Illuminante in crema: i segreti dei make up artist
Scopri l'Ebook

Illuminante in crema: i segreti dei make up artist

24 mag

Sono sempre stata convinta che un illuminante in crema possa davvero dare una svolta positiva a qualsiasi trucco: non c’è nulla di difficile nel suo utilizzo, ma ci sono sicuramente piccoli accorgimenti che è meglio rispettare per non rischiare di ritrovarsi con un viso più simile a quello di un clown che a quello di una star.

caratteristiche illuminante in crema

 

 

L’illuminante in crema da preferire

l'illuminante in crema da preferireForse ti sembrerà strano ma gli illuminanti in crema non sono tutti uguali e i veri artisti del make up lo sanno bene. Utilizzare un colore piuttosto che un altro, infatti può far apparire differente il tuo aspetto, anche se magari a primo impatto non ci fai caso. Il segreto dei truccatori è infatti quello di preferire un’illuminante in crema che non abbia un colore ben definito, ma che raccolga nella sua formulazione diversi pigmenti colorati: un esempio sono gli illuminanti in crema totalmente bianchi, dal colore troppo deciso, e quelli invece che trovi sotto il nome di pesca, avorio, panna e così via, che includono diverse sfumature di colore. I grandi artisti del make up, per ottenere un bell’effetto tridimensionale sul viso, e non piatto e definito, preferiscono utilizzare la seconda tipologia di illuminanti viso, che creano sul viso più sfaccettature di colore rendendolo molto particolare. Quando utilizzare l’illuminante in crema bianco? Riserva questo tipo di illuminante quando sopra applicherai un fard opaco per renderlo più luminoso.

 

 

Illuminante in crema o in polvere: quale scegliere?

come scegliere l'illuminanteE’ sempre stata una bella lotta la scelta tra l’illuminante in crema e quello in polvere. Personalmente credo che l’illuminante in crema dia un risultato molto più naturale sulla pelle perché i pigmenti che riflettono la luce sono solitamente molto più fini e sottili rispetto a quelli che trovi in alcuni illuminanti in polvere, dandoti un aspetto sano e luminoso. Quando invece applichi quello in polvere è leggermente più visibile “l’effetto illuminante”, nel senso che chi ti guarda si accorge che tu lo stai indossando, quindi non è per nulla discreto. Ma se parliamo di trucco per il giorno e per la sera dobbiamo sicuramente fare una distinzione: per la sera, infatti, è sempre meglio utilizzare un illuminante in polvere perché in questo caso è quello che appare più naturale con le luci artificiali. Per il giorno o il pomeriggio, ad esempio in occasione di un ricevimento, opta sempre per un’illuminante in crema.

 

 

Come ottenere il massimo dal tuo illuminante in crema

come ottenere il massimo dal tuo illuminanteNon devi pensare di non saper mettere l’illuminante in crema solo perché magari ai primi tentativi il risultato non è stato come quello che speravi. Il segreto quando lo applichi è anzitutto quello di stenderlo con le mani, in modo da scaldare i pigmenti che risultano più intensi e permettere anche al prodotto di amalgamarsi meglio alla tua pelle: in pratica non deve notarsi un inizio o una fine, ma solo un leggero velo di luce. Inizia con pochissimo prodotto e fai eventuali aggiunte in un secondo momento: insisti molto a sfumare fino a quando non ottieni l’effetto desiderato. Ma per imitare alla perfezione  il look delle vere star che vedi in passerella un trucco c’è: spesso, infatti, i truccatori applicano l’illuminante in crema prima del fondotinta e solo sulle zone che vogliono evidenziare, quindi sopra gli zigomi, mento, dorso del naso e centro della fronte. Passando sopra il fondotinta con mano leggera, automaticamente si verranno a creare delle zone più luminose di altre, senza che si noti il fatto di aver utilizzato un illuminante in crema.

 

 

Articoli correlati:

No comments yet

Leave a Reply