Make up occhi: da dove si inizia?
Scopri l'Ebook

Make up occhi: da dove si inizia?

14 dic

Il make up occhi è un argomento che interessa moltissime ragazze, esperte e non. Lo testimoniano le decine di richieste che mi arrivano ogni giorno e che hanno come oggetto proprio il trucco degli occhi, per avere uno sguardo da favola. [foto by ellinoramanda]

make up occhi inizio

Qualche giorno fa mi ha colpito la richiesta di Daniela, che mi chiedeva esattamente..da dove cominciare! Non è una richiesta affatto banale e dato che credo possa essere molto d’aiuto un po’ a tutte, ho  deciso di dedicare l’articolo di oggi proprio a questo argomento.

 

Il dubbio

Partiamo proprio dalla richiesta della gentile Daniela, che mi scrive: “Per truccare l’occhio devo partire dalla palpebra fissa, ombreggiare la piega dell occhio e, infine, truccare la palpebra mobile (con triangolino esterno annesso) oppure devo partire dalla palpebra mobile? Grazie come sempre per la disponibilità”. La domanda è dunque molto chiara: si inizia ombreggiando la piega e la palpebra fissa oppure si comincia applicando l’ombretto sulla palpebra mobile? La risposta è molto semplice e dipende dal tipo di make up occhi che si vuole realizzare.

 

Make up occhi delicato

Se devi eseguire un make up occhi molto leggero (come quello da giorno, per intenderci) è sempre meglio partire dalla palpebra mobile. In questo modo, infatti, quando si passa a realizzare la sfumatura sulla piega dell’occhio e successivamente sulla palpebra fissa si ha già la visione del trucco nel suo insieme. Questo piccolo accorgimento ti permette di evitare di eccedere con il trucco calcando troppo la mano, mantenendo il make up occhi sempre delicato.

tutorial make up ufficio

Ho seguito proprio questo procedimento quando ho realizzato questo Make up per ufficio, applicando per primo l’ombretto rosa satinato sulla palpebra mobile.

 

Make up occhi intenso

Il procedimento cambia quando dobbiamo invece realizzare un trucco occhi più intenso. In questi casi raccomando sempre di creare inizialmente una vera e propria “cornice”, iniziando dunque applicando il colore lungo la piega dell’occhio per poi sfumarlo verso la palpebra fissa. Questo ti permette di concentrarti meglio sulla sfumatura: gli ombretti che si utilizzano in questi casi, infatti, sono molto scuri e l’ombreggiatura, oltre ad essere soffice, deve anche essere ben calibrata su entrambi gli occhi.

trucco intenso

Dunque quando hai finito, dai sempre uno sguardo di paragone per capire se le due sfumature sono uguali. Fatto questo, puoi procedere con l’ombretto sulla palpebra mobile, che dovrai unire bene a quello applicato prima sulla piega (a meno che tu non stia realizzando un make up in stile “cut crease”). Ho seguito proprio questo metodo quando ho realizzato il Make up da sera colorato, dove ho sottolineato con l’ombretto marrone scuro non solo la piega dell’occhio, ma anche l’angolo esterno e la parte esterna della palpebra mobile.

 

Queste raccomandazioni valgono in special modo per tutte coloro che sono alle prime armi: una volta presa confidenza con il make up occhi ti verrà automatico calibrare il colore e sfumare l’ombretto!

 

Articoli correlati:

No comments yet

Leave a Reply