicato il trucco grazie proprio al fondotinta minerale. Le polveri minerali, infatti, aiutano ad assorbire il sebo in eccesso, mantenendo la pelle asciutta.

♦  soffri di acne o pelle impura: il fondotinta minerale è molto utile anche nei casi di pelle con acne, perché il fatto di essere un fondotinta privo di oli e di sostanze chimiche aiuta la pelle a sfiammarsi ed a guarire più in fretta, senza il pericolo di ostruire i pori.

♦  hai la pelle sensibile: sfatiamo il mito che la pelle sensibile è prerogativa delle pelli secche. Io ne sono la prova: la mia pelle è grassa ma è anche sensibile! Nei casi come il mio il fondotinta minerale è una vera benedizione (e lo è stato veramente!). Lo zinco contenuto all’interno, infatti, ha un effetto antinfiammatorio che dona grande sollievo a questa tipologie di pelle.

 

Meglio un fondotinta ecobio se..

Vediamo invece in quali casi è più idoneo pensare di acquistare un fondotinta ecobio e non minerale. Meglio scegliere un fondotinta ecobio se:

♦  hai la pelle secca: gli oli contenuti in questa tipologia di fondotinta permettono alla pelle di mantenere la giusta idratazione, senza creare fastidi come pelle che tira, pellicine evidenti o screpolature.

♦  hai la pelle matura: le pelli mature hanno solitamente bisogno di comfort da un fondotinta. Quelli minerali risulterebbero troppo secchi e tenderebbero ad evidenziare le rughe. Un fondotinta ecobio, invece, dalla formulazione fluida o cremosa, è la giusta soluzione per questo tipo di pelle.

♦  vuoi qualcosa di più pratico: spesso i fondotinta minerali possono risultare scomodi per chi non è abituata ad utilizzare le polveri (anche se adesso si trovano quelli in polvere compatta, come i fondotinta Flat Perfection di Neve Cosmetics o quelli di bareMinerals, da Sephora). Se hai la pelle grassa ma non vuoi rinunciare ad un fondotinta liquido ti consiglio di prenderne uno ad alta tenuta, come il “Fondotinta ad alta tenuta” di So’ Bio Etic.

 

Caratteristiche comuni 

Ci sono poi alcune caratteristiche che si possono tranquillamente ritrovare sia nell’una che nell’altra tipologia di fondotinta. Ad esempio in entrambi i casi il fondotinta si mantiene bene sulla pelle ma è anche facile da eliminare con lo struccante (al contrario della maggior parte dei fondotinta siliconici). Raramente danno problemi di tipo allergico (giusto quelli ecobio perché contengono oli essenziali), dal momento che non contengono profumazioni chimiche artificiali. Per finire, basta dire che i fondotinta ecobio o minerali sono poco coprenti: ormai in commercio si trovano fondotinta che non fanno assolutamente rimpiangere quelli tradizionali. Ad esempio, tra quelli minerali segnalo i fondotinta Neve Cosmetics ed Everyday Minerals, mentre tra quelli ecobio quello Inika e So’ Bio Etic “Perfecteur de Teint”.

 

 

Articoli correlati:

6 Responses to “Fondotinta minerale o fondotinta ecobio?”

  1. lorena 29 gennaio 2014 at 11:17 #

    Ho una pelle mista con qualche brufoletto in alcuni periodi tendente al secco di inverno e più grassa nella stagione calda. Proprio l estate scorsa ho iniziato a usare fondootinta minerali che però hanno aumentato il mio problema con la comparsa di altri brufoli! Ora uso la ecobio io e non ho più questo problema..secondo me i minerali sono adatti solo a chi ha la pelle davvero grassa !

  2. Alice 31 gennaio 2014 at 09:09 #

    Io uso il fondotinta della EveryDay Minerals semi matte (quello consigliato per pelle miste) e non è molto coprente, è un fondotinta che dà un effetto molto leggero sul viso pur uniformando bene l’incarnato, non avendo per ora particolari problemi di pelle, va benissimo così! 😉
    Ho sentito dire che i fondotinta minerali della Lily Lolo sono i migliori, è vero? Qualcuno/a li ha provati?

    • mary 27 settembre 2014 at 17:49 #

      Provato! Verissimo, davvero molto buono, anche se io ho un rapporto di amore/odio con il minerale. A volte lo uso e lo trovo adatto; in altre circostanze, invece, preferisco una formula fluida. Di solito, in estate, opto per il minerale; in inverno per un fondo liquido.

  3. Erika 1 febbraio 2014 at 21:47 #

    Fondotinta minerali Elemental Beauty…imbattibili! Hanno una consistenza quasi cremosa che si fonde perfettamente con l’incarnato, donando lo stesso effetto di un normalissimo fondo liquido!!

  4. Silvia 3 febbraio 2014 at 16:43 #

    io mischio il minerale ad un fluido viso…così ottengo un mix di effetti avendo 38 anni ma qlc problemuccio di pelle impura…
    per ora il metodo mi sta dando soddisfazione…vedremo cosa capiterà qnd la mia pelle comincerà a cedere :-( buuuuuuu

  5. anna 5 aprile 2014 at 14:07 #

    Cosa consigli per chi ha una pelle asfittica? Io utilizzo da qualche anno sia creme che fondotinta ecobio e minerali, ma la mia pelle ora è diventata asfittica per squilibri ormonali. In pratica è secca e grinzosa in superficie ma allo stesso tempo grassa e acneica un vero disastro! Ho trovato sollievo con i fondotinta ecobio in crema tipo so’bio lunga tenuta, ma dopo qualche ora mi trovo a chiazze. Invece con i minerali si evidenziano le rughette, ma dopo qualche ora si fondono con la pelle. Come posso fare? Grazie

Leave a Reply