Correttore verde: due tecniche per coprire rossori lievi e importanti
Scopri l'Ebook

Correttore verde: due tecniche per coprire rossori lievi e importanti

15 giu

Il correttore verde è un validissimo aiuto per correggere piccoli difetti del viso: lo sanno bene i make up artist che si affidano a questo correttore colorato per far risplendere il viso di modelle e star.

correttore verde per i rossori

 

A cosa serve il correttore verde?

la ruota dei colori e il correttore verdeIl correttore verde è un tipo di correttore che aiuta a coprire benissimo i rossori sul viso. Il rosso e il verde sono infatti due colori complementari tra di loro: questo vuol dire che, se sovrapposti, danno vita ad un colore neutro. Osserva una ruota dei colori: in questa ruota i colori complementari sono quelli che stanno l’uno di fronte all’altro e come puoi vedere il verde e il rosso si trovano proprio in questa posizione l’uno rispetto all’altro. Quindi, quando sul viso compaiono zone arrossate, come couperose, acne, rosacea, brufoli, capillari spezzati e così via, l’ideale è sempre correggere questi punti con un buon correttore verde. Ci sono due modi per applicare il correttore verde e la scelta di un metodo piuttosto che un altro dipende dall’entità degli arrossamenti che devono essere nascosti per creare un incarnato omogeneo.

 

Come applicare il correttore verde per gli arrossamenti lievi

Se il tuo problema sono quei lievi arrossamenti che si vedono attorno alla base del naso o qualche macchiolina lasciata dall’acne, allora puoi utilizzare questa prima tecnica, che prevede un’applicazione del correttore verde molto leggera ma comunque efficace. Tutto ciò che ti serve è un correttore verde e un pennello piatto da correttore. Se non possiedi quest’ultimo va benissimo anche quello che utilizzi per gli occhi o persino uno sfumino: l’importante è che siano ben puliti da qualsiasi residuo di trucco. Adesso sei pronta per iniziare.

♦  Per prima cosa passa il pennello sul correttore verde in modo da raccogliere il prodotto che poi andrai ad applicare sulla pelle. Evita sempre gli eccessi: è meglio prelevare poco prodotto alla volta e fare più passate, che mettere tanto prodotto tutto in una volta sola.

Se ti trovi meglio con i prodotti in stick ti consiglio il correttore Avene Couvrance Stick!  Puoi trovarlo cliccando qui sotto:

♦  Una volta aver sporcato il pennello con il correttore verde, passalo sulle zone arrossate. Anche i movimenti da fare sono importanti: prima picchietta sulla pelle in modo da imprimere bene il colore e poi striscia il pennello per sfumare i bordi.

♦  Passa successivamente a stendere il tuo fondotinta abituale e vedrai che i rossori saranno spariti.

 

Come applicare il correttore verde per gli arrossamenti importanti

Se sulla tua pelle compaiono zone particolarmente arrossate, come couperose e acne, o soffri di rosacea, è meglio utilizzare un metodo alternativo, che copra più efficacemente le macchie. In questo caso ti serviranno, oltre chiaramente al correttore verde, un correttore beige della tonalità della tua pelle, un pennello da correttore (che puoi sostituire come detto prima), cipria e il fondotinta che usi di solito.

♦  Applica il correttore verde direttamente sulle zone che desideri coprire: in questo modo hai già una copertura più intensa.

♦  Con il pennello distribuisci il prodotto in modo omogeneo su tutta l’area interessata. Se la zona è particolarmente estesa puoi anche aiutarti con le dita, a patto che siano perfettamente asciutte e pulite.

♦  Avendo applicato il correttore verde direttamente sulla pelle è possibile che si noti l’alone verdastro: per cancellare ogni traccia basta sfumare sopra un correttore beige della tonalità della tua pelle e fissare il tutto con un velo di cipria.

♦  Per finire utilizza il tuo abituale fondotinta per dare un risultato omogeneo a tutto il viso.

 

 

Qualche consiglio in più sul correttore verde:

  • Come puoi notare, la seconda tecnica sul correttore verde prevede l’applicazione di diversi prodotti sulla pelle in modo da essere sicuri di coprire bene gli inestetismi. Questo però vuol dire anche che è necessario non mettere troppo prodotto, altrimenti il risultato sarà un viso innaturale e pastoso.
  • Evita inoltre di riprodurre questo secondo metodo di giorno e preferisci una copertura più leggera ma sicuramente più naturale.

