Pennello a lingua di gatto: per fondotinta e...cipria!
Scopri l'Ebook

Pennello a lingua di gatto: per fondotinta e…cipria!

13 apr

Come sappiamo i pennelli per il trucco hanno tutti una funzione ben specifica: ad esempio, il pennello kabuki si utilizza per il fondotinta in polvere, il pennello piccolo e piatto per applicare l’ombretto, quello tondo e morbido per sfumare e così via. Ma chi utilizza spesso i pennelli si sarà sicuramente accorta che un pennello può avere, oltre al suo utilizzo principale, anche uno o più utilizzi secondari.

pennello trucco a lingua di gatto

Prendiamo ad esempio il pennello angolato: va benissimo per riempire le sopracciglia, ma anche per stendere l’ombretto vicino l’attaccatura delle ciglia o addirittura l’eyeliner in gel! Oggi parleremo proprio di un pennello, il pennello a lingua di gatto, che è sempre stato indicato come un pennello adatto alla stesura del fondotinta (e capiremo anche il perché): successivamente, però, vi svelo anche un utilizzo davvero alternativo di questo pennello, che a prima vista può sembrare banale, ma che può davvero tornarti molto utile!

 

La sua funzione principale

Come in molte già sapranno, la funzione principale e considerata da moltissime l’unica del pennello a lingua di gatto è proprio quella che riguarda l’applicazione del fondotinta in crema o liquido. Questo tipo di pennello, infatti, è adatto per essere utilizzato con i prodotti liquidi o cremosi: grazie alle sue setole sintetiche dalla superficie liscia, permettono al fondotinta di spalmarsi sul viso in modo molto omogeneo, evitando anche eccessi di prodotto. Il modo migliore per utilizzare questo tipo di pennello è quello di prelevare la quantità di fondotinta che ti serve direttamente dal dorso della mano. C’è anche chi segna dei punti sul viso con il fondotinta e poi passa il pennello per distribuire il prodotto, ma questa è una tecnica che solitamente consiglio alle più esperte, che sanno già regolarsi con le quantità di prodotto. Per chi è ancora meno esperta, meglio procedere come ho suggerito, per avere la certezza di non esagerare!

 

Usalo per..la cipria!

Una volta descritti i dettagli sull’utilizzo classico del pennello a lingua di gatto, passiamo al suo utilizzo che oserei definire piuttosto alternativo! Come avrai capito dal titolo si tratta di cipria! Naturalmente in questo caso i movimenti da fare per l’applicazione sono completamente differenti da quelli che si compiono con il fondotinta! Perché il pennello a lingua di gatto per la cipria? Il problema della stesura della cipria è che spesso, con il pennello grande apposito per questa polvere, si rischia di rovinare la base, perché il fondotinta sotto tende a “spostarsi”. Per questo motivo i make up artist consigliano di stendere la cipria tamponandola e non sfumandola sul viso! In questo caso, il pennello a lingua di gatto, in mancanza di un pennello tondo o un piumino adatto, può davvero esserti utile! Lavalo bene per eliminare i residui di fondotinta (altrimenti creeresti un pastone), asciugalo e poi preleva la cipria: passa il pennello sul viso non tirando ma picchiettando sulle zone più critiche, come fronte, dorso del naso e mento, per imprimere la polvere sul viso senza rovinare la base sotto!

 

In questo modo puoi sfruttare il pennello in diversi modi, cosa che ti tornerà utile di certo in viaggio o quando non hai molto posto per i tuoi trucchi!

 

 

Articoli correlati:

3 Responses to “Pennello a lingua di gatto: per fondotinta e…cipria!”

  1. Elly Napier 13 aprile 2014 at 18:31 #

    Wow,non avevo la più pallida idea che questo tipo di pennello potesse essere adatto anche per la cipria!!
    Mi hai aperto davvero un mondo,visto che avrei dovuto proprio ricomprare un pennellone (la spugnetta la trovo più pratica per i viaggi,così da ridurre all’osso il beauty case),ma avendo un pennello a lingua di gatto che non uso..beh,direi che non ci sia più bisogno di alcun acquisto!!
    Grazie dei consigli,sei bravissima come al solito <3

  2. Federica 14 aprile 2014 at 14:10 #

    Consiglio utilissimo! Da provare :)
    Grazie mille!

  3. Elisa 14 aprile 2014 at 21:05 #

    Articolo molto interessante, non ci avevo mai pensato :-) proverò anch’io a mettere la cipria con questo pennello, magari nei punti critici tipo il contorno occhi e il naso.
    Ciao :-)

Leave a Reply