Peeling viso: il fai da te conviene!
Scopri l'Ebook

Peeling viso: il fai da te conviene!

2 giu

Effettuare un peeling sul viso ha lo scopo di rendere la pelle più fresca e radiosa: solitamente lo si fa in istituto o presso un medico estetico, ma con i dovuti accorgimenti, ed utilizzando i pratici kit che trovi in commercio, puoi benissimo ricorrere al fai da te. Ma andiamo con ordine.

come fare un peeling viso fai da te

 

 

Cos’è il peeling del viso?

Il peeling del viso è un trattamento che ti permette di eliminare le cellule morte sulla superficie del viso, dandoti automaticamente un aspetto migliore, quindi più levigato e luminoso. E’ particolarmente indicato per le pelli mature: in questi casi, infatti, il ciclo di rinnovamento cellulare si fa più lento e le cellule morte tendono a rimanere ancorate alla pelle, causando quindi colorito spento, macchie e rughe più evidenti. Grazie al peeling sul viso puoi vedere un viso decisamente migliorato, che gioverà all’aspetto ma anche alla consistenza della pelle. Inoltre il peeling del viso è utilizzato per uniformare la carnagione, eliminare eventuali brufoli, attenuare cicatrici dovute all’acne e liberare i pori ostruiti.

 

Quali sono gli ingredienti per un buon peeling del viso?

acidi della frutta per il peeling visoIn commercio troverai tantissimi tipi di peeling per il viso, ma devi sapere che, anche se lo scopo è sempre lo stesso, e cioè quello di rinnovare la pelle, ogni tipologia si differenzia per gli ingredienti che contiene e che svolgono delle azioni ben precise. Ecco quindi come regolarsi nella scelta dei diversi tipi di peeling per il viso.

♦  AHA: sono altrimenti detti alfa-idrossi acidi. A questo gruppo appartengono tutti gli acidi della frutta, come quelli derivati della papaya e dagli agrumi. Hanno il potere di stimolare all’interno della pelle la produzione di collagene e per questo hanno un effetto riempitivo che punta a rassodare i tessuti. L’acido glicolico è il principale alfa-idrossi acido ed è molto utilizzato per la sua spiccata funzione di ridurre l’aspetto delle rughe, cicatrici da acne e macchioline scure. L’acido lattico, invece, ha buonissime proprietà idratanti ed è un valido aiuto per rassodare le pelli mature generalmente un po’ secche. Anche la vitamina C riduce l’aspetto delle rughe oltre a prevenirne la formazione, facendo risplendere la pelle.

♦  BHA: a differenza dei precedenti, i beta-idrossi acidi sono ricreati in laboratorio e non sono quindi naturali, ad eccetto dell’acido salicilico, che si trova nella corteccia dell’albero del salice. La differenza sta nel fatto che avendo molecole più grosse difficilmente riescono a penetrare fino agli strati più profondi e rimangono quindi abbastanza in superficie. E’ perfetto in caso di acne e pori dilatati in quanto scioglie i tappi di cheratina che si depositano all’interno dei pori causando brufoli e punti neri.

♦  Vitamina E: è un potente antiossidante, che aiuta la pelle a mantenersi giovane più a lungo in quanto la protegge dai naturali processi di invecchiamento della pelle dovuti agli stress ambientali oltre che all’azione dei radicali liberi.

 

Il peeling del viso fai da te

peeling viso fai da teA differenza dello scrub, il peeling del viso si effettua quindi con ingredienti che arrivano un po’ più in profondità: ma non devi preoccuparti, perché i kit che trovi in commercio sono molto meno invasivi dal momento che contengono sostanze meno potenti rispetto a quelle che possono maneggiare ad esempio i medici estetici. Oltretutto il tempo di recupero è velocissimo, mentre se ti rechi dal medico devi attendere un po’ prima che arrossamenti e macchie spariscano del tutto. Ma vediamo subito come fare un peeling sul viso fai da te.

