Occhi gonfi: quali prodotti utilizzare?
Scopri l'Ebook

Occhi gonfi: quali prodotti utilizzare?

22 ott

Una ragazza ha richiesto il mio aiuto: mi ha detto che spesso si sveglia con gli occhi gonfi e non sa mai con quale prodotti è meglio eseguire il make up.

prodotti liquidi o in polvere per occhi gonfi

 

Prodotti liquidi o in polvere?

Per questo problema io consiglio sempre di utilizzare prodotti liquidi o cremosi al posto di quelli in polvere: per prima cosa perché scivolano meglio sulla pelle e non tendono ad evidenziare eventuali linee d’espressione e poi perché hanno un altro grande vantaggio. A differenza dei prodotti in polvere, sia libera che compatta, i prodotti in crema o liquidi possono essere messi in frigo e dare una piacevole sensazione di freschezza al viso una volta applicati: il freddo, infatti, mobilita i liquidi che causano il gonfiore e ne riduce l’effetto. Quindi, se al mattino capita di svegliarti con gli occhi un po’ gonfi, corri a mettere subito fondotinta, e perché no anche la crema contorno occhi, in frigo (o in freezer se hai pochissimo tempo) così quando li applichi potrai godere del beneficio dell’effetto freddo.

 

E se la pelle è grassa?

Chi ha la pelle grassa difficilmente avrà in casa prodotti in crema, dato che sono quelli meno adatti a questo tipo di pelle. Quindi, quando si presenta l’occasione di dover ricorrere a prodotti diversi potrebbero incontrare qualche difficoltà. Ma per fortuna con il make up si può sempre trovare una soluzione! Sia che tu utilizzi solo in fondotinta o anche il correttore, puoi procedere in questo modo.

♦  Con il fondotinta/correttore in polvere: se hai a disposizione un fondotinta in polvere, che applichi con il pennello, fai in modo di inumidire quest’ultimo vaporizzando sopra un po’ di semplice acqua, del tonico o un fissante per il make up (io utilizzo Nebbia fissante di Neve Cosmetics).

♦  Con il fondotinta/correttore compatto: se il fondotinta è compatto, invece, l’operazione risulta un po’ più complicata. Puoi inumidire la spugnetta che utilizzi normalmente per applicare il fondotinta, ma sappi che sicuramente si formerà una patina sulla superficie del fondotinta che però potrai facilmente rimuovere “grattando” delicatamente con le setole di un pennello Kabuki o da cipria. naturalmente la spugnetta non deve essere troppo inzuppata, altrimenti rischi di rovinare il prodotto.

 

Qualche consiglio in più sul trucco per occhi gonfi

Ovviamente anche i colori e le tecniche giuste possono aiutarti tantissimo nel mascherare gli occhi gonfi. Ad esempio:

♦  evita colori chiari sulla palpebra perché tenderanno a farla apparire ancora più grande e quindi gonfia,

♦  preferisci la matita color carne a quella nera dentro l’occhio: quest’ultima rende l’occhio più piccolo, mentre quella chiara lo amplia, aprendo lo sguardo

♦  attenua la palpebra gonfia con una riga di matita o eyeliner nero o marrone, allungando leggermente la parte finale con una codina per smorzare il gonfiore e far apparire l’occhio più affusolato.

 

 

 

Articoli correlati:

3 Responses to “Occhi gonfi: quali prodotti utilizzare?”

  1. Rossella 23 ottobre 2013 at 16:53 #

    A me quando capita di svegliarmi con gli occhi gonfi, lavo il viso con acqua fredda (beh direi più “gelata”), indirizzando l’acqua proprio sulle palpebre più e più volte… Il risultato è garantito ;-)!!! Solo che d’inverno ci vuole un po’ di coraggio in più…:-D

  2. Anto 27 ottobre 2013 at 17:59 #

    Io uso l’acqua di fiordaliso, è fantastica! La metto su due dischetti di cotone e li lascio sugli occhi 10 minuti, la uso sia quando mi sveglio con gli occhi gonfi, sia la sera prima di uscire se ho gli occhi rossi per troppo computer o poco sonno!!!

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 30 ottobre 2013 at 14:25 #

      Bravissima 😀 Parlerò dell’acqua di fiordaliso proprio in uno dei prossimi articoli ^_^

Leave a Reply