La cipria va applicata prima o dopo il blush?
Scopri l'Ebook

La cipria va applicata prima o dopo il blush?

20 mar

Nel mondo del make up si insidiano dubbi quasi esistenziali e uno di questi è di certo il seguente: “la cipria va applicata prima o dopo il blush?“. Dopo aver dato risposta ad una delle domande più frequenti che mi sento rivolgere in assoluto, ovvero “il correttore va applicato prima o dopo il fondotinta?” in un articolo di qualche tempo fa, passiamo ad esaminare la questione relativa a cipria e blush.

cipria e blush

Come spesso accade non c’è un metodo corretto in assoluto, ma bisogna considerare quali prodotti si stanno utilizzando. Infatti può fare molta differenza se si utilizzano prodotti in polvere, prodotti in crema o misti. Ecco qui di seguito le diverse ipotesi da considerare: leggi con attenzione per scoprire quale metodo fa per te!

 

Con il blush in polvere

Dalla maggior parte delle donne il blush in polvere è considerato il più comodo e pratico. Si applica con l’apposito pennello a tocchi leggeri sulle gote, quasi sfiorandole, per non creare l’antiestetica chiazza di colore.

♦  Prima della cipria: è un po’ insolito come metodo, ma c’è chi lo utilizza per una ragione ben precisa. Il blush tende spesso a scomparire dopo qualche ora, lasciando che il viso torni pallido. Per evitare questo basta fissare, insieme al fondotinta, anche il blush! Quindi applica il tuo blush sopra il fondotinta e solo dopo stendi la cipria. In questo caso, però, devi rigorosamente picchiettare il pennello o la spugnetta della cipria e non “strisciare”, altrimenti non farai altro che trascinare il colore del blush per tutto il viso.

♦  Dopo la cipria: personalmente sono una fan del blush dopo la cipria. La cipria applicata sotto, infatti, possiede un vantaggio innegabile: essendo un prodotto in polvere finissima, permette al blush di sfumarsi meglio. In questo modo è più difficile sbagliare e anche chi è alle prime armi ottiene un risultato perfetto!

 

Con il blush in crema

Il blush in crema è molto adatto a ricreare un look fresco. Si può stendere sia con le dita, prelevando il colore direttamente con il polpastrello, oppure con un pennello (meglio se uno stippling brush, che avendo setole lunghe e corte alternate permette di scaricare in modo graduale il colore).

♦  Prima della cipria: la cipria applicata dopo del blush in crema ha, come nel caso precedente, la funzione di fissare meglio il prodotto. In questo caso, però, è essenziale che la cipria applicata sia davvero poca: è sufficiente tamponare un velo di prodotto per evitare che la base viso venga rovinata. C’è solo un piccolo inconveniente in questo metodo: la cipria, tamponata sopra il blush, tende a togliere quell’effetto “fresco” al viso, anche se contribuisce a rendere il viso meno “farinoso” rispetto a quando si utilizza il blush in polvere. Questo è il motivo per cui molto spesso tale tecnica è utilizzata dai make up artist per fissare la base trucco, ma allo stesso tempo mantenerla “leggera”.

♦  Dopo la cipria: mai! Ebbene si, divieto assoluto di applicare la cipria sopra il fondotinta se dopo devi applicare il blush in crema. Un prodotto cremoso steso sopra uno in polvere non fa altro che impastarsi: l’effetto è pessimo e l’unica cosa che ti resterà da fare è struccarti e ricominciare da capo!

 

 

Articoli correlati:

One Response to “La cipria va applicata prima o dopo il blush?”

  1. renata 15 maggio 2015 at 16:45 #

    Ciao Maria Carmela, ti chiedo un grosso favore. A fine agosto si sposa mio figlio e ci terrei a farmi un trucco speciale. Ho 65 anni, una pelle discreta con qualche macchietta. Non so che fondo tinta usare quello in crema mi sembra troppo effetto maschera, quello minerale non copre abbastanza. Consigliamo tu. Poi ho gli occhi verdi ma mi cala la palpebra e quando metto l,ombretto poi non si vede. Grazie per il tuo aiuto. Renata

Leave a Reply