Ptosi palpebrale: il trucco per correggerla
Scopri l'Ebook

Ptosi palpebrale: il trucco per correggerla

30 apr

La ptosi palpebrale è un problema che può comparire attorno ai 40 o 50 anni, ma può anche presentarsi in età molto precoce. La ptosi palpebrale consiste nel cedimento di una o di entrambe le palpebre che si trovano ad essere più chiuse rispetto al normale. Nei casi più gravi può essere difficile persino vedere.

cos'è e come ci si trucca con la ptosi palpebrale

 

Chi soffre di ptosi palpebrale, per riuscire ad aprire meglio la palpebra, spesso tende ad inarcare le sopracciglia, sforzando molto la zona sopra gli occhi e di conseguenza questa parte risulta inevitabilmente segnata da linee d’espressione più o meno marcate. La correzione della ptosi palpebrale può avvenire solo tramite intervento chirurgico, che è consigliato soprattutto nei casi molto gravi dove si stenta a vedere bene. Negli altri casi, si può benissimo convivere con la ptosi palpebrale e con qualche piccolo accorgimento anche il trucco può fare molto.

 

Le correzioni per la ptosi palpebrale

Devi anzitutto imparare un nuovo modo di truccarti, dato che devi puntare a camuffare un po’ la palpebra cadente: l’obiettivo è quello di far sembrare le palpebre allo stesso livello. Nel caso in cui la ptosi palpebrale abbia colpito un solo occhio devi non solo far sembrare quest’ultimo più aperto, ma bisogna anche correggere l’occhio sano cercando di chiuderlo leggermente. Quindi i due occhi hanno bisogno di correzioni differenti, ma la cosa importante è che non deve assolutamente notarsi tanta differenza, altrimenti il tuo sguardo apparirà innaturale.

 

Il trucco per chi soffre di ptosi palpebrale

Il modo migliore per correggere con il trucco la ptosi palpebrale è quello di utilizzare la matita nera: applicata nei punti giusti ti da la possibilità di correggere la forma dell’occhio e di farlo apparire più grande. Anche gli ombretti sono importantissimi e devi fare molta attenzione al tipo e al colore che scegli per non evidenziare ancora di più il problema.

 

Ecco quali sono i passaggi che devi rispettare per creare il giusto trucco sull’occhio dove è presente la ptosi palpebrale:

♦  Applica un ombretto marrone medio scuro su tutta la palpebra mobile con un pennello da sfumatura: questo servirà ad accorciare la distanza tra la piega dell’occhio e il bordo e far sembrare di conseguenza la palpebra meno abbassata. Evita di sottolineare la piega dell’occhio con un colore scuro di ombretto altrimenti si noterebbe ancora di più la differenza tra un’occhio e l’altro e la ptosi palpebrale verrebbe accentuata.

♦  Traccia una riga di matita nera sul bordo dell’occhio e termina il tratto proprio dove finisce l’occhio senza prolungare il tratto altrimenti tendi ad assottigliare l’occhio ed evidenziare ancora di più il problema. Adesso mettiti dritta davanti lo specchio e osservati attentamente: la matita devi applicarla come se volessi ricreare la forma aperta originale dell’occhio, quindi la riga non deve essere proprio dritta ma un po’ bombata. Per farlo parti dall’angolo esterno, crea un piccolo arco e poi termina un po’ oltre la metà dell’occhio.

 

Sull’altro occhio applica sempre l’ombretto medio scuro sulla palpebra mobile, ma questa volta fai finire il tratto di matita a metà occhio. Per bilanciare le proporzioni quest’occhio deve essere un po’ rimpicciolito: quindi applica una matita nera all’interno dell’occhio sulla parte superiore e sfuma leggermente il tratto verso l’esterno. Naturalmente queste differenze non devono essere troppo visibili quindi trucca gli occhi in questo modo ma poi vai eseguendo piccoli aggiustamenti a seconda dell’occasione in modo da rendere il trucco il più uniforme possibile pur mantenendo le correzioni.

 

Il trucco del viso per chi ha la ptosi palpebrale

fard viso per ptosi palpebraleChi è colpita da ptosi palpebrale assume involontariamente e di continuo un’aria stanca e spesso la situazione peggiora nei momenti in cui si è davvero stanche e sotto stress. Anche il viso in generale ne risente, perché può apparire poco vispo e invecchiato. Il trucco però può darti una grande mano e fare in modo di migliorare la situazione. Cerca quindi di curare molto anche la pelle del viso, utilizzando una base che sia perfetta per le tue esigenze: evita ad esempio fondotinta in polvere o compatti che si insinuano tra le rughe e preferisci quelli in crema, soprattutto se hai la pelle secca. Se è grassa meglio un fondotinta minerale, che anche se in polvere è molto leggero, o fluido. Utilizza sempre un fard rosato o color pesca che danno un’aria molto fresca e sana al viso, e anche sulle labbra indossa rossetti vivaci ma non troppo scuri, per non rischiare di indurire i tratti del viso.

 

 

Qualche consiglio in più su come correggere con il trucco la ptosi palpebrale:

  • E’ meglio non applicare ombretti chiari o troppo perlati sulla palpebra cadente: le tonalità chiare, infatti, tendono ad “allargare” la palpebra e quindi non sono adatti per questo trucco.
  • Assolutamente da evitare anche matite scure dentro l’occhio, perché tenderebbero a rimpicciolire l’occhio colpito da ptosi palpebrale, mentre vanno bene quelle bianche e color carne.
  • Oltre a questi consigli divertiti tu stessa a trovare un metodo nuovo per realizzare un trucco per la ptosi palpebrale: puoi partire da questi semplici suggerimenti e creare il tuo trucco personale.

 

 

Articoli correlati:

One Response to “Ptosi palpebrale: il trucco per correggerla”

  1. rita 22 ottobre 2014 at 10:39 #

    ciao! appena ho letto il titolo del post non volevo crederci! Finalmente qualcuno che indica a chi è affetto da questo disturbo come me un metodo di camuffamento! Grazie davvero! Io ho 24 anni ma convivo con questo problema da quando ero piccola, anni fa ho fatto un intervento chirurgico che ha migliorato la situazione ma che non ha reso l’ occhio ugale perfettamente all’altro. Ho sempre cercato di camuffare con la matita nera andando a naso ma con risultati scarsini! Se potessi fare un video su youtube sarebbe fantastico :))

Leave a Reply