Evita che il correttore finisca tra le pieghe con il primer!
Scopri l'Ebook

Evita che il correttore finisca tra le pieghe con il primer!

27 feb

Primer occhi e correttore è il nuovo abbinamento protagonista del mio primo video ufficiale su youtube!! Ho deciso di postare anche qui i miei video per dare modo a tutte di averli sempre a portata di mano pure sul blog.

 

Nel video si parla appunto dell’associazione tra primer occhi e correttore: cosa c’entreranno mai questi due cosmetici tra loro?

 

Il ruolo principale del primer occhi

Come sappiamo la funzione del primer occhi è essenzialmente quella di far durare più a lungo l’ombretto, evitando che quest’ultimo si insinui nelle pieghe che si formano tra la palpebra mobile e quella fissa. Quindi si stende dopo la solita crema contorno occhi e prima di qualsiasi cosmetico per il make up e si lascia asciugare bene in modo che non interferisca con l’ombretto. Solo dopo puoi stendere l’ombretto, che così durerà decisamente più a lungo!

 

Il problema delle rughette di espressione sotto l’occhio

Cosa dire allora delle pieghe che si formano invece sotto l’occhio? Ovvero quelle causate dalle rughette d’espressione? E’ infatti proprio in questa zona, soprattutto quando si applica sopra un correttore in polvere o al contrario un correttore troppo pastoso, che il prodotto tende nelle ore ad accumularsi tra le pieghe, rovinando così il make up. Questo può essere determinato dal fatto che il contorno occhi sia troppo secco: per questo è sempre bene controllare la crema contorno occhi che si utilizza, evitando sostanze quali siliconi e paraffine, che danno solo inizialmente una sensazione di idratazione, ma che invece non idratano affatto, anzi.

 

Il primer occhi anche per il correttore!

Perché allora non evitare che la zona sotto l’occhio si segni proprio come accade sulla palpebra, utilizzando anche in questo caso un primer occhi? Adottare questo piccolo stratagemma è davvero semplice: si prende un po’ di primer occhi, si stende sulla zona delle occhiaie, dove le linee sono evidenti e si lascia asciugare bene per qualche minuto. A questo punto si preleva il correttore (io ne ho utilizzato uno in polvere, ma se riscontri questo problema anche con un correttore diverso da quello in polvere puoi farlo lo stesso!) e applicalo come fai normalmente per coprire le occhiaie.

 

Prima o dopo il fondotinta?

Il correttore in polvere, come quello che ho utilizzato io, si può applicare sia prima del fondotinta che dopo, dato che, se non si soffre di occhiaie particolarmente pronunciate, una piccola quantità è già sufficiente a coprirle: l’effetto sarà quindi molto naturale ed il correttore colorato non rimarrà per nulla visibile. In questo caso però, dato che non stiamo utilizzando solo il correttore in polvere, ma anche un primer, è meglio intervenire quando la pelle è completamente struccata, altrimenti il primer andrebbe ad impastarsi con il fondotinta applicato sotto.

 

Qualche consiglio in più:

  • Se soffri spesso di occhiaie o semplicemente lo sguardo è un po’ pesante e l’alone scuro attorno l’occhio è molto accentuato, non focalizzare la tua attenzione solo sulla zona sotto l’occhio, ma anche su quella che corrisponde all’angolo interno dell’occhio, ai lati del naso. Coprendo bene questa zona noterai un miglioramento istantaneo del tuo sguardo!

 

 

Articoli correlati:

One Response to “Evita che il correttore finisca tra le pieghe con il primer!”

  1. peppa 1 marzo 2013 at 09:59 #

    ottimo consiglio!

Leave a Reply