Scopri l'Ebook

Colori della cipria: sceglili in base al sottotono della pelle

14 dic

Dopo aver imparato a riconoscere la cipria di buona qualità passiamo a studiarne i colori.

Come qualsiasi cosa che va applicata sulla pelle, anche il colore della cipria va scelto secondo delle precise regole. Come per il fondotinta, anche per la cipria bisogna fare riferimento non solo al colore della nostra pelle, ma anche al sottotono.

 

Colori della cipria

Per quanto riguarda i colori della cipria, distinguiamo:

Cipria trasparente

cipria trasparente

La cipria trasperente non contiene pigmenti colorati, e per questo non cambia il colore dei trucchi che mettiamo sul viso, anche se la stendiamo sopra. Una prova che puoi fare per vedere se veramente quella che stai usando è una cipria trasparente è tracciare una linea di matita sul tuo occhio, o anche sulla mano: passa la cipria sopra. Se non cambia colore, puoi andare sicura.

 

Cipria chiara

cipria chiara

 

È una cipria molto chiara, quasi trasparente, per tutte coloro che hanno una carnagione da molto chiara a chiara. Anche queste ciprie non tendono a coprire il trucco.

 

Cipria media

cipria media

Usa questo colore di cipria se la tua pelle non è né chiara ma neanche molto scura, come quando sei abbronzata. Le diverse marche ne propongono molte gradazioni, perché sono tante le donne con questo colore di pelle.

 

Cipria scura

cipria scura

Usa questo colore di cipria quando ti abbronzi, o anche d’inverno se di tuo hai un colorito ambrato.

 

 

 

Il sottotono della pelle

Diverso è il discorso che deve essere fatto per il sottotono della pelle. Riuscire a determinarlo non è una cosa facile, ma proviamo a vedere come fare. Ci sono diversi modi, tutti validi:

  • Le vene dei polsi: una prova, la più semplice e immediata che puoi fare, è quella di guardare attentamente il colore delle vene dei tuoi polsi alla luce del sole. Se queste ti sembrano più verdastre, allora il tuo sottotono è giallo, definito anche beige o caldo, mentre se ti appaiono più vicine al blu vuol dire che hai un colore che è più rasato, quindi freddo. Si, proprio così: il rosa è considerato un colore freddo.
  • Le sfumature della pelle del collo: è una prova meno precisa rispetto a quelle delle vene dei polsi, perché il colorito che regala il sole o altri agenti ambientali possono variarne il colore e quindi rendere più difficile la determinazione del sottotono. Comunque può essere d’aiuto per una eventuale conferma: guardati sempre alla luce del sole. Dovresti vedere, nella zona tra il mento e il collo, la pelle che dà sul giallo o sul rosa.
  • Magliette o panni: un’astuzia decisamente da provare è quella di avvicinare dei panni al viso, o in alternativa di indossare delle magliette di colore giallo, e poi di colore rosa: puoi determinare il tuo sottotono stabilendo quale dei due colori pensi che risalti maggiormente sul tuo viso.
  • Gioielli: discorso molto simile può essere fatto anche con i gioielli. Se pensi che quelli in oro giallo ti donano di più rispetto a quelli d’oro bianco o argento, vuol dire che hai un sottotono giallo. Al contrario, sarà roseo. Ma questo sistema, a mio parere, non è molto sicuro.

 

La scelta della cipria

Una volta aver determinato il sottotono della pelle e aver capito di che colore è, passiamo a scegliere la cipria che fa per voi.

Per i colori della cipria occorre un po’ provare un paio di diverse sfumature, soprattutto se non ne hai mai usate e non hai proprio idea di quale potrebbe starti meglio.

Per il sottotono della pelle valgono queste regole generali: se hai un sottotono caldo, quindi sul giallo o beige, devi scegliere ciprie che abbiano una base beige e dorata. Se invece hai un sottotono di pelle freddo, puoi usare tutte quelle che hanno una base rosata. Se poi, sei un tipo mediterraneo, e la tua pelle ha la tendenza ad essere olivastra, quindi di un sottotono giallo molto marcato, scegli una tiplogia di cipria ambrata.

 

 

Articoli correlati:

No comments yet

Leave a Reply