Pelle lucida: cosa faccio per tenerla a bada con il caldo!
Scopri l'Ebook

Pelle lucida: cosa faccio per tenerla a bada con il caldo!

18 giu

In inverno tenere a bada la pelle lucida non è molto difficile, più complicato invece è tenerla sotto controllo quando fa particolarmente caldo o l’umidità si fa sentire! Io credo di aver trovato per il momento un equilibrio perfetto tra i cosmetici che utilizzo, iniziando con lo struccante, passando per la crema viso, per finire con ben due fondotinta!

pelle lucida Angelina Jolie

Per scoprire tutti i segreti di una pelle asciutta, ecco i prodotti che utilizzo e come li utilizzo!

 

Struccante/detergente non oleoso

Iniziamo da come detergo la pelle, passaggio assolutamente da non sottovalutare! In questo momento sono essenzialmente due i prodotti che utilizzo, ovvero il latte detergente Lavera “Delicato” e lo struccante non oleoso Mosqueta’s “Gel Struccante Dolce”. Mi sono accorta che il latte detergente inizia ad essere un po’ troppo “ricco” per questo periodo dell’anno, mentre lo struccante mi lascia la pelle pulita ma anche morbida (anche se non so se lo ricomprerei, perché ci metto un po’ per struccarmi, specialmente gli occhi). Quello che sto facendo è semplicemente detergere e struccare il viso sempre con questo prodotto, dato che comunque è molto delicato (infatti non mi da problemi alla pelle). Anche se è naturale, ricorda però che è sempre uno struccante che va risciacquato: quindi dopo averlo passato sul viso provvedo a risciacquare con della semplice acqua. Il detergente preferisco utilizzarlo di sera, prima di andare a letto.

 

Crema? Meglio gel!

Ne ho parlato già altre volte di questo gel per il viso, ma mi fa piacere parlarne di nuovo perché se voglio essere sicura di non diventare lucida la sera o durante il giorno anche con umidità ed alte temperature, con questo vado veramente sul sicuro! E’ la migliore crema per pelli grasse che io abbia mai provato fino ad ora: sto parlando del Gel Purificante di Maison Bio, marca che puoi trovare nelle profumerie LaGardenia, quindi anche facile da reperire! Unica pecca, devo dire, è il prezzo un po’ altino (25 euro) ma ti assicuro che ne basta una goccia e ne vale davvero la pena (l’INCI è un piacere guardarlo, proprio tutto naturalissimo!). Insomma, un’ottima base trucco.

 

“Due is megl che one!”

Con questa simpatica frase in inglese maccheronico faccio riferimento al fondotinta. Qualcuna inorridirà al solo leggere queste mie parole, ma si, mi è capitato anche di indossare due fondotinta in una giornata di caldo e di rimanere assolutamente perfetta per delle ore! Potrebbe in effetti sembrare una follia, un concetto che va contro tutto quello che professano le più grandi make up artist e che io stessa raccomando, ma d’altronde sperimentando si impara! E’ bene chiarire innanzitutto di quali fondotinta parlo e dunque la loro tipologia: il primo è il fondotinta liquido Lavera, “Natural Liquid Foundation”, che applico come base con il pennello Purple flat di Neve (con il quale mi trovo divinamente!). Il secondo è il fondotinta in polvere libera Benecos, “Natural Mineral Powder”, che picchietto sul primo, sempre con lo stesso pennello. La particolarità di questi fondotinta è che sono anzitutto naturali, non contengono siliconi, ed anche il loro effetto è molto leggero: infatti, pur stendendo l’uno sull’altro il risultato finale è davvero naturale! Il fondotinta in polvere Benecos fissa alla perfezione il primo liquido di Lavera, e non mi da quell’antiestetico effetto infarinato che a volte le ciprie danno, soprattutto in estate! Insomma, per il momento ho trovato il connubio perfetto!

 

 

Articoli correlati:

No comments yet

Leave a Reply