Illuminante in polvere: cosa fare quando si sbaglia acquisto!
Scopri l'Ebook

Illuminante in polvere: cosa fare quando si sbaglia acquisto!

7 feb

L’illuminante in polvere, un po’ come tutti i prodotti in polvere come il fondotinta o la cipria, spesso non ti danno i risultati che vorresti. In genere, infatti, se di bassa qualità, le polveri non sono finissime ma piuttosto grossolane. Questo è uno dei problemi principali quando si vuole realizzare un trucco che sia il più possibile naturale, perché le polveri, anziché fondersi perfettamente con la pelle rimangono in superficie, dando quell’antiestetico aspetto polveroso oltre che scivolare via quasi immediatamente dal viso.

come riutilizzare l'illuminante in polvere

L’illuminante in polvere sul viso deve essere quanto più discreto possibile: il suo scopo è quello di regalare una leggera luce su alcuni punti del viso, senza però notarsi troppo. In commercio ci sono tantissimi illuminanti in polvere e forse sarà capitato anche a te di fare la scelta sbagliata e di acquistarne uno decisamente inutilizzabile. Cosa fare a questo punto? Il prodotto non va di certo buttato o messo da parte: dato che non amo gli sprechi ho pensato a quali possono essere i modi per riutilizzarlo.

 

Come ombretto

Naturalmente, la prima cosa che viene in mente, è quella di riutilizzare l’illuminante in polvere come ombretto. Quindi, proprio come fai con un ombretto in polvere, metti un po’ di prodotto sul tappo e prelevalo con un pennello piatto. Puoi utilizzarlo come meglio credi, ovvero su tutta la palpebra mobile oppure solo su zone specifiche, come sotto le sopracciglia, sull’angolo interno dell’occhio oppure sulla parte centrale della palpebra: per capire meglio come fare ti consiglio di leggere l’articolo riguardante l’effetto perlato.

 

Come top coat per ombretto

Parliamo ancora di ombretto, ma solo per specificare che l’illuminante in polvere può avere una funzione leggermente diversa da quella descritta sopra. Ultimamente si sente spesso parlare dei top coat per ombretto: proprio come i classici top coat (ad esempio quelli più famosi per le unghie) si applicano dopo aver steso il prodotto principale, che in questo caso è appunto l’ombretto, per dargli un effetto finale diverso dal solito (questa è una definizione molto sintetica, ma spero di parlarvene in modo più approfondito in un altro articolo). Dunque, dopo aver applicato il tuo ombretto preferito, passa a stendere l’illuminante in polvere proprio come se fosse un top coat. Per prelevare la polvere non utilizzare un pennello piatto o uno sfumino, altrimenti potresti coprire troppo il colore che sta sotto: ciò che vuoi è invece creare solo dei leggeri riflessi luminosi. Per fare questo utilizza un pennello morbido da sfumatura che stende il colore non in modo concentrato ma bensì più leggero, che dona al tuo ombretto nuovi riflessi.

 

Con il fondotinta in crema 

Per finire, puoi unire un po’ del tuo illuminante in polvere ad una goccia di fondotinta in crema o liquido: in questo modo si trasformerà in un pratico illuminante in crema che potrai applicare su piccole zone, come quella sopra gli zigomi per dare più luce al viso ma in modo del tutto naturale. Vedrai che i granelli di polvere, in questo modo, risulteranno decisamente meno evidenti e tu potrai così smaltire pian piano l’illuminante in polvere.

 

 

 

Articoli correlati:

2 Responses to “Illuminante in polvere: cosa fare quando si sbaglia acquisto!”

  1. lina.romantica@hotmail.com 15 febbraio 2013 at 19:28 #

    deve posso compra queste produte L’illuminante in polvere

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 19 febbraio 2013 at 19:25 #

      Lo trovi in tutte le profumerie :)

Leave a Reply