I cosmetici che puoi evitare di comprare!
Scopri l'Ebook

I cosmetici che puoi evitare di comprare!

23 mar

Si sta sempre più diffondendo la passione per i cosmetici fatti in casa, un po’ per risparmiare, un po’ per  sapere con certezza cosa ci spalmiamo in viso e, perché no, per avere la soddisfazione di utilizzare prodotti fatti con le nostre manine. Ma, d’altro canto, è anche un bell’impegno di tempo ed energie produrre proprio tutti i cosmetici in casa. Allora mi sono chiesta, quali sono i cosmetici che si può evitare di comprare? Quelli, insomma, che non hanno bisogno di troppo tempo per essere preparati o sono costituiti da ingredienti troppo difficili da trovare!

cosmetici fai da te

 

Esfoliante

Ci sono davvero tanti modi per poter assemblare in pochissimo tempo un esfoliante. L’esfoliante, per funzionare, deve essere costituito da due parti: una oleosa/cremosa ed una granulare. I granuli sono quelli che determinano la rimozione delle cellule morte dalla pelle, mentre la parte oleosa/cremosa non solo funge da base per i granuli, ma al tempo stesso idrata la pelle mentre viene esfoliata. La parte oleosa/cremosa, come dice la parola stessa, può essere costituita da un olio, da una crema ma anche dal miele, mentre i granuli possono essere rappresentati da zucchero, farine o sale. Più i granuli sono piccoli più l’esfoliante sarà delicato: quindi se hai bisogno di un esfoliante per il viso utilizza zucchero fino o farine, mentre per il corpo va bene anche il sale grosso. L’idea in più: se hai in casa degli oli essenziali puoi benissimo unirli alla composizione. Vanno bene gli oli essenziali di vaniglia, menta o lavanda. Esempi di esfolianti facilissimi da fare sono: latte detergente + zucchero, olio d’oliva + sale, olio di argan o jojoba + farina di mais o integrale.

 

Struccante occhi

Se pensi che lo struccante sia qualcosa di difficile da fare dovrai ricrederti, perché in alcuni casi è ancora più semplice dell’esfoliante! Lo struccante deve rimuovere il trucco, che per fissarsi alla pelle è composto anche da sostanze oleose. Grazie alla legge chimica “il simile scioglie il simile” si può facilmente intuire che il trucco, così come il sebo e lo sporco che si deposita sulla pelle, possono facilmente essere rimossi con un olio. Quindi, tutto quello che ti resta da fare è utilizzare una confezione ormai vuota del tuo struccante e riempirla con dell’olio di mandorle dolci: all’occorrenza versa un po’ di olio sul dischetto di cotone e passalo delicatamente sugli occhi. Ma, come sai, esiste anche lo struccante bifasico, detto così perché composto da due fasi: una acquosa ed una oleosa. In teoria, quindi, si potrebbe creare uno struccante bifasico semplicemente utilizzando acqua e olio, ma ci sono anche altri modi altrettanto facili per crearlo: ad esempio puoi preparare un infuso (di solito si consiglia quello di camomilla, ma va bene anche tè), che sarà la parte acquosa, e poi aggiungere l’olio di mandorle dolci. L’idea in più: puoi anche unire, se vuoi, un po’ di olio di ricino, così mentre rimuovi il make up rafforzi le ciglia!

 

Latte detergente

Persino il latte detergente potrebbe essere un cosmetico da preparare in modo molto veloce! Una ricetta che si può facilmente riprodurre consiste nell’unire del latte di cocco o di soia, che si trovano al supermercato o nei negozi bio, con un po’ di amido di mais finché il composto non somiglierà ad una crema. Si massaggia sul viso e lascia la pelle morbidissima! Inoltre, grazie all’amido di mais ha anche una leggera funzione esfoliante.

 

Altro cosmetico facilissimo da preparare è la maschera: scopri nell’articolo sulle maschere viso fai da te tutte le ricette!

 

Quali altri cosmetici preferisci preparare in casa anziché acquistarli? 

 

 

Articoli correlati:

14 Responses to “I cosmetici che puoi evitare di comprare!”

  1. Cri 23 marzo 2013 at 19:28 #

    Concordo pienamente! Anche la polenta è un ottimo scrub 😉
    Io faccio tranquillamente anche i sali per il pediluvio: sale fine, bicarbonato, oli essenziali e qualche briciola di sapone d’aleppo!

  2. Giovanna 25 marzo 2013 at 16:09 #

    Ciao Maria Carmela! Si può fare in casa anche il tonico? Hai una ricetta? 😉

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 26 marzo 2013 at 22:30 #

      Dipende molto dal tipo di pelle..magari scriverò un articolo proprio sull’argomento 😀

  3. angy 25 marzo 2013 at 18:13 #

    dimentichi.. e la cipria fatta in casa con l’amido di riso?, il tonico.. :p ?
    ma forse ne hai già parlato? .. 😛

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 26 marzo 2013 at 22:28 #

      Si dellaq cipria si, ma in effetti il tonico mi è sfuggito 😀 Grazie!

      • Carmela 29 marzo 2013 at 08:16 #

        Quanto si può conservare lo struccante con camomilla e olio di mandorle?

        • Maria Carmela
          Maria Carmela 2 aprile 2013 at 09:48 #

          Io ti consiglio di conservarlo in frigo al massimo per 6/7 giorni :)

          • ANNA 16 febbraio 2016 at 14:35 #

            per ovviare alla questione conservante puoi fare così: metti su un dischetto il solo olio e poi vaporizzi un po’ d’acqua (dalla bomboletta) o passi velocemente sotto il rubinetto. Gli infusi si ossidano, meglio la semplice acqua.

  4. Giovanna 28 marzo 2013 at 18:59 #

    Grazie Maria Carmela! Ho letto l’articolo sul tonico, credo che preparerò un tonico alla camomilla! Grazie ancora!!! :-)

  5. roberta 14 aprile 2013 at 19:57 #

    questo articolo è veramente utilissimo! per fare lo struccante occhi, in alternativa all’olio di mandorle, quale altro olio potrei usare? grazie!

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 29 aprile 2013 at 17:23 #

      L’olio di Cocco o di Jojoba vanno benissimo :)

  6. Lara 23 agosto 2013 at 10:36 #

    Ciao, si può fare in casa uno struccante a base acquosa? quelli a base di olio mi irritano molto gli occhi :/

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 10 settembre 2013 at 13:08 #

      Certo! Prova con il gel d’aloe 😉

  7. silvana 26 marzo 2015 at 14:51 #

    ma l’olio di mandorle dolci io so che favorisce la nascita di punti neri…io eviteri di metterlo sugli occhi…

Leave a Reply