Pennello da sfumatura: scegli quello giusto!
Scopri l'Ebook

Pennello da sfumatura: scegli quello giusto!

29 set

Il pennello da sfumatura è uno dei pennelli che a mio parere non dovrebbe mai mancare nel kit di chi desidera ottenere un make up impeccabile come quello dei make up artist! Per questo motivo l’ho inserito nella lista dei pennelli essenziali da possedere!

tipologie pennelli da sfumatura

 

Come riconoscere un pennello da sfumatura

In genere, un pennello da sfumatura si distingue dagli altri per due aspetti principali, che li rendono adatti al loro scopo.

♦  setole disposte circolarmente: le setole sono disposte non in fila come accade per gli altri pennelli, ma a cerchio. In questo modo formano un tondo pieno di setole.

♦  setole larghe: altra caratteristica fondamentale che un pennello da sfumatura deve possedere sono le setole che devono risultare ampie e morbide, e non troppo strette e ammassate tra loro. E’ proprio questa caratteristica che rende i pennelli da sfumatura adatti a distribuire il colore in modo soffice e graduale.

 

Tipi di pennelli da sfumatura

Nonostante i pennelli da sfumatura abbiano delle caratteristiche comuni, che sono quelle che abbiamo descritto poc’anzi, ne esistono diverse tipologie: questo spesso fa confondere e non aiuta di certo la scelta! Vediamo qui di seguito quali sono i tipi di pennelli da sfumatura che puoi trovare in commercio e a cosa servono esattamente.

♦  Classico: la forma classica del pennello da sfumatura è proprio questa. La base da dove si dipartono le setole e la punta sono quasi allineate: questo permette di utilizzare il pennello con molta facilità e di ottenere sfumature di media intensità.

♦  Punta bombata: in questo caso, invece, la base risulta essere decisamente più ristretta rispetto alla punta del pennello, che appare infatti bombata. Questo genere di pennello è più morbido rispetto a quello classico e per questo motivo va scelto se si desidera ottenere una sfumatura leggerissima. Bisogna anche tenere presente l’area in cui hai intenzione di utilizzare questo pennello: avendo una punta così ampia è più indicato per sfumature sulla palpebra fissa, nei casi in cui questa sia piuttosto ampia. Evita quindi di sceglierlo se hai per natura una palpebra fissa piuttosto ristretta.

♦  Punta sottile: è un pennello da sfumatura più di “precisione”. Si utilizza per applicare l’ombretto lungo la piega dell’occhio senza però farlo risultare troppo deciso: il risultato consiste in applicazioni di colore precise e sfumate allo stesso tempo. Questo ti permette di giocare con diverse tonalità di colore, senza dover fuoriuscire dall’area della palpebra mobile: ad esempio molti make up artist creano sfumature naturali utilizzando un pennello da sfumatura classico con un ombretto nocciola sulla piega e la palpebra fissa e poi danno profondità all’occhio utilizzando un ombretto nero o marrone scuro e un pennello da sfumatura a punta solo sulla piega. Effetto naturale e occhio definito!

♦  Allungato: pennelli morbidi da sfumatura dalla forma allungata sono invece studiati per essere utilizzati direttamente sulla piega dell’occhio, magari con colori piuttosto scuri, in modo da dare subito profondità allo sguardo. Pennello decisamente più adatto a chi possiede una palpebra fissa poco estesa.

 

 

Articoli correlati:

No comments yet

Leave a Reply