Sfumare l'ombretto: 3 consigli per imparare più in fretta!
Scopri l'Ebook

Sfumare l’ombretto: 3 consigli per imparare più in fretta!

16 lug

Sfumare l’ombretto fa parte dell’ABC del make up! Non basta infatti mettere l’ombretto sulla palpebra, ma bisogna anche saper calibrare bene il colore al fine di non creare chiazze troppo definite che rendono innaturale lo sguardo. Solitamente, quando si parla di come sfumare l’ombretto, si fa riferimento ai pennelli: è vero, i pennelli da sfumatura ci danno un grande aiuto e facilitano di moltissimo l’arduo compito, ma ci sono delle astuzie che puoi mettere in atto anche senza l’aiuto di pennelli e strumenti professionali.

sfumare ombretto

D’altronde si sa, sfumare l’ombretto è uno di quei piccoli ostacoli che si incontrano quando si è ancora poco esperte, ed è raro che da principianti si decida di investire acquistando tante tipologie di pennelli. Per questo motivo ho deciso di consigliarti 3 metodi per imparare a sfumare l’ombretto più in fretta ma che non prevedono necessariamente l’uso di pennelli “particolari”.

 

I colori adatti

Anzitutto, per imparare a sfumare l’ombretto più in fretta io consiglio sempre di fare attenzione ai colori che si scelgono. Mai cimentarsi, specialmente se si è alle prime armi, con ombretti scuri (nero, blu, grigio e così via). Sfumare ombretti di questi colori è sempre più difficile e complicato, dato che sono molto pigmentati. Peggio ancora se si tratta della loro versione opaca! E’ risaputo che gli ombretti scuri ed opachi necessitano di una mano “pratica”, perché tendono a fissarsi maggiormente alla pelle e rendono più difficile calibrare il colore. Da dove iniziare allora?

sfumare gli ombretti

Se vuoi essere sicura di non sbagliare punta su ombretti chiari nelle tonalità naturali (color carne, pesca, nocciola) da sfumare con ombretti più intensi ma non troppo scuri, come ad esempio tortora o marrone.

 

Non solo pennelli

Come dicevamo prima, per imparare a sfumare correttamente l’ombretto non occorre necessariamente rivolgersi ai pennelli! Tantissimi make up artist, infatti, rifiutano i pennelli ed al loro posto utilizzano..le dita! Strumento spesso sottovalutato, i polpastrelli sono un vero e proprio accessorio, non solo per il make up, ma anche per la stesura di cosmetici in crema: uno su tutti la crema contorno occhi, come ti racconto nella mia GUIDA GRATUITA ai COSMETICI.

sfumare con le dita

Tornando al make up, per ottenere una sfumatura, ad esempio sulla palpebra fissa, basta picchiettare e tirare leggermente verso l’esterno in modo da eliminare i contorni netti del colore. Truccarsi con le dita una tecnica che personalmente trovo faccia risparmiare anche molto tempo! La utilizzo spesso, soprattutto quando si tratta di sfumare l’ombretto sulla zona esterna dell’occhio. Al contrario, credo i pennelli siano più efficaci per sfumare due tonalità di ombretto sulla palpebra mobile.

 

Astuzie da make up artist

Si sa, i make up artist ne sanno una in più del diavolo, anche quando si tratta di sfumare l’ombretto! Questa è una piccola astuzia che utilizzano spesso i professionisti del make up ma che in realtà è molto utile a chi è ancora alle prime armi con ombretti e pennelli. La tecnica consiste nell’applicare l’ombretto del colore desiderato e ripassare poi sui contorni con un pennello perfettamente pulito. 

pennello pulito per sfumatura

In questo modo si crea una sfumatura naturale che non si avrebbe continuando ad utilizzare lo stesso pennello, troppo carico di colore. Per la palpebra inferiore vale sempre la stessa tecnica, ma se ti accorgi di aver esagerato ed hai ottenuto per errore un antiestetico “effetto panda”, rimedia subito con una spugnetta leggermente sporca di fondotinta!

 

Non dimenticare che un buon risultato dipende anche da quanto curi la pelle del contorno occhi! Per questo ho incluso tanti consigli nella GUIDA COMPLETA AI COSMETICI!

 

 

 

Articoli correlati:

4 Responses to “Sfumare l’ombretto: 3 consigli per imparare più in fretta!”

  1. Federica 17 luglio 2015 at 07:58 #

    Post utilissimo!

  2. Manuela 21 dicembre 2015 at 00:34 #

    Ciao Maria, non ho capito una cosa, per sfumare l’ombretto verso esterno sulla palpebra fissa, dove parto a metterlo l’ombretto? Facendo così mi va tutto fuori..non va bene metterlo in esterno e sfumarlo verso l’interno? É anni che provo a truccarmi ma il risultato dei miei ombretti sfumati sono disastrosi anche con i colori chiari. Grazie per tutto il tuo lavoro. P.s: ho stampato tutti i tuoi ebook. Mitica

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 21 dicembre 2015 at 21:24 #

      Grazie mille cara Manuela ^_^ Per sfumare bene l’ombretto sulla palpebra fissa devi iniziare ad applicarlo dalla piega. Forse il tuo errore sta nel mettere troppo ombretto e quindi non riuscire poi a sfumarlo bene, oppure utilizzi un pennello non adatto (deve essere tondo e morbido, in modo da sfumare il colore in modo graduale)

  3. Francesca Spalluto 14 maggio 2016 at 12:13 #

    Ecco, utilissimo anche a me! Anch’io faccio pasticci. Mi rendo conto che, quando applico l’ompbretto piu’ scuro sull’angolo esterno, invece di avere un contorno delineato mi ritrovo con una chiazza di colore. Mi spiego meglio, invece di avere l’effetto triangolo, sull’angolo esterno, ho l’effetto pugno in un occhio. Ah, ahh, ce la faro’, prima o poi. Adesso cara Maria Carmela, vado a scaricarmi i tuoi ebooks. Grazie!

Leave a Reply