 

 

Articoli correlati:

9 Responses to “Correttore verde: due tecniche per coprire rossori lievi e importanti”

  1. Stefania 30 maggio 2013 at 15:06 #

    Ottimi consigli! Sicuramente li adotterò avendo, oramai da anni, una pelle molto impura, acneica sono delle vere e proprie cicatrici insomma! Ma secondo te quale fondotinta sarebbe giusto usare?

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 6 giugno 2013 at 14:31 #

      Il fondotinta dipende sempre dal tipo di pelle, anche se di solito i più coprenti sono quelli in crema :)

  2. Eleonora 11 febbraio 2014 at 11:15 #

    Ciao Maria Carmela, innanzitutto voglio farti i complimenti, il tuo blog è veramente sempre di una grande chiarezza e professionalità! Come del resto anche i tuoi Ebook! Volevo chiederti: a proposito della copertura di rossori più forti, dopo aver applicato correttore verde, beige e cipria, in che modo si dovrebbe applicare il fondotinta? Non lo si può strisciare sopra i correttori come sul resto del viso perchè anche se la cipria li ha fissati, si creerebbe comunque una “pappetta” tra i prodotti… si dovrebbe picchiettarlo? Meglio con le dita o con una spugnetta o che altro? Grazie mille, ancora complimenti, continua così! 😉

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 12 febbraio 2014 at 18:49 #

      Ciao! Grazie davvero per i complimenti 😀 Il fondotinta da applicare dopo la cipria deve essere in polvere, altrimenti come dici tu si forma la pappetta ^_^ In alternativa non mettere la cipria, passa il fondotinta e poi metti la cipria sopra al fondotinta. Il fondotinta va picchiettato e non tirato, per evitare di trascinare anche la correzione :)

  3. Eleonora 12 febbraio 2014 at 22:32 #

    Grazie mille per la risposta! Perdonami se approfitto ancora della tua disponibilità: io intendevo un fondotinta liquido, non in polvere! Ma dalla tua risposta mi è sorta una curiosità: perché in polvere se già applico sopra i correttori una cipria? Perché in polvere se è a bassa coprenza? È obbligatorio o va bene anche liquido? Grazie, spero avrai la pazienza di ri-rispondermi 😉

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 18 febbraio 2014 at 22:35 #

      In polvere, perché i prodotti liquidi su quelli in polvere si impastano e creano un effetto molto sgradevole. I prodotti in polvere su quelli liquidi vanno bene (vedi la cipria sopra il fondotinta in crema o liquido), ma i prodotti in crema/liquidi su quelli in polvere no! :)

  4. Elena 25 febbraio 2014 at 19:15 #

    Maria carmela quali marche puoi consigliarci?

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 27 febbraio 2014 at 11:12 #

      Io utilizzo quello Neve Cosmetics, che però è in polvere (ma lo unisco spesso al primer per renderlo cremoso ^_^). Oppure, c’è il correttore n.16 Vert di Couleur Caramel :)

  5. Leo 7 ottobre 2014 at 22:04 #

    Ciao, Maria Carmela! Io sono un maschietto e non ci capisco niente di trucco, ma vorrei provare a risolvere un inestetismo che mi mette in imbarazzo…

    Ad eccezione dell’estate, le mie mani tendono a diventare rosse (dorso e palmo) a causa di un microcircolo che fa i capricci e capisci bene che questa parte del corpo è difficile da nascondere…

    Cercando sul web ho letto di camouflage, di creme che vendono in farmacia per coprire gli inestetismi cutanei, ma mi pare di aver capito che sono due i prodotti principali per nascondere il rossore: correttore verde e fondotinta…

    Sto cercando una soluzione che: abbia un effetto naturale, sia pratica e duratura per tutta la giornata e, soprattutto, che non si tolga con l’acqua e/o con il sudore… [troppe pretese?! ;)]

    Come scritto sopra, non ne capisco nulla di trucchi, per cui dovresti avere la cortesia di spiegarmi le cose passo-passo…

    Dovendo tenere d’occhio il portafoglio, mi servirebbero anche dei suggerimenti sui prodotti che presentano un buon rapporto qualità-prezzo (+ durata)…

    Spero di non essere un caso disperato e che vorrai accettare l’ardua sfida che il mio problema rappresenta, grazie!

    Leo

Leave a Reply