Fondotinta illuminante: caratteristiche e utilizzo
Scopri l'Ebook

Fondotinta illuminante: caratteristiche e utilizzo

25 mag

Se correttamente utilizzato, il fondotinta illuminante è davvero un ottimo cosmetico per tutte coloro che desiderano un bell’aspetto fresco e radioso. Forse non lo sapevi, ma uno dei segreti dei più prestigiosi truccatori di tutto il mondo, e quindi delle grandi star, consiste proprio nell’utilizzare una base che sia costituita da un buon fondotinta illuminante.

le caratteristiche del fondotinta illuminante

 

 

Le caratteristiche del fondotinta illuminante

Il fondotinta illuminante possiede delle precise caratteristiche, che lo rendono unico nel suo genere: vediamo insieme quali sono.

♦  Effetto: quando applichi il fondotinta illuminante ti accorgerai subito del fatto che la tua pelle ha acquistato un aspetto più radioso e omogeneo, che non solo ti fa apparire più bella, ma ti consente pure di minimizzare i piccoli segni di imperfezione e cancellare la stanchezza dal tuo viso.

♦  Pigmenti: ciò che rende così speciale il fondotinta illuminante sono proprio i pigmenti che contiene al suo interno. Un buon fondotinta illuminante deve possedere dei pigmenti che riflettono la luce ma che sono praticamente invisibili ad occhio nudo, in modo da riprodurre in maniera molto delicata l’effetto luce sul tuo viso.

 

 

Quando evitare il fondotinta illuminante

Esistono tipi di fondotinta illuminanti che hanno un effetto perlato più marcato di altri, rendendo così decisamente più visibili i pigmenti che riflettono la luce. Se hai un viso tondo o paffuto ti consiglio di evitare questo tipo di prodotto: il fatto che la luce venga riflessa non fa altro che amplificare la rotondità del viso dando l’impressione ottica di allargarlo ulteriormente. Un discorso per certi versi simile va fatto per chi ha una pelle molto matura: le rughe troppo marcate potrebbero essere messe in evidenza da un fondotinta illuminante. Al massimo, se vuoi un effetto simile, puoi puntare su un fondotinta ad effetto satinato, che da luce al viso ma senza avere l’inconveniente di sottolineare le rughe.

 

 

I vantaggi del fondotinta illuminante

Uno dei lati positivi del fondotinta illuminante è che puoi benissimo utilizzare un solo prodotto per ottenere lo stesso effetto che normalmente avresti avuto adoperando più prodotti. Questo si traduce quindi in un doppio vantaggio:

♦  Risparmio: grazie al fatto che con il fondotinta illuminante puoi uniformare l’incarnato e al tempo stesso dare luce al viso puoi benissimo risparmiare sull’acquisto e anziché due prodotti, fondotinta e illuminante, puoi benissimo acquistarne uno solo che ti da lo stesso risultato.

♦  Naturalezza: non dovendo sovrapporre prodotti su prodotti, è scontato che il tuo look risulti molto più fresco e naturale, senza creare quell’antiestetico make up a strati molto sgradevole alla vista.

 

 

Quando utilizzare il fondotinta illuminante

Come tutti i prodotti illuminanti per il viso, anche il fondotinta illuminante andrebbe evitato di giorno: i pigmenti riflettenti, infatti, danno il loro massimo effetto sotto le luci artificiali della sera. Al mattino potresti davvero risultare eccessiva con addosso un fondotinta illuminante, oltre che rischiare di ottenere “l’effetto sudato” tanto temuto in particolar modo da chi ha la pelle grassa. Utilizza invece il fondotinta illuminante se hai la pelle secca: questo tipo di pelle, infatti, tende ad essere spesso grigia e opaca, e per questo trae molto vantaggio da un prodotto come questo, che solitamente viene arricchito con sostanze idratanti che contribuiscono a mantenere il giusto comfort sulla pelle durante tutta la giornata.

 

 

Articoli correlati:

2 Responses to “Fondotinta illuminante: caratteristiche e utilizzo”

  1. Lena 5 novembre 2013 at 11:59 #

    Benissimo!
    Come avevo intuito, dunque, va usato solo di sera. ^-^
    Praticamente l’illuminante non va usato se si ha un viso tondo o paffuto?
    Hmm….io ho un viso ovale con un lieve doppio-mento. :/
    Posso usarlo o no?

    • Maria Carmela
      Maria Carmela 11 novembre 2013 at 18:29 #

      Si, a patto che non lo metti troppo sopra il doppio mento: magari su di esso puoi sfumare un velo di terra per minimizzarlo :)

Leave a Reply