Green shadow make up per occhi azzurri
Scopri l'Ebook

Green shadow make up per occhi azzurri

23 set

Oggi ti presento questo make up di Anka (@anshu_makeup) che mi è stato segnalato da Gloria: è un’appassionata di make up che vuole valorizzare i suoi occhi azzurri con un trucco verde, che mi dice essere perfetto per una cerimonia dove indosserà proprio un abito di questo colore!

green-shadow-make-up

Make up verde per occhi azzurri? Forse storcerai il naso, perché solitamente a chi ha gli occhi azzurri si sconsiglia di utilizzare il verde: sono due colori che difficilmente si accostano e completano bene tra loro. Come fare? Trovo perfetto questo make up, che ho chiamato Green shadow proprio perché gioca moltissimo con le sfumature del verde ed addolcisce il contrasto con l’azzurro. Gloria ha qualche dubbio sui passaggi e per questo motivo vediamo insieme come realizzare questo Green shadow make up per occhi azzurri! Ma prima di iniziare una precisazione: questo trucco è stato realizzato utilizzando interamente prodotti Makeup Geek: qui in italia non sono facilmente reperibili, per questo cercherò di darti delle valide alternative!

 

Step 1: ombretto nocciola e marrone scuro

ombretto-nocciola-e-marrone-scuro

Inizia applicando un ombretto marrone scuro (Makeup Geek – Mocha, alternativa Espresso di Neve Cosmetics) sull’angolo esterno e lungo la piega dell’occhio, possibilmente utilizzando un pennello a penna, per poi sfumare il tratto con un pennello più grande da sfumatura. Dopo di che applica con un pennello piatto l’ombretto nocciola (Makeup Geek – Frappe, alternativa: Wilde side di Nabla) sulla palpebra mobile.

 

Step 2: ombretto nero

ombretto-nero-piega

Per rendere ancora più intensa ed ombreggiata la zona della piega dell’occhio utilizza un ombretto nero (Makeup Geek – Corrupt, alternativa: Ossidiana di Alkemilla). Per ottenere un buon risultato ripeti lo stesso procedimento che hai utilizzato per l’ombretto marrone scuro, ovvero: applica l’ombretto nero prima con un pennello stretto e poi sfumalo con uno più morbido, limitandoti sempre all’angolo esterno ed alla piega dell’occhio.

 

Step 3: ombretto verde duochrome

ombretto-verde

E veniamo quindi al protagonista di questo make up, ovvero l’ombretto verde (Makeup Geek – Havoc, alternativa: Pioggia Acida di Neve Cosmetics). Ma non un ombretto verde qualsiasi, ma dall’effetto duochrome: in questo modo, non essendo un verde puro, l’accostamento con l’azzurro dell’occhio risulterà perfetto. In alternativa va bene anche un ombretto verde metallizzato.

 

Step 4: matita nera

matita-nera

Applica l’eyeliner nero in gel (Makeup Geek – Immortal, in questo caso non esiste un’alternativa eco bio. Ottimi quelli Lancome o Pupa) sulla parte inferiore dell’occhio: sia lungo la rima interna che sul bordo della palpebra.

 

Step 5: ombretto nero e azzurro pastello

ombretto-marrone-e-verde-pastello

L’ombretto marrone scuro va sfumato anche lungo la palpebra inferiore, utilizzando possibilmente un pennello non troppo ampio per evitare di creare un’ombra eccessivamente “basso”. Altra bellissima nota di colore in questo make up è rappresentata dall’ombretto azzurro pastello (Makeup Geek – Shore Thing, alternativa Caraibi di Neve Cosmetics), da sfumare sull’angolo interno dell’occhio.

 

Step 6: eyeliner nero

eyeliner-nero

Il penultimo step riguarda ancora l’eyeliner nero: puoi scegliere di utilizzare un eyeliner in gel con pennellino sottile oppure un eyeliner a matita dalla punta ben temperata. Questo per riuscire ad applicarlo perfettamente lungo la rima interna superiore ma soprattutto per ricreare la punta sull’angolo interno.

 

Step 7: mascara nero

green-shadow-make-up

Per completare applica il mascara nero, possibilmente volumizzante, sia sulle ciglia superiori che su quelle inferiori. Se vuoi ottenere uno sguardo davvero magnetico applica anche le ciglia finte!

 

Cosa ne dici di questo make up verde per occhi azzurri? Non trovi anche tu che nonostante i due colori siano solitamente agli antipodi, questo trucco sia veramente azzeccato?

 

Articoli correlati:

No comments yet

Leave a Reply