Proprietà dell'olio di jojoba - Parte I
Scopri l'Ebook

Proprietà dell’olio di jojoba – Parte I

26 dic

L’ olio di jojoba è uno degli ingredienti di sicuro più diffuso all’interno di creme, lozioni, fondotinta, e persino rossetti, ombretti e mascara. È una pianta che cresce in luoghi molto caldi (resiste a temperature di circa 60 gradi!), e l’olio proviene dai frutti che vengono spremuti.

olio di jojobaViene chiamato da tutti “olio”, ma in realtà è una cera liquida. Questa differenza sta nel fatto che solitamente gli oli e le cere hanno una struttura chimica diversa, e quella dell’olio di jojoba è molto più simile ad una cera che ad un olio. Nonostante questo però, si presenta in forma liquida, mentre di solito le cere sono solide (pensa alla cera della candela che è solida, mentre l’olio d’oliva che usi per condire l’insalata è liquido).

Il suo nome latino è Simmondsia chinensis. Quindi in un buon prodotto, che si vanta di contenere olio di jojoba, dovete trovare scritto questo nome tra i primi posti degli ingredienti scritti sul retro della confezione.

L’olio di jojoba si trova così spesso nei prodotti che ci capita di acquistare perché, oltre alle proprietà benefiche per pelle e capelli, possiede caratteristiche che lo rendono perfetto per essere inserito nei cosmetici. Ecco le principali:

          Assenza di odori forti: in questo modo può essere unito a creme e cosmetici, senza che copra i profumi. Naturalmente esiste un modo per eliminare gli odori forti dell’olio (come quello d’oliva), tramite un processo che prende il nome di “deodorazione”, ma naturalmente un olio che ci permette di saltare un passaggio per essere prodotto fa risparmiare tempo e denaro.

♦         Lunga conservazione: sarà perché cresce già in zone molto calde, ma l’olio di jojoba è davvero molto resistente, sia alle alte temperature, che alla lunga conservazione. Infatti tende a durare a lungo senza irrancidirsi, e quindi rovinarsi.

♦          Purezza: anche questa caratteristica va molto a suo favore. Diversi oli, infatti, hanno bisogno di subire processi di purificazione, perché quando vengono estratti sono ancora troppo grezzi. Questo non vale per l’olio di jojoba, che invece ha un alto grado di purezza già appena estratto.

          Veicolo di sostanze: essendo composto da piccole molecole, riesce a passare facilmente attraverso la pelle. Questo, oltre che a farlo funzionare bene, lo rende anche un ottimo veicolo, perché trascina con sé le altre sostanze che normalmente farebbero fatica a passare. Per questo si usa in combinazione con altri oli, come l’olio di avocado, cocco, argan, oppure burri, tipo quello di karitè, cacao, ecc.
Continua a leggere la seconda parte, su ” Le proprietà dell’olio di Jojoba, principi attivi “.

 

 

Articoli correlati:

One Response to “Proprietà dell’olio di jojoba – Parte I”

  1. Mariana 14 marzo 2014 at 17:53 #

    Ciao, volevo sapere in che modo (procedimento) posso struccare tutto il viso con l’olio di jojoba? ho una pelle mista e acneica.

Leave a Reply