I 4 colori più versatili della tua collezione di make up
Scopri l'Ebook

I 4 colori più versatili della tua collezione di make up

25 set

Facendo riferimento alla teoria dei colori puoi benissimo individuare i colori primari, ovvero il rosso, il blu ed il giallo, detti così perché non possono essere ottenuti mescolando altri colori tra di loro. Questi tre colori, insieme al verde ottanio, sono molto utilizzati nel make up anche per creare dei look unici e risolvere piccoli problemi. Possono diventare veramente il punto di forza della tua collezione di make up. Vediamo come.

colori versatili nel make up

 

Rosso

ombretto rossoIl rosso in una collezione di make up è sicuramente rappresentato da un bel rossetto o da una matita per le labbra. Ma avevi mai pensato di acquistare un ombretto rosso?E’ di sicuro una tonalità non facile da indossare, soprattutto perché rischia di darti un’aria stanca e trascurata. Ma ti assicuro che può dare ai tuoi ombretti sfumature davvero uniche, che difficilmente troverai in un unico ombretto. I colori che meglio si prestano a questo scopo sono sicuramente l’azzurro, il blu, il viola, ed i colori malva e glicine. Con questi colori il rosso trova un abbinamento perfetto: i colori più tenui si trasformano in un bel viola, mentre i viola si intensificano assumendo sfumature particolari più adatte alla sera. Ma i make up artist utilizzano i pigmenti rossi anche per un altro scopo: quando si trovano di fronte ad una pelle olivastra mescolano una punta di pigmento rosso o rosa al primer per il viso o al fondotinta: in questo modo il rosso spegne il sotto tono marcatamente verdastro della pelle rendendola più luminosa e omogenea.

 

Blu

ombretto bluQuesto colore, al contrario del rosso, è molto spesso utilizzato come ombretto, anche da solo. Il blu da in genere un effetto fresco e a tratti glaciale allo sguardo e si abbina perfettamente ad altre nuance fredde, come il verde o il viola o il fucsia. E con le tonalità calde? Impara a reinventarle accostandole proprio ad un ombretto blu: ad esempio puoi “raffreddare” un ombretto con base gialla, come ad esempio i colori senape, oro o ambra per ottenere diverse nuance di verde (oliva, kaki, e così via) che puoi schiarire aggiungendo altro giallo o scurire stendendo maggiori quantità di blu.

 

Giallo

correttore gialloCome può un colore giallo risolvere piccoli problemi che si possono incontrare durante la realizzazione di un make up? Forse ti sembrerà strano ma può essere davvero utile possedere, ad esempio un correttore giallo. Il suo utilizzo classico è sicuramente quello di mascherare le occhiaie molto scure e che tendono al violaceo, ma non solo. Puoi sfruttare il tuo correttore giallo anche per mascherare i segni di piccoli brufoletti quando non hai a disposizione il correttore verde: per ottenere un buon risultato applicalo sulla parte interessata e dopo picchietta quello beige. Vedrai che i rossori verranno subito coperti. Se invece hai sbagliato fondotinta e ne hai acquistato per errore uno troppo rosato che non ti piace puoi aggiungere un pizzico di correttore giallo alla quantità che stai applicando per eliminare l’effetto rosa. Sfruttalo anche se vuoi scaldare una tinta di rossetto troppo fredda per il tuo sotto tono caldo di pelle.

 

Il verde ottanio 

ombretto verde ottanioCosa avrà mai il colore verde ottanio di particolare? Dagli addetti ai lavori, ovvero i truccatori più rinomati, il verde ottanio è considerata la tonalità di ombretto che in assoluto valorizza tutti i colori di occhi. Può infatti essere indossato da chi ha gli occhi castani perché aiuta ad esaltarne la componente verde, mentre chi ha gli occhi azzurri lo utilizza per valorizzarne la loro limpidezza. Per gli occhi verdi, invece, è molto facile utilizzarlo dal momento che questo colore è perfetto per sottolinearli e renderli più intensi.

 

 

Articoli correlati:

No comments yet

Leave a Reply