Applicazione cipria: meglio il pennello o il piumino?
Scopri l'Ebook

Applicazione cipria: meglio il pennello o il piumino?

6 mar

Con questo articolo rispondo alla richiesta di una ragazza che contattandomi mi ha posto una domanda che ritengo molto interessante. La domanda in questione riguarda l’applicazione della cipria, ed in particolar modo se è meglio applicarla con il pennello oppure va stesa con il classico piumino di tessuto, che un tempo era molto in voga.

come applicare la cipria con pennello e piumino

Per prima cosa analizziamo bene questi due metodi e poi capiamo perché preferire l’una piuttosto che l’altra applicazione.

 

Applicazione della cipria con il pennello

pennelli per applicare la cipriaAnzitutto dobbiamo chiarire quale pennello utilizzare. Questo perché esistono tantissimi pennelli per applicare la cipria, di diverse misure, forme e composizione. La commessa del negozio probabilmente ti proporrà 2 diversi tipi di pennello per la cipria.

♦  Pennello per la cipria tondo e morbido: è la forma più classica del pennello per la cipria. Ha una forma tonda ed è molto morbido come pennello, perché le setole non sono troppo fitte. Con questo pennello si eseguono movimento circolari sul viso, molto leggeri, senza esercitare troppa pressione.

♦  Pennello per la cipria tondo e fitto: in questo pennello le setole sono più dure e fitte. Non si eseguono movimenti circolari come nel primo caso, ma piuttosto si picchietta il pennello sul viso per imprimere meglio la cipria sulla pelle.

Personalmente preferisco sempre utilizzare la seconda tipologia di pennello, per un semplice motivo: il pennello dalle setole fitte, che sono disposte tutte alla stessa altezza, creano una superficie omogenea. Questo è fondamentale per applicare la cipria nel modo più corretto, ovvero tamponarla sul viso, senza “tirare” il prodotto, proprio per evitare che il fondotinta che hai applicato sotto scivoli via.

Applicazione della cipria con il piumino

piumini per applicare la cipriaIl piumino per applicare la cipria si utilizza solitamente nel caso in cui si voglia ottenere una coprenza maggiore. La superficie del piumino, infatti, garantisce una stesura completamente omogenea, ancor più di quella che può essere ottenuta con il pennello piatto. Anche in questo caso attenzione al tipo di piumino che si utilizza: vanno bene quelli in tessuto (cotone o velluto), ma sconsiglio le spugnette in lattice, che non fanno altro che assorbire la cipria senza distribuirla correttamente sul viso.

 

Dunque quale preferire?

Diciamo che non c’è un meglio ed un peggio assoluto. Personalmente scelgo la spugnetta piuttosto che il pennello (a setole fitte) in base al tipo di pelle che ho davanti ed in base soprattutto all’esigenza della cliente.

♦  Su chi mi richiede un make up molto naturale, magari da giorno, e non ha particolari problemi di pelle grassa, applico sempre la cipria con un pennello piatto, scuotendolo bene prima di poggiarlo sul viso e poi picchiettandolo sulle zone più critiche (fronte, naso, guance, mento).

♦  Se invece mi trovo a dover fissare il fondotinta su una pelle grassa o se la richiesta della mia cliente è quella di ottenere un effetto molto coprente ed omogeneo, allora preferisco puntare sulla spugnetta, che tampono su tutto il viso con poco prodotto alla volta, in modo tale da avere una “pelle di porcellana” senza che la cipria si noti troppo.

 

 

Articoli correlati:

3 Responses to “Applicazione cipria: meglio il pennello o il piumino?”

  1. Ale 6 marzo 2014 at 11:43 #

    Io sono per pennellone tondo!:D

  2. Manuela 18 marzo 2014 at 15:59 #

    Ciao Maria Carmela,

    ho trovato interessante il tuo post sulla stesura delle ciprie ma non riesco a capire quale tipo di spugnetta utilizzi preferendola per stendere la cipria.
    Grazie per i tuoi ottimi consigli

  3. dany 27 marzo 2014 at 17:19 #

    Pennello kabuki forever 😉

Leave a Reply