Come far sembrare gli occhi più grandi con il make up
Scopri l'Ebook

Come far sembrare gli occhi più grandi con il make up

22 lug

Tra le tecniche di make up più ambite, quella che permette di far sembrare gli occhi più grandi è di certo tra le più ambite. Perché? Grazie ai piccoli accorgimenti che ti elencherò più avanti gli occhi non sembreranno solo più grandi, ma anche più luminosi, mettendo tantissimo in risalto il naturale colore degli occhi.

occhi più grandi make up

Per far sembrare gli occhi più grandi bisogna fare attenzione a due aspetti fondamentali:

  • La posizione degli ombretti
  • Il colore degli ombretti

Quanto sia importante calibrare bene questi due aspetti si nota immediatamente osservando l’immagine sopra: mentre l’occhio di destra appare più piccolo, quello di sinistra da l’impressione di essere decisamente più grande, donando all’iride stessa una luminosità più intensa.

 

La tecnica

Il make up per far sembrare gli occhi più grandi è davvero molto semplice, ma al tempo stesso bisogna prestare attenzione alle sfumature. Da dove iniziare? Dalla piega dell’occhio!

♦  Piega dell’occhio: nella piega dell’occhio va sfumato un ombretto che riproduca l’ombreggiatura naturale dell’occhio. Sono quelli che comunemente vengono chiamati dai make up artist “ombretti di transizione”, da scegliere in base al colore degli occhi. Puoi optare per un unico colore, ma se vuoi creare un effetto più particolare, come quello nell’immagine, sfuma prima un ombretto medio sulla piega sfumandolo fino alla palpebra mobile e poi applicane uno più scuro solo sulla piega, per dare una perfetta tridimensionalità al trucco.

♦  Palpebra inferiore: lo stesso ombretto che hai utilizzato per la piega, sfumalo lungo la palpebra inferiore fino all’angolo esterno dell’occhio. La rima interna va colorate con una matita color carne. La matita bianca? Personalmente la sconsiglio in questo caso, perché toglie morbidezza al trucco.

♦  Palpebra mobile: questa parte dell’occhio va truccata con un ombretto chiaro. Il mio preferito in assoluto e quello con il quale sei certa di non sbagliare mai è un beige opaco, da applicare con un pennello piatto. Purtroppo mi è capitato spesso di incappare in ombretti del genere poco scriventi, come il beige della palette Smoked della Urban Decay. Il migliore fino ad ora rimane per me Butterfly di Neve Cosmetics!

♦  Punti luce: per completare il trucco crea due punti luce con un ombretto bianco, che può essere opaco o perlato. Sfumalo sia sotto l’arcata sopraccigliare che sull’angolo interno dell’occhio.

 

Perché funziona?

La tecnica che ti ho appena presentato per far sembrare gli occhi più grandi funziona perché segue la seguente regola: i colori scuri rimpiccioliscono lo spazio, mentre i colori chiari lo amplificano. E’ per questo motivo che intorno all’occhio sono presenti solo colori chiari (palpebra mobile e rima interna), mentre quelli più scuri vanno riservati rigorosamente per creare contrasto e ombreggiature sulle parti più distanti (piega dell’occhio e palpebra inferiore). Basta ricordare questo schema per riprodurre in ogni circostanza e con semplicità un make up per far sembrare gli occhi più grandi.

 

Quando seguire questa tecnica?

Consiglio di seguire questa tecnica che permette di far sembrare gli occhi più gradi a chi, per natura, ha gli occhi piccoli. Ma non solo! Questa tecnica è perfetta anche per chi vuole realizzare un trucco da giorno luminoso, che valorizzi al meglio il colore dell’iride.

 

Quando seguire la tecnica opposta?

Sconsiglio questa tecnica a chi, al contrario, ha gli occhi grandi, o peggio ancora tondi. Queste due tipologie di occhi, infatti, hanno invece bisogno di colori che rimpiccioliscano le dimensioni e per questo motivo la tecnica da utilizzare è esattamente quella opposta. Chiaramente non è strettamente necessario utilizzare il nero, come indicato nell’immagine. Tortora e marrone per restare sul neutro, oppure borgogna, prugna, blu e verde nelle loro tonalità medie per un trucco colorato, magari da abbinare ad un bell’abito. Questi colori vanno applicati rigorosamente sulla palpebra mobile, sia superiore che inferiore.

 

 

Articoli correlati:

No comments yet

Leave a Reply