♦  Per prima cosa devi testare il giorno prima se il prodotto non causa particolari problemi alla tua pelle, soprattutto se la tua pelle è sensibile: quindi applicane una piccola quantità sulla parte interna del gomito e metti poi metti sopra un po’ di neutralizzante. Attendi quindi un paio di minuti e poi sciacqua il tutto. Se non noti reazioni nelle 24h successive puoi stare tranquilla.

♦  Procedi lavando il viso senza sapone, ma solo con acqua e latte detergente, possibilmente delicato. Stendi l’idratante e tieniti pronta a calcolare i tempi di posa. Essenziale è avere a disposizione uno specchio ben illuminato per vedere subito se sul tuo viso si manifestano reazioni non previste.

♦  Bagna un dischetto con il peeling e stendilo su tutto il viso con movimenti leggeri. Bisogna sempre partire dalla fronte e lasciare per ultime le zone più delicate come le guance. Da evitare assolutamente il contorno occhi e labbra. Attendi il tempo di posa senza spingerti oltre quello indicato, perché le conseguenze sul tuo viso potrebbero rivelarsi importanti.

♦  Avvertire una sensazione di calore o leggero formicolio è comunque nella norma: scaduto il tempo sciacqua con acqua fredda, tampona molto delicatamente e applica una crema con un fattore di protezione medio-alto.

 

 

Qualche consiglio in più sul peeling del viso:

  • In realtà il peeling può essere eseguito non solo sul viso: utilizzalo anche su collo, decolletè e mani, per attenuare anche qui l’aspetto di rughe e macchie della pelle.
  • Quando avrai terminato il peeling sul viso la cosa da non dimenticare mai è mettere una protezione alta sulle zone trattate: in questo momento, infatti, la pelle è più vulnerabile, soprattutto ai raggi solari dannosi. Applica la protezione anche se fuori è nuvoloso: i raggi penetrano comunque.

 

 

Articoli correlati:

5 Responses to “Peeling viso: il fai da te conviene!”

  1. Amalia 10 agosto 2013 at 19:46 #

    Ciao, scusami non ho capito 1 cosa: per il peeling esistono delle ricette fai da te? Dei prodotti da comprare? Se si, dove?
    Ho cicatrici di acne e vorrei farlo, che dici? Ho intenzione anche di usare bio oil

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 17 settembre 2013 at 15:00 #

      Esistono kit da acquistare per lo più in farmacia..Bio Oil non l’ho mai provato ma sono un po’ scettica sul suo funzionamento.

  2. marina 10 ottobre 2013 at 21:37 #

    Ciao , hai qualche marchio da consigliare da acquistare in farmacia o erboristeria?

  3. maria giuseppa 4 aprile 2014 at 16:39 #

    Allora farò il peeling AHA che penso sia il più indicato x me !!! Volevo poi chiederti :visto che devo fare un ordine su AROMAZONE, cosa faccio compro la vitam. E oppure è più completa la vitam. ACE ??? La vitamina ACE, che già conosco, è cm un siero giallino; io ne mettevo, quasi ogni mattina o sera, 2/3 gocce unite alla dose giornaliera della crema da giorno o da sera !!
    Cosa ne pensi ?????

  4. rosy 25 marzo 2015 at 10:34 #

    Ciao, ho acquistato l’acido glicolico al 10% tamponato.Ieri ho fatto il mio primo peeling. Ho usato un dischetto di cotone, l ho imbevuto di soluzione e passato su fronte e guance. Ho atteso 5 minuti, poi ho sciacquato il tutto e messo la crema idratante. Ho avvertito un leggerissimo pizzicore e senso di calore. Sono passate 18 ore e avverto ancora una sensazione di calore. Mi stavo chiedendo se è normale e quando potrò ripetere il trattamento. Sulle istruzioni c’ è scritto una o due volte ogni 15 giorni. Ho deciso di usarlo per dare più compattezza al volto. Grazie!!

Leave a Reply