Perché l'acne peggiora in inverno?
Scopri l'Ebook

Perché l’acne peggiora in inverno?

29 dic

Ti sarai forse accorta che durante il periodo invernale o nel cambio di stagione la tua pelle subisce alcune variazioni. Ciò di cui moltissime ragazze si lamentano è la comparsa improvvisa di brufoli o il fatto che l’acne, che sembrava quasi debellata in estate, ritorni a peggiorare in questo periodo. Ma perché succede questo? Quali sono le cause che scatenano queste reazioni sulla pelle? Scopriamolo insieme.

come trattare l'acne in inverno

 

Il clima

Ciò che cambia e che influisce sulla tua pelle è spesso anche il clima, che si fa decisamente più secco rispetto all’estate. Inoltre in estate l’effetto benefico dei raggi del sole (presi con moderazione) e dell’acqua salata contribuiscono molto a migliorare la situazione. Questo comporta il fatto che, anche chi ha una pelle solitamente mista o grassa,  quando arriva l’inverno può trovare troppo aggressivi i prodotti che utilizza. Vuol dire che la pelle, da grassa è diventata piuttosto sensibile e a zone anche secca. Oltre alla mancanza di umidità, quello che peggiora le condizioni della tua pelle possono essere anche fenomeni atmosferici quale vento e temperature rigide, che mettono a dura prova lo schermo protettivo presente sull’epidermide. Ma che relazione esiste tra la pelle secca e la comparsa di brufoli o il peggioramento dell’acne?

 

Pelle secca e acne

Spesso si pensa che l’acne o i brufoli siano problemi che riguardano solo chi possiede una pelle grassa o mista. E’ vero che chi ha una pelle che produce sebo in eccesso può facilmente soffrire di queste imperfezioni, dato che le sostanze oleose prodotte in esubero dalla pelle possono occludere i pori e dare vita a brufoli, punti neri e nei casi più gravi anche a cisti, ma questa non è la regola. Anche chi possiede una pelle secca o una pelle grassa che diviene più secca per cause diverse può accusare la comparsa improvvisa di imperfezioni: questo è dovuto al fatto che, come dicevo prima, la pelle secca o che diviene tale a causa dei cambiamenti climatici, è più sensibile e quindi più soggetta ad essere attaccata dai batteri che causano appunto l’acne o i brufoli.

 

Come trattare la pelle in questi casi

Tantissimi sono i prodotti che si trovano in commercio e che sono specifici per trattare le impurità e le imperfezioni come brufoli e punti neri: il problema consiste nel fatto che la stragrande maggioranza di questi prodotti sono formulati per pelli grasse o al massimo miste e quindi decisamente troppo aggressivi per una pelle secca. In questi casi le regole da seguire attentamente sono due.

♦  Idratare ma non ungere: la pelle secca ha bisogno di essere idratata in modo da ristabilire la barriera formata da sostanze acquose e grasse (si chiama infatti barriera idro-lipidica) che compone lo strato superiore dell’epidermide e la protegge. Nel caso di pelli secche che non soffrono di acne o di imperfezioni si possono tranquillamente utilizzare creme e lozioni nutrienti, che contengono quindi  un’alta percentuale di oli. Nel caso di pelli secche con brufoli o acne, invece, c’è bisogno di idratare la pelle ma non di ungerla. Quindi vanno bene le creme idratanti ma non a quelle troppo nutrienti (scopri cosa significa consultando l’articolo che parla proprio della differenza tra crema idratante e nutriente): piuttosto scegli un siero o una crema da applicare su specifiche zone e che agisca asciugando il singolo brufolo.

♦  Pulire ma non aggredire: pulire a fondo la pelle non vuol dire aggredirla con prodotti eccessivamente sgrassanti. Anzitutto, se lo utilizzi ancora, smetti di usare il sapone, nemico numero uno contro le imperfezioni della pelle (per sapere perché leggi l’articolo sulle regole della detersione) ed inizia ad utilizzare invece il latte detergente, molto più delicato. Anche quando fai lo scrub è meglio preferire il gommage allo scrub. Mentre lo scrub contiene piccoli granuli che “graffiano” la pelle per pulirla dalle impurità e dalle cellule morte, il gommage è una crema che si lascia seccare sulla pelle e poi si tira via strofinando delicatamente.

 

Attenzione anche ai cosmetici

Quando scegli la tua crema idratante ed in generale i cosmetici da applicare sul viso, fai attenzione che riportino la scritta “non comedogenico”: in questo modo sei sicura che il prodotto non ostruisce i pori e non aggrava la condizione della tua pelle. Lo stesso vale quindi per fondotinta, ciprie, fard e così via. Il modo migliore per andare sul sicuro è scegliere il trucco minerale, completamente privo di siliconi, i maggiori responsabili della comparsa di imperfezioni sulla pelle. Il trucco minerale può però risultare eccessivamente secco sulla pelle, in quanto si presenta nella maggior parte dei casi sotto forma di polvere: per questo motivo ti potrebbe essere utile leggere le indicazioni riportate nell’articolo su come indossare il fondotinta minerale con la pelle secca.

 

 

Articoli correlati:

4 Responses to “Perché l’acne peggiora in inverno?”

  1. Fashion Riddles 29 dicembre 2012 at 22:08 #

    In effetti da quando sono passata al trucco minerale ed alla cosmetica ecobio, la mia pelle è migliorata moltissimo!
    Grazie
    Vado subito a leggere l’articolo sul fondo minerale e la pelle secca.
    S.

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 30 dicembre 2012 at 12:27 #

      Grazie a te :)

  2. Rossella 7 gennaio 2013 at 19:22 #

    La mia pelle d’inverno sta da Dio! E’ d’estate il problema! Mi riempio di brufoli a causa del sole!!!

  3. MariCa 1 settembre 2013 at 16:40 #

    Ciao Maria,
    ho una piccola soluzione anch’io per l’acne, e speravo di trovare nel tuo blog qualche informazione in più sulle sue proprietà: è da tempo che lavo la pelle del viso con una saponetta allo zolfo, e devo dire che è ottima! Effettivamente è un prodotto un po’ aggressivo, ma per me è stato molto funzionale e ho attenuato al massimo gli sporadici episodi di acne. Sembra assorbire ogni impurità, infatti lascia la pelle fresca e pulita da subito. Non la uso quotidianamente, perchè la pelle tende a seccare; va usata con parsimonia.
    Ti consiglio di provarla!
    MariCa

Leave a Reply