Home Make up Base Colore e tonalità del fondotinta: la scelta giusta per te

Colore e tonalità del fondotinta: la scelta giusta per te

Nella scelta del fondotinta, il problema che tutte noi ci poniamo riguarda sicuramente il colore. Capita infatti che, specialmente chi è alle prime armi e sceglie il suo primo colore di fondotinta, non sappia regolarsi bene su cosa è più giusto. Scegliere il tipo più adatto a noi è sicuramente importante come decidere su quali colori e tonalità di fondotinta puntare.

Innanzitutto, dobbiamo fare una netta distinzione tra il colore (o tono) della pelle, e il sottotono.

Colore (o tono) della pelle

Si parla di colore o tono della pelle quando ci si riferisce, appunto, al colore della nostra carnagione: possiamo avere una carnagione chiarissima, chiara, media, scura, olivastra, molto scura, ecc. Questo per scegliere il colore del fondotinta importa, ma fino ad un certo punto: nel senso che ogni marca di cosmetici per il make up fa una propria classificazione dei diversi colori di fondotinta. Quindi può benissimo capitare di scegliere un colore di fondotinta “chiaro” di una determinata marca, che va bene per noi, e di dover prenderne uno “medio” di un’altra marca, per avere lo stesso risultato.

Sottotono

Si parla, invece, di sottotono della pelle quando ci si riferisce ad una particolare tonalità di base che la nostra pelle possiede, indipendentemente da quanto sia chiara o scura. I sottotoni principali della pelle sono essenzialmente due: beige e rosati . Quando guardate un fondotinta, specialmente uno in crema o fluido in contenitori trasparenti, vi accorgete subito se ha un colore che tende al beige o al rosa. Chi ha un occhio più allenato riconosce anche i colori del fondotinta di tipo ambrato. Ma non fatevi scoraggiare: potete sempre chiedere alla vostra estetista o alla commessa della profumeria e pian piano anche voi imparerete a riconoscerli.

I test da fare

Ma come facciamo a determinare quale colore e sottotono scegliere? Per quanto riguarda il colore, fate la seguente prova: prendete un po’ di fondotinta dei tre colori che a occhio vi sono sembrati quelli più adatti a voi, e disegnate una striscia che va dalla parte bassa del viso (mandibola, per intenderci) fino a metà del collo. Il colore che di più di tutti si avvicinerà a quello della vostra pelle sarà la scelta giusta.

Per quanto riguarda, invece, il sottotono per scoprire che tipo siamo dobbiamo eseguire questo semplice test: guardate le vene dei polsi alla luce naturale. Se queste risultano verdastre, allora avete un sottotono beige (o giallo), se invece sono blu, avete un sottotono rosato o freddo.  Ebbene sì, il rosa è un colore che appartiene alla gamma dei colori freddi. Il 95% delle persone ha un sottotono delle pelle che tende al giallo, mentre è raro trovare chi ha una pelle tendente al rosa.

Vediamo adesso come usare il colore e la tonalità del fondotinta.

I toni del beige

Sono i più naturali e riproducono l’incarnato sano. Devono essere usati da chi ha una carnagione uniforme e che non tende a diventare olivastra.

I toni rosati

Danno una particolare luminosità alla pelle, che contribuisce a minimizzare le imperfezioni. Sono, quindi, perfetti per ravvivare le carnagioni dall’aspetto stanco ed ingrigito.

Segui i consigli del Make Up Artist Maurizio Magnoni, anche lui in un breve articolo ci spiega come scegliere il fondotinta.

9 Commenti

  1. scusa se disturbo a mia mamma voglio farle il fondotinta con la crema .. lei al sottotono medio e guardando i colori mi ha detto beige medio.. ora come si fa il beige medio?

  2. Buonasera, ha una pelle olivastra e volevo sapere se andava bene un fondotinta rose? per ora sto utilizando il fondotinta Rose 300 del Yves Rocher. Secondo lei va bene

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui