Pennello per il fondotinta: uno per ogni tipo
Scopri l'Ebook

Pennello per il fondotinta: uno per ogni tipo

3 mag

E’ importante scegliere il pennello per il fondotinta più adatto alle tue esigenze, in quanto ognuno ha una funzione specifica e da un risultato ben preciso in base alla sua forma e alle setole che lo compongono.

i pennelli per il fondotinta

 

Di un pennello per il fondotinta devi tenere in considerazione le seguenti caratteristiche:

♦  Dimensioni: un pennello per il fondotinta è solitamente di grandi dimensioni, dato che il suo scopo è quello di ricoprire una vasta area come quella del viso. I pennelli seguono sempre questo criterio, adattando le loro dimensioni alla zona a cui sono destinati.

♦  Forma: ne esistono di diverse e non sono mai casuali, ma piuttosto sempre ben studiate per svolgere un compito ben preciso.

♦  Setole: il materiale con cui sono fatte le setole del pennello per il fondotinta sono di fondamentale importanza. Quelle naturali, infatti, hanno il pregio di raccogliere meglio il colore e stenderlo sul viso in maniera più uniforme ed è quindi più adatto ai prodotti in polvere o compatti, mentre un pennello per fondotinta costituito da setole sintetiche fa scivolare il prodotto sulla pelle ed è perfetto per i fondotinta liquidi o in crema.

♦  Morbidezza: questa caratteristica incide invece sul risultato finale. Infatti quelli più duri e con setole fitte danno solitamente una coprenza maggiore, mentre al contrario, quelli morbidi e con setole larghe e ben distribuite danno un risultato più naturale.

 

 

Pennello per il fondotinta in polvere e compatto

i pennelli per fondotinta in polvere e compattiUn pennello per il fondotinta che serva a raccogliere un prodotto in polvere o compatto deve essere morbido e avere setole non troppo fitte: questo perché è essenziale che il fondotinta penetri all’interno del pennello e si distribuisca bene tra le setole. Sono solitamente di forma tonda: il classico è il cosiddetto pennello kabuki, mentre di recente spopola anche la versione “piatta”. Infine ti sarà forse capitato di trovare nelle confezioni dei fondotinta in polvere un pennello per fondotinta piatto con setole fitte: ebbene questi tipi di pennelli costituiscono un’eccezione, in quanto servono a dare al prodotto una coprenza maggiore.

modi di scuotere il pennelloDopo devi sempre scuotere il pennello per il fondotinta in modo da eliminare l’eccesso che si è depositato tutto sulla superficie, altrimenti rischi di ottenere chiazze di colore più concentrate sul tuo viso. Puoi scuotere il pennello per il fondotinta sia sul barattolino del fondotinta, oppure, ancora meglio, puoi capovolgere il pennello e sbattere il manico contro una superficie piana: in questo modo la polvere presente in eccesso ricadrà direttamente all’interno del pennello e avrai una stesura migliore del prodotto.

i giusti movimenti per applicare il fondotinta in polvere e compattoIl modo più giusto di utilizzare il pennello per fondotinta in polvere o compatto è quello di muoverlo sul viso facendo sempre movimenti circolari verso l’alto e poi dando alcune passate su naso e occhi. Prendi sempre piccole quantità di prodotto alla volta perché così l’effetto sarà indubbiamente più omogeneo e naturale: inoltre puoi controllare  il risultato e decidere se aggiungere altro prodotto o fermarti.

 

 

Pennello per il fondotinta fluido o in crema

i diversi pennelli per fondotinta fluidi e in cremaIl pennello per il fondotinta fluido o in crema è sicuramente differente dai precedenti: il classico è quello piatto a lingua di gatto, che ha setole molto lisce che lasciano scivolare bene il prodotto sulla pelle. Esistono però altre forme, non piatte ma tonde, che sono comunque adatte per stendere questi tipi di fondotinta. Il primo pennello per il fondotinta è bicolore ed è costituito da setole naturali e sintetiche e stendono il prodotto in modo più leggero dandoti un risultato naturale. Il secondo possiede setole più dure e fitte, ed è per questo motivo che da un effetto più coprente sul viso rispetto al precedente. Inoltre il primo pennello per il fondotinta è più adatto a quelli fluidi, mentre il secondo a quelli in crema.

preparazione fondotinta fluido e in cremaPer ottenere il massimo sia dal fondotinta fluido che da quello in crema bisogna carpire qualche piccolo trucco sui passaggi che precedono l’applicazione: infatti, se prima di passare il pennello per il fondotinta sul viso metti un po’ di prodotto sul dorso della mano e lavoralo con il pennello. In questo modo il calore della pelle renderà il tuo fondotinta più facile da stendere e da applicare sul viso.

come applicare il fondotinta fluido e in cremaLa stesura del fondotinta liquido o in crema non deve seguire movimenti circolari, come abbiamo visto prima per quelli in polvere o compatti: devi invece descrivere dei movimenti morbidi dal basso verso l’alto e da destra verso sinistra, in modo da ricoprire perfettamente tutto il viso. Non tralasciare mai il collo: sfumare il prodotto con il pennello per il fondotinta anche in questo punto è essenziale per non rischiare di mettere in evidenza eventuali stacchi di colore.

 

 

Articoli correlati:

2 Responses to “Pennello per il fondotinta: uno per ogni tipo”

  1. Lena 5 novembre 2013 at 12:24 #

    Io ho un pennello, l’ho usato solo poche volte perché mi trovavo meglio a stendere il fondotinta con le dita.
    Però penso che riproverò ad usarlo, visto che il mio modo di spennellare era errato. ^-^”

  2. sonia 14 aprile 2014 at 16:14 #

    finalmente hai messo il pennello che io uso x il fondotinta il mio è il secondo ed è della shiseido mi trovo bene ora che so il trucchetto lo adorero’ di più!

Leave a Reply