Spugnette in lattice: reazioni allergiche in agguato
Scopri l'Ebook

Spugnette in lattice: reazioni allergiche in agguato

17 feb

Non solo fondotinta, ombretti e mascara: una cosa alla quale bisogna fare molta attenzione sono le spugnette in lattice. Mi riferisco alle spugnette che si utilizzano solitamente per applicare il fondotinta in crema o liquido e che possono avere diverse forme e grandezze.

allergia spugnette in lattice

Dietro le spugnette in lattice si nasconde spesso una realtà scomoda, che può mettere a repentaglio la salute della tua pelle.

 

I sintomi

I sintomi di una reazione allergica al lattice delle spugnette per il make up possono essere scambiate per un semplice fastidio passeggero. Per questo è essenziale saperli riconoscere per evitare di stressare ancora la pelle. Quando si utilizza la spugnetta in lattice su una pelle allergica, solitamente iniziano ad apparire subito dopo l’applicazione piccole bolle (spesso sulla zona del mento) che nei migliori dei casi spariscono dopo pochi minuti. Nei casi più importanti, invece, i sintomi sulla pelle persistono e si manifestano con rossori diffusi e soprattutto prurito. In alcuni casi si può anche osservare una pelle “secca”, che si desquama facilmente. Insomma, si manifesta una vera e propria dermatite.

 

I rimedi e le alternative

Esiste un rimedio semplicissimo e assolutamente efficace, ovvero smettere di utilizzare spugnette in lattice! Questo però non significa assolutamente dover rinunciare alle spugnette per il trucco, anche perché moltissime sono abituate ad utilizzare sempre la spugnetta e difficilmente l’idea di cambiare tipologia di applicazione le entusiasma. La soluzione migliore sarebbe quella di adoperare spugnette per il trucco senza lattice, che non dovrebbero dare più alcun problema (se il problema persiste la colpa potrebbe essere da ricercare in un altro componente delle spugnette o le spugnette non potrebbero essere in realtà il vero problema!). Le spugnette senza lattice più semplici da trovare sono di certo quelle che trovi da Kiko: si chiamano Precision Foundation Sponges ed hanno una forma triangolare. La confezione contiene 4 spugnette ed il costo si aggira attorno alle 4 euro, salvo sconti. Invece, per le amanti della Beauty Blender, la famosissima spugnetta rosa a forma di uovo, sul sito BBCream Italia se ne trova una identica ma priva di lattice ed anallergica, al costo di 6 euro.

 

Le altre alternative

Se la spugnetta non è una tua fedele compagna ma sei disposta a provare un metodo di applicazione leggermente differente, esistono delle ottime alternative. Ad esempio, puoi sempre utilizzare le tue dita, oppure i classici pennelli. Per quanto riguarda la scelta del pennello, dipende molto dall’effetto che vuoi ottenere. Se vuoi che il risultato sia piuttosto simile a quello che avevi con la spugnetta, allora ti consiglio di utilizzare il classico pennello a lingua di gatto. Altri pennelli da utilizzare possono essere quello kabuki o lo stippling brush, già ampiamente discussi nell’articolo sulla coprenza del fondotinta in base all’uso dei pennelli!

 

 

Articoli correlati:

One Response to “Spugnette in lattice: reazioni allergiche in agguato”

  1. annarita 27 marzo 2014 at 22:53 #

    Ciaoo, volevo chiederti un info. Sono allergica al lattice e ho la pelle oleose e acneica e uso il fondotinta dermablend della vichy. Ho provato ad usare le spugnette della kiko, ma il fondotinta si fa a chiazze, anke con il pennello. Si possono usare i dischetti x struccarsi per mettere il fondotinta? O è sbagliato? Grazieeee

Leave a Reply