Review kiko softening toner: la lozione remineralizzante di kiko
Scopri l'Ebook

Review kiko softening toner: la lozione remineralizzante di kiko

28 mar

Qualche giorno fa mi è capitato di passare davanti al negozio di Kiko e in bella mostra c’erano i prodotti per la detersione. Ho subito notato questo tonico per il viso e ho voluto acquistarlo per provarlo sulla mia pelle.

tonico softening kiko

E’ un tonico in spray remineralizzante per tutti i tipi di pelle ed il suo nome è Softening Toner. Contiene 175 ml di prodotto e l’ho pagato 5,90 euro. Una volta che il prodotto è aperto ha una durata di 12 mesi.

 

Come si presenta

come si presenta il tonico kiko

Anzitutto il prodotto manca di una confezione esterna: è solamente avvolto da un involucro in plastica che si toglie facilmente che è appositamente messo per evitare che venga aperto prima dell’acquisto. Questo non è affatto un aspetto negativo, anzi: se ci pensiamo la confezione serve solo a rendere più piacevole esteticamente il prodotto. Dato che il materiale è plastico e non c’è pericolo che si possa rompere, trovo superfluo inquinare l’ambiente per dotare questo prodotto di uno scatolino che puntualmente gettiamo via dopo l’acquisto: tutte le informazioni sono contenute sulla boccettina, quindi ottima mossa! La cosa che invece non mi piace sono le scritte  bianche su fondo trasparente che si trovano sul retro: è vero che così il prodotto è ben visibile e possiamo regolarci quindi sulle quantità, ma è davvero poco leggibile.  Lo stesso vale per le scritte blu poste sulla parte frontale del contenitore. Ci sarebbe voluto a mio parere un colore, sempre in trasparenza, ma un tantino più scuro, in modo che fosse più semplice leggere modi d’uso, ingredienti e quant’altro riportati sulla superficie di questo spray.

 

Cosa promette

cosa promette il tonico kikoLa dicitura riporta la scritta “lozione remineralizzante addolcente”, che rimuove i residui di trucco lasciando la pelle tonica e fresca. E’ inoltre riportato che è adatta a tutti i tipi di pelle. Il prodotto è clinicamente e oftalmologicamente testato e adatto anche a chi porta lenti a contatto. Sul contenitore è anche specificato che il prodotto è ipoallergenico, quindi formulato per ridurre al minimo il rischio di eventuali allergie, che non è comedogenico, ovvero non ostruisce i pori, ed è privo di parabeni, che non sono altro che sostanze conservanti che ultimamente sono state considerate poco sicure per la nostra salute. Si consiglia di spruzzare un po’ di prodotto su un batuffolo di cotone e successivamente passarlo su tutto il viso dopo aver utilizzato il latte detergente, così da rimuovere gli ultimi residui di detersione e trucco, promettendo di lasciare la pelle del viso addolcita, tonificata e rinfrescata.

 

Cosa contiene

Sul sito si può trovare anche una breve carrellata degli ingredienti naturali contenuti, che sono:

♦  L’estratto di fiori di arnica, che ha proprietà stimolanti e tonificanti sulla pelle.
♦  Sodio ialuronato, meglio conosciuto come acido ialuronico,  dalle proprietà idratanti, emollienti e leviganti.
♦  Estratti di mais e soia, che svolgono un’azione idratante sulla pelle.

 

INCI softening toner kiko Ma vediamo meglio l’INCI, ovvero la lista completa degli ingredienti, più nel dettaglio. I primi due posti sono occupati rispettivamente dall’acqua e dalla glicerina, quindi due ingredienti sicuri. Al terzo posto troviamo invece un solvente, che sul sito del biodizionario è segnalato con un semaforo giallo. L’ingrediente che lo segue è il primo della lista che ha un pallino rosso: questo significa che il prodotto non può essere considerato eccellente, dato che avere un pallino rosso all’inizio della lista (cioè l’ingrediente è presente in discrete quantità) non è una buona cosa. L’unico prodotto con due pallini rossi lo troviamo quasi alla fine della lista ed è il disodium edta: questo ingrediente è segnato in rosso non perché faccia direttamente male alla nostra pelle ma perché è una sostanza che aumenta l’inquinamento di mari e fiumi, e quindi di conseguenza anche dei pesci di cui ci nutriamo. Il sito biodizionario.it da cui provengono queste valutazioni è appunto “bio” e quindi valuta con due bei pallini rossi il disodium edta: questo vuol dire che bisogna sempre informarsi sugli ingredienti e non fermarsi solo a valutare quello che un pallino rosso o verde ci segnala.

 

Le mie impressioni

Per quanto riguarda le mie impressioni su questo prodotto devo dire che sono abbastanza buone. Uso questo prodotto già da un po’: dopo aver passato il latte detergente non spruzzo il prodotto su un batuffolo di cotone, come viene suggerito, ma lo vaporizzo direttamente sul viso, tenendo ovviamente gli occhi chiusi. Poi passo il dischetto di cotone ed effettivamente noto che rimangono ancora delle impurità. Il viso lo sento meno “tirato” e più morbido e anche la pelle sembra essere più pulita e di conseguenza tenere meglio il trucco. Concludendo, il prodotto non mi dispiace e l’INCI tutto sommato è uno tra i migliori che Kiko ci offre, anche se a mio parere si può sempre fare di meglio!

 

Voto: 7 1/2

 

 

No comments yet

Leave a Reply